venerdì 29 aprile 2016

#Reading in progress 📚 Come back later #TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

A Volte #Ritornano, di Stephen #King #StephenKing #AVolteRitornano #racconti #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: La Stagione Del Sangue, di Samuel Bjork

(cliccando sull'immagine si va su Amazon)



Un caso complesso e scabroso sta tenendo in scacco la squadra Omicidi di Oslo, capeggiata dal detective Holger Munch. Munch riesce a convincere il capo della polizia a reintegrare nei ranghi la giovane e bravissima collega Mia Krüger, nonostante i suoi numerosi problemi personali e la dipendenza dall’alcol e dagli psicofarmaci, di cui si serve per affrontare i terribili fantasmi del doloroso passato. E c’è davvero bisogno di tutta la sensibilità e l’acutezza di Mia, unite all’intelligenza di Munch, per capire chi c’è dietro l’efferato assassinio di una ragazza ritrovata in un bosco al centro di un pentacolo di candele, una macabra messinscena che sembra evocare scenari satanisti. Ma la verità è molto diversa e pare avere radici in un episodio di tanti anni prima: la folle decisione di un ricco armatore che in punto di morte ha imposto al figlio di non sposare una donna che avesse già dei figli, pena la perdita della cospicua eredità. Una clausola crudele, che ha portato all’allontanamento di due bambini innocenti, al dolore di una madre e a una sequela di menzogne che hanno avvolto la vita di tanti individui come una tela e che hanno generato una sete di vendetta e morte che sembra inestinguibile.


 ° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° ° 

Finalmente un Bel Libro!
Era da un po’ che non trovavo una lettura che mi tenesse incollata alle pagine dall’inizio alla fine, da sentir il bisogno di finirlo per sapere come sarebbe andato avanti.
Un thriller dal ritmo non serrato (solo azione dalla prima pagina, che preme, e dove tutti corrono), ma che fa sentire in sottofondo le lancette che scattano, come gli indizi che mano a mano devono essere riconosciuti per trovare l’assassino.

Per chi non avesse letto il precedente (La Stagione Degli Innocenti): Molto male!
Vi siete persi un bel libro con una trama originale che presentava per la prima volta questi personaggi davvero interessanti.
Non è necessario averlo letto per poter apprezzare questo seguito, l’autore infatti anche in questo romanzo da spazio alle loro storie personali e tira fuori il loro passato, anche solo accennando alcune cose, utile sia per chi non li conosca ancora che per chi ha letto il primo ma ha scordato alcuni dettagli. Questa è una delle caratteristiche più belle e particolari del racconto, il rendere veri questi personaggi, non solo agenti di polizia ma persone con le loro debolezze e il loro lato umano.

La storia parte da un omicidio che sconvolge la città: una ragazza viene trovata nuda, con una parrucca bionda in testa, in un pentacolo fatto da candele, tra le piume.
Chi è stato e perché?
Questo è solo l’inizio che porterà la squadra a rivelare lentamente lati sempre più oscuri riguardo questo fatto, poiché la ragazza si scoprirà esser scomparsa da diversi mesi prima della sua morte e tenuta prigioniera in maniera sconvolgente. Si scaverà sempre più a fondo, tra piste sbagliate e varie voci che entreranno durante la narrazione a confondere e arricchire questa storia. Una delle caratteristiche che rende il romanzo più completo e interessante, i personaggi infatti, anche quelli marginali, son sempre ben caratterizzati e hanno il loro fascino, mostrando qualcosa che porterà il lettore ad incuriosirsi e/o dubitare e/o farsi domande su di loro.

Come nel primo i protagonisti ‘principali’ sono Munch, il capo della sezione omicidi, e Mia, una giovane investigatrice che era stata riportata alla squadra da Munch mesi prima (il tutto raccontato nel precedente libro), che però viene ancora allontanata sempre per i suoi problemi personali, ma (ancora) riportata nel gruppo per le sue doti così particolari e il suo intuito molto forte. Oltre a loro, come accennavo, ci sono molte altre voci che rendono ricco il romanzo, tra cui i colleghi di Munch e Mia, ma anche altri personaggi, alcuni marginali, altri più presenti durante la lettura, e altri ancora che a volte non risuciremo a collocare bene fino alla fine. 

Insomma, davvero un bel libro che ho divorato in un paio di giorni, facendo fatica a staccarmi dalle pagine (digitali).
Vi consiglio di leggerlo assolutamente se vi piacciono i thriller, perché è una ventata nuova con questa storia e il modo originale di raccontarla.
Un po’ forte in alcune scene, ma non in maniera ‘splatter’, più psicologica.
Forse per questo non per tutti ma se vi incuriosisce: segnatevelo, è un autore che merita di esser letto.
Da ieri disponibile nelle librerie e online!

giovedì 28 aprile 2016


via IFTTT

Domani la mia opinione sul blog 😊 La #Stagione Del #Sangue, di Samuel #Bjork @longanesi_editore #LaStagioneDelSangue #SamuelBjork #thriller #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Eleinda, di #ValentinaBellettini #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Da Domani in Libreria: Borderlife, di Dorit Rabinyan



Titolo: Borderlife
Autore: Dorit Rabinyan
Casa Editrice: Longanesi
Uscita: 29 Aprile


«Una storia d’amore più forte dell’eterno conflitto fra due popoli. Un libro magnifico.»
Amos Oz

«Questo libro va riconosciuto per il suo alto valore.»
Abraham Yehoshua

Arriva in Italia il romanzo che ha suscitato un grande clamore mediatico in Israele e nel resto del mondo, spaccando in due l’opinione pubblica. Borderlife, una storia d’amore tra un Romeo palestinese e una Giulietta israeliana, è stato escluso dai programmi dei licei in patria poiché considerato inneggiante ai matrimoni misti. Immediate le reazioni indignate di premi Nobel come Svetlana Alexievich e  romanzieri come Abraham Yehoshua e Amos Oz che con i loro giudizi entusiastici hanno garantito a questa love story uno straordinario successo di pubblico.

Liat, una quasi trentenne israeliana, fa la traduttrice e si trova a New York per una borsa di studio. Qui conosce Hilmi, un palestinese di Ramallah che fa il pittore e ha due anni meno di lei, gli occhi color cannella, riccioli neri e un sorriso infantile che spezza il cuore. La loro appassionata storia d’amore si intreccia con la consapevolezza dell’incompatibilità di una relazione dal destino già segnato. Infatti, la loro appartenenza a una terra tormentata e divisa non può che separarli e porre fine a ciò che è iniziato nel freddo grigiore newyorkese. Tutto è filtrato dagli occhi di lei, attraverso lo straniamento che prova insieme a una fortissima e per lei inedita attrazione fisica.
Una scrittura forte e commovente come la passione che racconta, un romanzo che ha saputo resistere a divieti e proibizioni, diventando un fenomeno culturale e sociale.

Da Domani in Libreria: La Stagione Del Sangue, di Samuel Bjork




Titolo: La Stagione Del Sangue
Autore: Samuel Bjork
Casa Editrice: Longanesi
Uscita: 29 Aprile


Un caso complesso e scabroso sta tenendo in scacco la squadra Omicidi di Oslo, capeggiata dal detective Holger Munch. Munch riesce a convincere il capo della polizia a reintegrare nei ranghi la giovane e bravissima collega Mia Krüger, nonostante i suoi numerosi problemi personali e la dipendenza dall’alcol e dagli psicofarmaci, di cui si serve per affrontare i terribili fantasmi del doloroso passato. E c’è davvero bisogno di tutta la sensibilità e l’acutezza di Mia, unite all’intelligenza di Munch, per capire chi c’è dietro l’efferato assassinio di una ragazza ritrovata in un bosco al centro di un pentacolo di candele, una macabra messinscena che sembra evocare scenari satanisti. Ma la verità è molto diversa e pare avere radici in un episodio di tanti anni prima: la folle decisione di un ricco armatore che in punto di morte ha imposto al figlio di non sposare una donna che avesse già dei figli, pena la perdita della cospicua eredità. Una clausola crudele, che ha portato all’allontanamento di due bambini innocenti, al dolore di una madre e a una sequela di menzogne che hanno avvolto la vita di tanti individui come una tela e che hanno generato una sete di vendetta e morte che sembra inestinguibile.


Samuel Bjørk, pseudonimo di Frode Sander Øien, non è semplicemente uno scrittore, ma piuttosto un artista a tutto tondo: cantautore, musicista, sceneggiatore, drammaturgo, traduttore in Norvegia dell’opera di Shakespeare e pittore. Con La stagione del sangue si cimenta in un thriller di grande ritmo e tensione. Subito caso letterario in patria, ha avuto un successo enorme e in pochi giorni dall’uscita ha venduto oltre 30.000 copie. La stagione del sangue è in corso di pubblicazione in 30 paesi ed è già un successo in UK e USA.

mercoledì 27 aprile 2016

Da domani in libreria e online: La #Stagione Del #Sangue, di Samuel #Bjork Mi spiace aver il #Kindle in bianco e nero perché la cover è proprio bella..... Non vedevo l'ora di leggerlo e mi ci butto: grazie @longanesi_editore #LaStagioneDelSangue #SamuelBjork #thriller #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Chi di voi non ha mai visto i film dedicati a "La Cosa"? E quanti sapevano che è partito tutto da un libro??? 😎 Sul #blog la mia #opinione...ma in breve: se vi piacciono i #film è da #leggere! 😍 #LaCosa #JohnWCampbell #horror #fantascienza #horrorfantasy #fantasy #daleggere #kindleunlimited #kindle #libro #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: La Cosa, di John W. Campbell


http://www.amazon.it/gp/product/B00IMJVMJ4/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00IMJVMJ4&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

FANTASCIENZA - Un grande classico della fantascienza dal quale sono stati tratti ben tre film per il cinema. Nell'ambiente più ostile la lotta disperata contro un essere alieno e letale

Antartico, polo magnetico terrestre. Indagando su un'anomalia magnetica una spedizione scientifica scopre il relitto di un veicolo precipitato sulla Terra venti milioni di anni prima. Nei pressi del veicolo, congelata da eoni, viene reperito il corpo di un essere alieno dall'aspetto mostruoso. Gli scienziati sono incerti su come procedere, ma sono convinti che nessuna forma di vita superiore potrebbe sopravvivere dopo essere rimasto nel ghiaccio così a lungo. Una regola che però, scopriranno, sembra valere solo per le forma di vita terrestri.  Dal padre dell'età d'oro della fantascienza John W. Campbell, per la prima volta in ebook, un grandissimo classico della fantascienza dal quale sono stati tratti ben tre film, "La cosa da un altro mondo" di Christian Nyby (1951), "La cosa" di John Carpenter (1982) e "La cosa" di  Matthijs van Heijningen Jr. (2011).

John Wood Campbell jr. (1910-1971) è stato la personalità più influente della fantascienza nell'età d'oro del genere. Come direttore della rivista "Astounding" (in seguito "Analog") ha lanciato autori come Isaac Asimov, Robert Heinlein, A.E. van Vogt e innumerevoli altri. Campbell ha dedicato la vita al lavoro di "editor", rinunciando a una carriera di scrittore nella quale aveva mostrato doti eccellenti in particolare con i cicli di Isole nello spazio e di Aarn Munro. Tra le ultime cose pubblicate come scrittore, prima di prendere la direzione di "Astounding", il romanzo breve "Who Goes There?" ("La cosa") del  1938 dal quale sono stati tratti diversi film.


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° ° 

Per chi ha amato il film: è da leggere!
Ha diverse divergenze rispetto alla pellicola, ma è qualcosa che gli amanti dell'horror e in particolar modo di questo film (e delle sue varie versioni). 
Io li ho visti tutti e 3, e non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di leggerlo lo scorso Dicembre: davvero bello!
Mi ha riportato in mente molte cose, mentre altre erano differenti e ho dovuto seguire la trama del volume più difficile del film, di sicuro; spesso mi sono sentita confusa, ma lo chiudi pronto ad accendere la tv e vederli di nuovo. 
Una via di mezzo tra i vari film, visto che il primissimo, del '51, può essere un'unione tra quello di Carpenter dell'82 e il prequel del 2011. 

Un ulteriore tassello, quello di partenza, per questa storia; quello da cui sono nati questi favolosi film che hanno mostrato al mondo questa storia fantascientifica ed inquietante, permettendo a chi non avesse mai conosciuto nè letto il libro di scoprirlo ed ammirarne la straordinaria fantasia ed originalità.
Da Leggere!!!

martedì 26 aprile 2016

A chi si addormenta leggendo 😊 #cat #catandbook #gatto #gattoelibro #lovecat #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Nuova lettura..... #Eleinda #ValentinaBellettini #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Indomabile Desiderio, Anna Grieco e Irene Grazzini

 http://www.amazon.it/gp/product/B01DDXLGOO/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B01DDXLGOO&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)


Scozia, 1748 - Venduta dal fratello per scampare alla bancarotta, Lady Julia Harmon giunge in Scozia, nel castello del marito sposato per procura, decisa a non lasciare il proprio destino in mani altrui: lei è una nobildonna inglese fiera e indomita e non permetterà a nessuno, tantomeno a un laird scozzese, di trattarla alla stregua di merce da scambio. L'impatto con la nuova vita non è però semplice: non solo Kieran sembra ignorarla di proposito e gli abitanti del luogo temerla, ma fatti misteriosi funestano le notti di luna piena. Nessuno, tranne lei, sembra preoccuparsene, perfino quando un lupo nero riesce a entrare nella sua stanza da letto e cerca di ucciderla. Julia non è donna da cedere facilmente alla paura e, con il passare dei mesi, riesce a far breccia nei cuori della gente e ad attirare l'attenzione del marito, che prova per lei un desiderio così indomabile che l'unica soluzione è tenerla a distanza.

Kieran, infatti, nasconde un segreto terribile che, se scoperto, potrebbe portare alla rovina tutta la sua stirpe...

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Anche questo libro l'ho iniziato senza leggere la trama prima, e mi son trovata piacevolmente colpita dalla trama che piano piano si disegnava davanti a me. 
Una storia che presenta molti dejavou, mentre la si legge; personalmente, spesso ho storto il naso perchè tante cose si sono già sentite, lette o viste. Ma sono unite in una trama originale, come un pachwork possiamo dire. 
 
La protagonista, Julia, è forte, molto testarda e che si trova costretta, per salvare la sorella da quel destino, a prendere il suo posto e diventare moglie di uno scozzese, e a trasferirsi nel suo castello per un patto fatto dal fratello. 
Kieran è il laird, burbero, scontroso e con un enorme segreto che lo maledice ad ogni luna piena; obbligato a sposarsi cercando di proteggere la sua gente e le sue terre dagli inglesi che, dopo la battaglia di Culloden, cercano ogni pretesto per infliggere altre sofferenze agli scozzesi, sopratutto il capitano Hawkins, estremamente crudele e che vuole conquistare sempre più potere, e che non vede l'ora di spodestare il laird e prendere tutte le terre.
Tra i due dal primo guardo scattano scintille, quando per lui è solo un'altra donna, mentre lei non vuole essere solo un pezzo di carne. Due caratteri forti fin da subito in collisione, ma oltre a questo fin da subito una forte attrazione li unisce...e per tutto il romanzo faranno tira e molla, non aiutati dalle circostanze. 
A complicare le cose Aidan, il miglior amico di Kieran, inizia a vedere sotto una luce particolare Julia, cosa che metterà in difficoltà lui e il rapporto di fiducia che si era creato nei due per molti anni. 
Ovviamente questi sono i personaggi principali della storia, ce ne saranno molti altri che compariranno e renderanno la storia più piccante, come l'ex amante Freya, che non si arrenderà all'arrivo dell'inglese, anzi ciò le farà affilare le unghie per riprendersi Kieran, o Brianna del Clan Douglas MacKenzie, una fantastica combattente e forte donna.

Una storia piacevole da leggere, nel complesso, con alcune aggiunte forse troppo veloci e frettolose di alcune scene...ma ci sono tantissime scene che riportano alla mente altre storie:
Culloden, il clan MacKenzie, il matrimonio forzato tra due caratteri non facili e tra un inglese e uno scozzese,... ricordano Outlander; 
Brianna, ricorda la guerriera de Il Trono Di Spade, più femminile in questa vicenda, ma guerriera come lei o come la principessa Disney Merida...;
....e tante altre piccole cose che, ora non vorrei dirvi, perchè non vorrei spoilerarvi la storia.
 
Insomma, un pachwork piacevole, ma in cui (se siete pignoli e rompi come me) noterete ogni quadratino che vi riporterà alla mente altre cose....
 
Un vero peccato!!!
Perchè la storia non è malaccio, anzi; sopratutto se si pensa che è stata scritta a due mani, cosa che dubito sia facile da fare. 
I personaggi sono piacevoli e non piatti, e il tutto regala qualche ora di piacevole lettura, se non fosse per quello che dicevo prima, che ti stacca dalla storia facendoti ripiombare nella realtà e perdendo la magia che si crea quando si entra nel racconto e ci si perde tra le sue righe.
 
Spero che a voi non capiti, perchè se vi piace il genere, vi piacerà molto questa storia. 
Fatemi sapere, se lo leggete, cosa ne pensate!

lunedì 25 aprile 2016

Manca poco! Quanti la seguono stasera? [ Un peccato che #Martin non abbia ancora scritto il #libro 😒 ] #GameOfThrones #TronoDiSpade #GoT #serie #series #Sky #viaggiatricepigra


via IFTTT

via IFTTT

25 Aprile: una data da non dimenticare! Che libri vi vengono in mente da leggere in questa giornata? #25aprile #liberazione #antifascismo #libri #libro #leggere #conoscenza #storia #memoria #nondimenticare #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Mondo Dell'Altrove, di Sabrina Biancu

http://www.amazon.it/gp/product/8847107857/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=8847107857&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)


Cinque racconti - in cui fantasia e realtà si mescolano - capaci di trasportare il lettore in un altro mondo, in un luogo magico. Capaci di farlo sognare. Ogni cosa è viva e insegna qualcosa d'importante. E ciascuna storia si trasforma nella tappa di un viaggio in cui si cresce e si matura a fianco di Elia, Rosy, Tea, Pietro, Desideria, André e della stellina Irina.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Come iniziare..."sembrano favole della buonanotte", questo è stato il mio pensiero alle prime pagine. 
Poi, ovviamente, il mio cinismo è salito e non ho potuto far a meno di trovarci difetti nelle trame troppo dolci e buone, per il mio gusto.
 
Sono favole che puntano alla bontà, a mostrare cosa voglia dire e cosa si ricavi ad essere bravi nella vita, che questo alla fine è sempre un bene. Favole, insomma. Secondo me anche da leggere ai bambini prima di farli addormentare...forse non tutte, ma molte si, perchè danno quella sensazione.
 
Storie vere ma anche magiche, fantastiche, che portano il lettore in molti luoghi e a conoscere molti protagonisti diversi tra di loro, ma con un filo comune, ogni storia si chiude con un insegnamento, quasi come un consiglio per chi legge.

Un libro veloce da leggere, piacevole, scorrevole e scritto bene. 
Se siete cinici come me, può darsi che non vi piacerà molto, che metterete in dubbio e alzerete lo suguardo dalle pagine chiedendovi "ma davvero?!";
Altrimenti, porebbe davvero piacervi e regalarvi qualche dolce oretta, magari prima di dormire.

domenica 24 aprile 2016

#Kobane #Calling #KobaneCalling #Zerocalcare #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Per stasera basta libri 'da leggere', stacco e mi dedico a #Kobane #Calling che mi guardava dal comodino.... #KobaneCalling #Zerocalcare #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Asking me if I like reading is like asking me if I like breathing #TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

....quanto vorrei essere lì.....#mare, caldo, amaca, libro,....#relax! #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

venerdì 22 aprile 2016

Untitled


via IFTTT

#TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

@newtoncomptoneditori quest'anno per la #giornatamondialedellibro mette il catalogo online a meno di 1.... Approfittatene!!! #TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Ventiquattro Ore, di Stefano Rossi


Una misteriosa valigetta si aprirà scadute ventiquattro ore: tutti la vogliono ma nessuno sa cosa contenga davvero, perchè il meccanismo per aprirla è sconosciuto. Sei mosche da bar disposte a qualsiasi cosa pur di possederla si muovono in un macabro gioco dell’oca sullo sfondo di questa storia on the road in bilico tra il pulp e il noir, l’ironia demenziale e lo splatterpunk, incrociando personaggi indimenticabili come il Divoratore, i Fratelli Cobra, il vecchio Ernest Cooter e molti altri ancora. Un libro che è come un film, vissuto sul filo della tensione e dell’imprevedibilità. “Ventiquattro ore è un’opera prima. Nonostante il titolo, ne impiegherete molte di meno a leggerlo. Perché Ventiquattro ore è una corsa, è una corsa sfrenata al massacro che non ha un attimo di respiro. Il mondo in cui si ambienta, la Never City immaginata da Stefano Rossi, è una specie di Las Vegas della follia umana, dove cannibali, assassini, poppute donne uscite da un film di Russ Meyer, zombie e fast food di piedi umani vivono nell’anarchia incontrollata delle loro vite borderline” (dalla prefazione di Raffaele Picchio).

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Prima di iniziare vorrei darvi un consiglio: leggetelo prima di "Foot Food", perchè ci sarà un collegamento in quella storia...si possono leggere anche diversamente, perchè a me è capitato così, ma rende l'altro racconto più completo ed interessante.

Ora, questo è più azione ed adrenalina, rispetto all'altro più horror e assurdo. Una corsa contro il tempo e contro tutti.  Davvero, leggendolo si entra come in un film, nonostante sia breve e veloce da leggere, ci si immerge e fino alla fine non ci si stacca per scoprire cosa accadrà.
Una lotta per qualcosa di cui non si conosce nulla, ma che ammalia così tanto i protagonisti della vicenda da renderli pronti a questa caccia febbrile, spingendoli l'uno contro l'altro, per potersi aggiudicare questa ventiquattrore, che si aprirà solo ad uno di loro.

Non perdetevelo, come esordio è molto bello e si legge d'un fiato, lasciandovi alla fine confusi ma felici di averlo letto tutto.

giovedì 21 aprile 2016

#TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Foot Food, di Stefano Rossi



Never City è una città pericolosa ed è popolata da gentaglia di ogni specie. Ma il deserto che la circonda sa essere ancora più pericoloso e selvaggio. Bombe sexy in cerca di emozioni forti, camionisti divoratori di hamburger, hippie in fuga con una misteriosa valigetta, critici culinari, bande di motociclisti e sociopatici repressi sono solo alcuni degli esempi della fauna che lo popola. E il Foot Food è la luce che inevitabilmente attira tutte quelle falene impazzite. Ma cosa nasconde quel paradiso feticista in mezzo al nulla? Sarà qualcosa che i nostri folli protagonisti scopriranno a caro prezzo? L’inferno più inconcepibile si sta per scatenare proprio sotto i loro... piedi!

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Una storia che originale è dir poco!
Ricorda lo stile dei B-Movie horror....non pensate a quei film fatti male eh! 
Quelli non sono B-Movie;
Intendo la categoria di quei film forzati e assurdi ma belli, che hanno stile e trama.

Quì non si entra nella storia, ci si viene buttati, conoscendo solo capitolo dopo capitolo i vari protagonisti che ne faranno parte. Varie vite, vari personaggi che si ritrovano per caso nello stesso (sbagliato) posto nello stesso momento. 
Esagerati e gonfiati, ma che rendono ricca la trama con la loro presenza. 

Un horror non puro nè spaventoso (per quanto mi riguarda), ma non saprei in quale altra categoria metterlo. E' avventuroso, adrenalinico, con altri personaggi che non sono solo fantastici, ma provengono dal lato più oscuro del fantasy...quindi, direi che sfiorano l'horror. 

Una storia ben scritta e, anche se breve, riesce a dire tutto ed essere completa...una piccola nota stonata è il finale, che personalmente non ho molto compreso. Si chiude in poche righe lasciandoti confuso. 
Un ottimo passatempo per trascorrere qualche ora piacevole.

Da Domani in Libreria: La Parte Del Diavolo, di Emanuelle de Villepin





Titolo: La Parte Del Diavolo
Autore: Emanuelle de Villepin
Casa Editrice: Longanesi
Uscita: 22 Aprile

Christiane de Lavanciel vive a Parigi, ha ottantasei anni, un pungente senso dell’umorismo, una moralità fatta su misura e un anticonformismo sorprendente. Sua figlia Catherine è l’opposto: borghese e taciturna, è piena di rancore contro il marito milanese, del quale ha appena scoperto l’ennesima scappatella, e arriva a Parigi dalla madre insieme alla figlia Luna, in cerca di consolazione.
Luna, che sta scrivendo una tesi su Rudolf Steiner, scopre per caso che il bisnonno ne era un seguace. Incuriosita, vuole scoprire di più sulla famiglia e la nonna l’accontenta, con un racconto che si snoda lungo tutto il XX secolo e illustra vicende complesse e affascinanti. Dalla matassa intricata di ricordi contraddittori e dolorosi, emergerà un segreto che illuminerà il passato di una luce nuova. Contemporaneamente Catherine dovrà riflettere sul vero contenuto del suo amore attraverso un’analisi libera e priva di pregiudizi, aiutata dall’anziana madre. Con la caduta delle maschere i buoni diventeranno anche più inquietanti dei cattivi.

Emanuelle de Villepin è nata in Francia e si è trasferita giovanissima a Ginevra, dove si è laureata in legge, e quindi a New York. Dal 1998 vive a Milano. Presso Longanesi ha pubblicato i romanzi Tempo di fuga (2006), La ragazza che non voleva morire (2008) e La vita che scorre (2013).

mercoledì 20 aprile 2016

Untitled


via IFTTT

Che bello uscire e trovare pacchetti librosi aspetta aspettarti #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Acquisti di ieri! . #Cuore #Guerriero di Terry #Goodkind & #Kobane #Calling di #Zerocalcare #CuoreGuerriero #TerryGoodkind #KobaneCalling #fanucci #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Re Di Picche E La Regina Di Cuori (Parte Seconda), di Angelica Cremascoli

 http://www.amazon.it/gp/product/B00S30K8CO/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00S30K8CO&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)


La fuga a Las Vegas è servita a Engie per far luce su quello che vuole davvero. Ora il suo cuore può tornare a battere di nuovo per amore, ma purtroppo troppo tardi. Derek, ormai stanco dell’atteggiamento della donna, non l’ha aspettata ed è andato avanti.
Engie però non si arrende e, spalleggiata dall’amica Brenda “Brownie” Brandi e dalla sua compagnia di ballo, si lancia in un tour in giro per gli USA che le permetterà – forse – di tornare ad essere la regina del cuore di Derek Heart.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Vi sconsiglio la lettura se non avete letto il primo capitolo perchè potrebbero esserci spoiler involontari relativi a quel volume.

Si ritorna nella vita di Engie, dopo che ha fatto pace con la sua vita e col suo cuore.
Quando decide di tornare da Las Vegas a casa sua, ma troverà le cose molto cambiate da quando aveva deciso di sparire per nascondersi dal mondo.
La più importante: Derek.
Quando finalmente ha il coraggio di abbandonare le paure per buttarsi tra le sue braccia, le trova chiuse. Ha aspettato e tirato davvero troppo la corda, così anche lui si è stancato di star male e ha deciso di andare avanti nella sua vita....ma sarà davvero così?
Tutti dicono che il suo cuore è ancora ferito e che questo è solo un modo che lui usa per continuare la sua vita, anche quando lei se lo ritrova davanti, bello ma impassibile dietro una maschiera di perfezione, capisce che qualcosa non va. Che il Derek che conosceva è scomparso, per colpa sua.
Cosa fare? Lasciarlo andare o tirar fuori le unghie e riprenderselo?
Mostrargli che, anche se gli ha fatto passare di tutto, ora ha capito e possono stare bene entrambi e costruire qualcosa, o è davvero troppo tardi?

Una storia più cupa rispetto alla precedente, ma non meno interessante.
I personaggi sono ben delineati, ci riesce ad empatizzare con loro, anche se a volte vorresti prenderli a schiaffi per certe scelte che fanno....eppure sono 'veri' anche per questo.
Gli errori, i caratteri non facili, le risposte sbagliate, il momento mai perfetto,....rendono la storia più vicina al lettore.
Purtroppo, gli ultimi capitoli non mi sono piaciuti molto, hanno uno stile diverso dai precedenti e sono più forti, ma più che altro si chiudono velocemente, senza dare tempo al lettore di ricapitolare le idee e leggerne bene le conseguenze, come invece accadeva prima.
Le ultime pagine si fanno un po' perdonare, perchè l'autrice non chiude il racconto, ma lo lascia aperto con maestria e lasciando curiosità in chi lo legge, ma anche la sensazione che, come il resto, sia parte della vita, e che non sempre si può sapere tutto.

Un bel libro, scorrevole e veloce da leggere; piaciuto anche a me che non sono affatto romantica, e che insieme al primo volume regala una bella storia, piuttosto vera (sia dal punto di vista dei personaggi, delle vicende...anche se a volte sono stiracchiate...).

Se siete romantici, dovete leggerlo! Vi piacerà...
Se non lo siete, ma cercate una storia leggera, ma non troppo 'rosa' e banale, l'avete trovata.
E' per tutti i gusti, secondo me....fatemi poi sapere cosa ne pensate!

martedì 19 aprile 2016

#Shopping Libroso #mondadori #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

#TrueStory #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Per Ironia Della Morte, di Claudio Vergnani

 http://www.amazon.it/gp/product/B014RTDUJ2/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B014RTDUJ2&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Entrato in possesso di una chiavetta Usb dal misterioso contenuto, Vergy – il protagonista del romanzo – si accorda per la sua restituzione dietro adeguato compenso. Ma quello che dovrebbe essere un tranquillo soggiorno veneziano in attesa dell’appuntamento, si trasforma in una guerra per la sopravvivenza, una fuga da mostri e nemici che non hanno nulla a che fare con le forze sovrannaturali che il nostro protagonista ha dovuto affrontare nei romanzi Il 18° vampiro, Il 36° giusto e L’ora più buia. Qui il pericolo è reale, umano, fatto di sicari spietati e assassini senza coscienza.

Vergnani, in questo romanzo, si discosta dalle sue radici horror per regalarci un thriller mozzafiato, dalle forti venature Pulp, con un protagonista degno dei migliori Hard Boiled della tradizione.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Adoro, Adoro, Adoro Vergy!
E' un personaggio esagerato, sopra le righe,...poco credibile e molto cinematografico (e anche psicopatico), ma non ci posso fare nulla, mi piace davvero molto.
In questo romanzo, non c'è il suo compare a parlare, ma solo lui, da solo, in un prequel (rispetto agli altri libri dove compare) dove sentiremo anche i suoi pensieri, sempre senza filtri, ma in meniera ancora più diretta essendo lui l'unico protagonista e voce narrante.

Inizia subito, buttandoti in una situazione 'strana' e che si fatica a capire, in un castello dove si trova dopo aver concluso l'ultimo dei suoi 'lavori', quando il suo sesto senso gli suggerisce che qualcosa non va....
Poi ci sposteremo, dopo questa prima 'avventura', a Venezia, quando ancora il puzzle non è completo per noi lettori, e lì piano piano lo ricostruiremo (capendo tante cose che vengono omesse volontariamente dall'autore in principio) in una serie di colpi di scena e di avventure che si sussegono togliendo al lettore il fiato, costringendolo a leggere pagina dopo pagina per sapere come andrà a finire.

Ok, alcune situazioni sono troppo lunghe e il lettore si stacca perdendo un po' di concentrazione, ma sempre magistralmente descritte e che spesso ti fanno sentire in quelle situazioni.

Per farvi un esempio, pensate ai film d'azione: corse, inseguimenti, azione, adrenalina...mischiateci insieme molto alcool, un protagonista completamente pazzo, senza filtri e con un umorismo davvero pessimo, nero e molto scurrile, con contorno di un ambientazione quasi claustrofobica (i canali di Venezia, i suoi vicoli stretti e tortuosi,...), e dei cattivi con la C maiuscola.
Così potete immaginare cosa voglia dire immerversi in questa storia, anche se il mio è solo un esempio rispetto a ciò che vi aspetta davvero in queste pagine.

Una storia bella ed interessante, diversa da qualunque altra in cui mi sia mai imbattuta (parlando in generale, non dello stile di Vergnani, perchè i suoi romanzi sono molto simili, avendo anche gli stessi protagonisti).
Il romanzo più forte, probabilmente, che ho letto di questo autore, per ora. 
Ma come non potrebbe con Vergy!

Il finale mi è piaciuto, nonostante sia conclusivo della vicenda si prende il suo tempo per dire tutto e chiudere per bene la storia. Una cosa apprezzatissima, visto che tutto ha un suo ritmo e questo non viene spezzato nemmeno alla fine.

Sicuramente non è un libro adatto a tutti, ma se amate l'horror, l'adrenalina, l'avventura...e sopratutto una storia non prevedibile e piena di colpi di scena: l'avete trovata!

Come bilanciare #libri, #serieTv e vita sociale? Urge il #Giratempo! 😄 Ovviamente ci sono molte altre cose da incastrare in 24 ore, di cui molte dormendo....Si, mi spiace, al #sonno non rinuncio 😋 Voglio la #magia per aver più #tempo 😁😁 #leggere #leggo #libro #passionelettura #serie #series #hobby #viaggiatricepigra


via IFTTT

lunedì 18 aprile 2016

#ReadingIsSexy #ReadIsSexy #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Ti Infinito, di Elisa Bertani

http://www.amazon.it/gp/product/6050499403/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=6050499403&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21 
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Chicca è la classica “brava ragazza” con una passione viscerale per il ballo . Martina è la sua migliore amica. Per un concatenarsi di casualità si ritroveranno ben presto ad occupare, per ragazzi diversi, la stessa posizione di “amante” districandosi in avventure che le legheranno sempre di più. Gaetano, il vecchio compagno di scuola e Alessando (Ale) , il fidanzato ufficiale di Valentina , la cameriera del bar, che si innamora di Martina. Seguendo consigli di dolci mamme single , di proprietari di bar che fungono da padri inesistenti, Chicca si troverà di punto in bianco a dover affrontare il tutto, senza i consigli che erano invece i più importanti. Quelli di Martina. Tra risate, pianti, ironia e disperazione si giungerà ad un epilogo romantico dove Chicca si renderà conto che ogni scelta fatta, con e senza Martina, era quella giusta.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° ° 


Un libro già sentito... o forse no?
L’inizio è piuttosto noioso, quando presenta la protagonista, la sua vita, l’esperienza passioni….o meglio LA sua passione: il ballo. Cosa che però resterà di sfondo (con dispiacere) perché è una storia d’amore, anche un po’ banale e scontata, come tante altre già lette: lei impacciata che si innamora a prima vista (e per la prima volta) crollando dalle nuvolette dopo i vent’anni, trasformandosi quasi in una dodicenne, ma passando da zero a mille, ovvero da esser tutta casa-palestra, all’essere un amante occasionale; con la ‘migliore amica’ complice, che se ne fa uno a settimana (quasi) e quindi…nessun problema se l’amica che ha sempre sognato castelli in aria decide di fare "l’altra".

Ma torniamo alle prime pagine.
Insomma, l'autrice presenta un quadro nei minimi dettagli, con molte cose che potrebbe lasciar correre, a cui il lettore non farebbe ne caldo ne freddo se non le sapesse.
Una cosa che ritornerà spesso, perché ad intervallate questa storia piuttosto veloce e dal ritmo e parlata giovane, ci ritroviamo in pezzi di spiegazione lunghi e a volte superflui.
La punteggiatura non è il massimo per le troppe virgole, punti esclamativi…e, in più, pensieri e frasi sono espressi entrambi con le doppie virgolette alte, cosa che confonde molto leggendo e rallenta il ritmo perché si deve sempre arrivare alla fine per capire se viene detto o pensato.

Non sono una romantica, quindi questo libro non fa assolutamente per me!
Sono cinica, realista e più di una volta ho alzato gli occhi al cielo e sbuffando per quanto la storia fosse decisamente esagerata…anche se non è il termine migliore da usare, visto che molte persone vivono storie simili.
Un libro che è vede la protagonista crescere, ma decisamente troppo in fretta. Mi sembra poco credibile, come prima esperienza di vita.
Quello che vive l’amica si può comprendere, conoscendo la vita che ha fatto. Infatti questo è un personaggio più credibile e vero, per certi versi.
Non mi sono sentita in sintonia neanche con lei (in realtà con nessuno), ma tra le due mi è piaciuta un po' di più.

Il finale purtroppo non mi è piaciuto per nulla.
Un colpo dopo l’altro che fanno aprire gli occhi a Chicca sulla vita, anche se è aggiungere benzina sul fuoco. Potevano essere evitate certe scene. E quando alla fine riprende in mano la sua vita…gli ultimi capitoli ti fanno venire voglia di prendere a testate il muro. O almeno a me. Per le sue scelte. Per i consigli della madre....per un po' tutto.


È scorrevole, si legge molto velocemente, ma la storia….Proprio non fa per me.
E non saprei neanche a chi consigliarlo, sinceramente.
Di sicuro non ad una ragazzina che sogna castelli in aria, ma ad una donna con un animo romantico che cerca qualcosa di diverso si. Forse potrebbe piacerle.
Se gli date una possibilità fatemi sapere che ne pensate, magari mi fate notare qualcosa che mi è sfuggito e/o un diverso punto di vista. 

Da Domani in Libreria: Rock'N Sport: Musica, discipline olimpiche e.... anche no, di Antonio "Tony Face" Bacciocchi

ROCK'N SPORT
Musica, discipline olimpiche e.... anche no

 di
Antonio "Tony Face" Bacciocchi

www.vololiberoedizioni.it/rockn-sport/

Collana: Passioni Pop
Uscita: 19 Aprile
Formato 14 X 21 cm
192 pagine b/n
Prezzo: 15,00 Euro
Disponibile anche in Digitale

 


Da sempre la correlazione tra sport e musica è particolarmente forte.
Sin dai tempi dell'antica Grecia, infatti, i Giochi Olimpici erano costantemente accompagnati da gare di contenuto artistico, tra poesia e canti.
Dopo il successo di Rock'n'Goal, Antonio "Tony Face" Bacciocchi si cimenta con quasi tutti gli altri sport, olimpici (ma anche no), pronto a svelarci incredibili connessioni, cortocircuiti e curiosità da mondi pieni di passioni.
Analizzando il rapporto tra musica e ventisette discipline sportive – dall'Alpinismo al Volley, con l'aggiunta dello spettacolare Wrestling - l'autore racconta le infinite volte in cui la musica (prevalentemente “rock”) ha affiancato lo sport o viceversa.
Scritto con la collaborazione di Alberto Galletti ed Elena Miglietti

Il libro contiene un'intervista esclusiva al pugile livornese Lenny Bottai.

Antonio Tony Face Bacciocchi
Musicista con Not Moving, Link Quartet e Lilith, produttore, scrittore.
Ha già pubblicato: Uscito vivo dagli anni 80, Mod Generations, Gil Scott Heron - The Bluesologist, Storie dal Rock Piacentino, Rock'n'Goal - Calcio e musica. Passioni Pop, Statuto/30, L'uomo Cangiante - Paul Weller: The Modfather

www.facebook.com/tonyface.bacciocchi www.tonyface.blogspot.it.

venerdì 15 aprile 2016

Il #Mondo Dell'Altrove, di Sabrina Biancu #IlMondoDellAltrove #SabrinaBiancu #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Il #Mondo Dell'Altrove, di Sabrina Biancu #IlMondoDellAltrove #SabrinaBiancu #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Ritorno di Rebecca (Moon Witch Vol. 5), di David Falchi


http://www.amazon.it/gp/product/B013C7TEHC/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B013C7TEHC&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Dopo secoli di prigionia, lo spirito di Rebecca Nurse sta per essere liberato. Quando Sonia, sua discendente, trova la pietra in cui la strega si è nascosta negli ultimi secoli grazie a un incantesimo, lo spirito della Nurse si riversa in lei. E mentre le sorelle della coven rispondono al richiamo della loro capostipite, gli ingranaggi dell’Inquisizione si muovono per impedire alla Moon Witch di rinascere. Decisivo sarà l’intervento di Marcello Kiesel, esperto dell’occulto coinvolto per liberare Sonia dalle forze che hanno preso possesso di lei. Magia e sortilegi, morte e rinascita, quale sarà l'esito di questa notte decisiva?


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Moon Witch
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, ha differenti protagonisti ed è au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgono però all’inter­no della stessa cornice urban fantasy e seguono le sorti delle streghe di Salem

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente!

Decisamente il capitolo migliore, anche solo per un piccolo dettaglio: Kiesel.
Mi spiace ma ormai sono innamorata di questo personaggio, così originale e che...boh, mi piace!
Durante la storia passiamo attraverso vari occhi (Sonia, Rebecca, Kiesel, le streghe, gli inquisitori,..) e tutto quello che abbiamo passato avrà una fine, lo si sente fin dalle prime pagine. 
 
Bene e male si muovono attorno a Sonia e Rebecca, che sta per essere liberata; 
questi due mondi sono confusi e non distinti, mentre una battaglia è alle porte, trascinandoci dentro anche Kiesel, che da aiuto per liberare questa ragazza da qualcosa che la sta possedendo, finisce per portarlo in questa guerra, dove dovrà capire in fretta che posizione prendere.
Ritroviamo le varie streghe che avevamo conosciuto nei capitoli precedenti, in maniera veloce e sfuggevole, ma fa piacere ugualmente. 
Un ottimo ultimo capitolo che chiude davvero bene questa serie interessante e davvero piacevole. 

Se ancora siete dubbiosi, buttatevi anche solo a leggerne un estratto, ma se vi piacciono le streghe, il fantasy, il mistero...questa serie tutta made in italy fa per voi. 
 
Ogni capitolo ha una storia a sè ma comunque con un filo conduttore che le unisce tutte;
Scritte tutte molto bene, scorrevoli e piacevoli...insomma, ho aspettato tanto per leggerle ma ne è valsa la pena!

giovedì 14 aprile 2016

.....ma che ne sa chi non legge! 📚📚📚 #Wishlist #wishlistinfinita #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Una Lucertola dalla Pelle di Donna (Moon Witch Vol. 4), di Cristiano Fighera

http://www.amazon.it/gp/product/B00ZO3PFS0/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00ZO3PFS0&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Amanda è una strega sopravvissuta ai roghi di Salem. In fuga da secoli da misteriosi nemici, un tempo potente e splendida, oggi è vecchia e malata, ormai quasi incapace di lasciare la stanza che occupa nella villa isolata in cui si è rifugiata. Unico suo alleato è Jonas, suo innamorato e fe­delissimo dal loro pri­mo incontro, avvenuto più di set­tant’anni prima, quando Amanda era ancora una donna af­fascinante e misteriosa, e Jo­nas solo un ragazzino.
Savieri è un cacciatore di streghe al soldo della Sacra In­quisizione, incaricato di mettere fine una volta per tutte alla minac­cia di Amanda. Addestrato e implacabile, alla guida di un grup­po di mercenari ben armati e privi di scru­poli, Savieri è pronto a tutto pur di difendere il mondo – ma soprattutto sua moglie e sua figlia – da quella creatura infernale. Ma quando la sua strada incrocerà quella di Amanda e Jonas, scoprirà che non tutte le avventure hanno un lieto fine. E neppure le storie d’amore.


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Moon Witch
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, ha differenti protagonisti ed è au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgono però all’inter­no della stessa cornice urban fantasy e seguono le sorti delle streghe di Salem

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente!

Un capitolo che sembra scostato dalla trama e senza un senso, ma credetemi, abbiate pazienza fino alle ultime pagine e tutto verrà spiegato. 
In questo capitolo niente streghe buone morte ed improgionate, ma una donna scampata ai roghi di Salem che continua a vivere curandosi solo della sua pelle e sopravvivenza. 
Sulle sue tracce un cacciatore che ha intenzione di metter fine alla sua vita e vedremo la vicenda anche attraverso i suoi occhi.
Un capitolo diverso e che, anche se non segue lo stesso binario delle precedenti, risulta lo stesso interessante...lo ripeterò ancora, ben scritto anche questo e consigliato, come i precedenti. 
Ma non scordatevi di Amanda, tornerà.

Da Domani in Libreria: Insospettabili, di Riccardo Perissich




Titolo: Insospettabili
Autore: Riccardo Perissich
Casa Editrice: Longanesi
Uscita: 15 Aprile


Insospettabili è un romanzo che affronta un argomento di drammatica attualità: il reclutamento di giovani occidentali da parte di organizzazioni fondamentaliste islamiche per trasformarli in terroristi. Gli insospettabili  sono ragazzi e ragazze di origine mediorientale nati e cresciuti in Occidente, dove hanno studiato e hanno vissuto la loro vita di tutti i giorni. Chi potrebbe sospettare di loro?
Un avvincente spy thriller ambientato in un mondo che non smette di inquietarci da vicino.

Il colonnello Valente viene convocato da Emma Santini, segretario del partito di governo, per un’indagine molto delicata. La donna infatti è convinta che il famoso giornalista Dario Ottolenghi, amico suo e dello stesso Valente, contrariamente alle apparenze non sia stato ucciso in Iraq durante un viaggio di studio, ma sia vivo, forse rapito, forse in fuga da qualcosa di molto pericoloso. Valente parte subito per l’Iraq ma, durante una tappa a Istanbul sulle tracce di Ottolenghi, viene arrestato senza motivo dalla polizia e trattenuto in carcere una notte. Invitato a lasciare la Turchia al più presto, decide di restare in seguito all’incontro con l’affascinante direttrice del British Council locale che gli conferma che Ottolenghi potrebbe essere vivo. È solo l’inizio di un’indagine complessa. Perché qualcuno vuole fermare a tutti i costi il colonnello? Che cosa c’è dietro la scomparsa o la fuga di Ottolenghi? La verità emergerà un tassello alla volta, e trascinerà il protagonista e il lettore dietro le quinte del pericolosissimo universo del reclutamento dei giovani occidentali da parte di organizzazioni fondamentaliste islamiche per farne dei terroristi.

mercoledì 13 aprile 2016

#Ventiquattro #Ore, di Stefano #Rossi #VentiquattroOre #StefanoRossi #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

I Love Books More Than People #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #lettorinotturni #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Ventiquattro #Ore, di Stefano #Rossi #VentiquattroOre #StefanoRossi #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Streghe Della Luna (Moon Witch Vol. 3), di Maria Benedetta Errigo

http://www.amazon.it/gp/product/B00X59YZFE/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00X59YZFE&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Lara Mariani è una ragazza che ha perso di recente la madre e cerca di essere il collante del resto della famiglia. Non si tratta però di una famiglia qualunque: gli uomini dei Mariani fanno parte dell’Inquisizione, potente cerchia legata alla Chiesa che da secoli cerca le discendenti della Moon Witch, una congrega sterminata a Salem.
Le anime delle streghe, contenute in oggetti, sono tra­smigrate da un corpo all’altro nella cerchia delle loro di­scendenti, fino ad arrivare alla prescelta per far rivivere la Moon Witch.
Ed è proprio in questo momento che la vita di Lara su­bisce un cambiamento, quando tocca una spilla della sua mamma e lo spirito di Sara entra in lei.
Inizia così il difficile percorso di Lara, combattuta tra il suo essere strega e allo stesso tempo figlia di un membro dell’Inquisizione, che tutto sta facendo pur di non far ri­sorgere la coven.
Con l’aiuto del fratello e del loro amico Gianluca, anche lui affiliato all’Inquisizione, Lara dovrà prendere la deci­sione più importante della sua vita, fino ad arrivare al drammatico scontro finale che coinvolgerà lei e i suoi af­fetti più cari


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Moon Witch
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, ha differenti protagonisti ed è au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgono però all’inter­no della stessa cornice urban fantasy e seguono le sorti delle streghe di Salem

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente!

Un libro interessante e che ci porta a vedere e conoscere l'altra faccia della medaglia: l'Inquisizione. 
Ovvero, i cattivi, intransigenti, che non patteggiano con chi è diverso o magico, loro prima sparano e poi fanno domande.
Potete immaginare come possa sentirsi una ragazzina che cresciuta in una casa con questo pensiero, quando scopre non solo che sua madre non era ciò che credeva, ma che aveva un segreto che la riguarda e le cambia la vita. 
Una storia che si legge d'un fiato, con una protagonista forte e interessante;
un'altro bel capitolo che si unisce agli altri, rendendo la storia sempre più ricca.

Da Domani in Libreria: Due Verticale: Un Amore A Schema Libero, di Jeff Bartsch



 Perché le parole sono importanti.
In amore, ma non solo.

Titolo: Due Verticale: Un Amore A Schema Libero
Autore: Jeff Bartsch
Casa Editrice: Nord
Uscita: 14 Aprile

 
«Gli amanti delle parole crociate si divertiranno a cogliere i riferimenti enigmistici sparsi nel romanzo, ma tutti saranno catturati dal mistero più affascinante:
Stanley e Vera riusciranno a trovare la strada verso la felicità?» -
The New York Times

«Un romanzo brillante e innovativo. Imperdibile.»
Booklist

«A volte divertente, a volte malinconico, il rapporto tra Vera e Stanley costringerà i lettori a fare il tifo per questa coppia di personaggi indimenticabili.»
Library Journal


Stanley Owens non ha amici, e a lui va benissimo così. E comunque non ha mai trovato nessuno che condividesse il suo amore sconfinato per i libri, i numeri e, soprattutto, per l’enigmistica: inventare cruciverba è il suo sogno, la sua ragione di vita. Un giorno, però, incontra Vera, una ragazza diversa dalle altre: diversa come lui. La loro sintonia è talmente profonda che Vera non si stupisce quando lui le propone di sposarlo (per finta) e di rivendere i (veri) regali di nozze, così da pagarsi un biglietto per la libertà. E accetta. Anche perché è davvero innamorata di Stanley. Ma lui non lo capisce e, dopo la cerimonia, la lascia andare.
La vita li separa, ma non c’è come la lontananza per far emergere la verità. Col tempo, Stanley si rende conto che la sua vita è piena di caselle bianche che possono essere riempite solo da Vera.
Decide allora di riconquistarla, usando l'unico linguaggio che conosce: semina i suoi cruciverba d'indizi comprensibili soltanto a lei, sperando che, prima o poi e ovunque lei sia, la sua dichiarazione d’amore giunga a destinazione…

Con un sorriso e una lacrima, con eleganza e originalità, Due verticale ci rivela che è sempre possibile trovare la strada verso la felicità, se si è disposti a risolvere quell’affascinante enigma che è l’amore. E che non bisogna essere «solutori più che abili» per riuscirci, perché la chiave è alla portata di tutti: basta ascoltare la voce del cuore.

martedì 12 aprile 2016


via IFTTT

Una delle #illustrazioni nel libro.... #Foot #Food, di Stefano #Rossi #FootFood #StefanoRossi #Horror #Pulp #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Foot #Food, di Stefano #Rossi #FootFood #StefanoRossi #Horror #Pulp #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #kindle #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: D'Ambra e d'Ombra (Moon Witch Vol. 2), di Davide Camparsi

http://www.amazon.it/gp/product/B00U5825Y6/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00U5825Y6&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Celestine Seymour da qualche tempo fa strani sogni nei quali rivive i drammatici eventi accaduti a Salem nel 1692, durante la caccia alle streghe. Incubi costellati di tradimenti, inganni e corruzione. Di giorno, invece, nella sua casa di Stirling, in Scozia, all’interno del ciondolo d’ambra ereditato dalla madre intravede qualcosa di altrettanto inquietante e ancora più incredibile.
Una guerra tanto segreta quanto mortale è in atto tra le donne che vengono chiamate streghe e la misteriosa Inquisizione del Labirinto.
Richard, il giovane parroco di St. Mary, vecchio amico d’infanzia, e la donna enigmatica e selvaggia che le appare in alcune visioni divengono i suoi confidenti mentre il dubbio la rode e la sua sanità mentale vacilla.
Celestine dovrà capire chi sono gli amici e i nemici, se prendere parte a questa battaglia o diventarne vittima, mentre vicino al suo cuore, il ciondolo d’ambra palpita sempre più impetuoso. Sfidandola a correre libera sotto la luna. 


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Moon Witch
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, ha differenti protagonisti ed è au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgono però all’inter­no della stessa cornice urban fantasy e seguono le sorti delle streghe di Salem

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente!

Un capitolo diverso dal precedente, mi ha fatto titubare un po' durante la lettura perchè rispetto al primo questo non presenta molta azione, è più lento e ragionato. 
Una storia piacevole e che scorre piuttosto veloce, in cui la protagonista lotta contro se stessa e ciò che sente, ma presto si troverà ad avere dubbi non solo su di sè, ma anche riguardo a chi crede amico...
Scritto molto bene anche questo capitolo, che lentamente ci porta avanti nella storia, coinvolgendoci sempre di più.

lunedì 11 aprile 2016

Il#Re di #Picche e la #Regina di #Cuori (Parte Seconda), di Angelica #Cremascoli #IlReDiPiccheELaReginaDiCuori #AngelicaCremascoli #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #kindle #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Per festeggiare il suo compleanno, @devystylish fa un regalo a noi! ^.^ Basta seguire il suo account IG, seguire @20lines e repostare la foto con il tag #devycompleanno indicando i libro che si vorrebbe vincere..... Facile no? Partecipate!!! 😄😄😄 . Io scelgo "La Vita Perfetta" 😊


via IFTTT

Il#Re di #Picche e la #Regina di #Cuori (Parte Seconda), di Angelica #Cremascoli #IlReDiPiccheELaReginaDiCuori #AngelicaCremascoli #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #kindle #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: La Lama d'Argento (Moon Witch Vol. 1), di Giulia Anna Gallo

http://www.amazon.it/gp/product/B00T19YEXU/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00T19YEXU&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Nonostante sia discendente di potentissime streghe e membro della prestigiosa congrega della Luna Crescente, la diciassettenne Aurora Prandi non è affatto portata per la magia. Poco prima di un raduno, scopre che proprio per questa ragione è stata estromessa dalla sorellanza e, umiliata, decide di allontanarsi da sola dal luogo del ritrovo… finendo dritta tra le grinfie di un inquisitore. L’uomo, deciso a ucciderla, non sa che all’interno del pugnale da lui brandito è custodita l’anima di Elizabeth Blanchard, arsa sul rogo secoli addietro a Salem. Dopo una lunga reclusione, lo spirito di Beth trova finalmente nella giovane strega la persona adatta a ospitarlo.
Nel frattempo Ivan, mezzo-demone in fuga dai suoi simili, vede la sua ferma convinzione di essere destinato alla solitudine andare in frantumi a seguito dell’incontro fortuito con Aurora. O è forse stato il fato a condurlo da lei?


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Moon Witch
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congre­ga Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti in­cantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.
Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.
Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.
Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, ha differenti protagonisti ed è au­toconclusiva. Tutte le storie si svolgono però all’inter­no della stessa cornice urban fantasy e seguono le sorti delle streghe di Salem

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente!

Il primo capitolo di una saga che mi piaciuta molto. 
Ho dovuto aspettare per leggerla, ma ne è valsa la pena aspettare così da averli tutti e poter aver la storia completa e non dovermi fermare ad attendere. 
Essendo il primo spiazza un po' e la storia non si comprende subito, ma non temete, è ben unita con i capitoli successivi; inoltre è ben scritta e presenta dei personaggi ben caratterizzati, che renderanno la storia interessante.
Un ottimo inizio!

venerdì 8 aprile 2016

Opinione: Gli Occhi Neri Di Susan, di Julia Heaberlin

 http://www.amazon.it/gp/product/B01BHEDBCQ/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B01BHEDBCQ&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
(cliccando sull'immagine si va su Amazon) 

Tessa Cartwright, sedici anni, viene ritrovata in un campo del Texas, sepolta da un mucchio di ossa, priva di memoria. La ragazza è sopravvissuta per miracolo a uno spietato serial killer che ha ucciso tutte le altre sue giovani vittime per poi lasciarle in una fossa comune su cui crescono delle margherite gialle. Grazie alla testimonianza di Tessa, però, il presunto colpevole finisce nel braccio della morte. A quasi vent’anni di distanza da quella terrificante esperienza, Tessa è diventata un’artista e una mamma single. Una fredda mattina di febbraio nota nel suo giardino, proprio davanti alla finestra della camera da letto, una margherita gialla, che sembra piantata di recente. Sconvolta da ciò che evoca quel fiore, Tessa si chiede come sia possibile che il suo torturatore, ancora in carcere in attesa di essere giustiziato, possa averle lasciato un indizio così esplicito. E se avesse fatto condannare un innocente? L’unico modo per scoprirlo è scavare nei suoi dolorosi ricordi e arrivare finalmente a mettere a fuoco le uniche immagini, nascoste per tanti anni nelle pieghe della memoria, che potranno riportare a galla la verità…

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° ° 

Ringrazio la Newton Compton e l’iniziativa 'Il Club dei Lettori' per la possibilità di leggerlo, perché credo che se non fosse stato per questo non lo avrei mai preso in considerazione.

Un romanzo bello, da cui però mi aspettavo più tensione e 'thriller'….eppure mi ha sorpreso e mi è anche piaciuto.

L’autrice ha scelto un modo interessante di raccontarci questa storia, alternando (di capitolo in capitolo) il presente al passato (il 1995) di Tessa.
Ormai una madre forte, con una figlia che ama alla follia ed una vita che tenta di essere il più normale possibile, dopo un evento che l’ha cambiata molto da giovane.
La conosceremo com’è e com’era, appena dopo la tragedia.
L’unica differenza è che ora sente di aver contribuito a mandare in galera l’uomo sbagliato e che il suo mostro è ancora in giro, da qualche parte. Sa che deve fare qualcosa prima che sia troppo tardi, per quell’innocente, per sé stessa e per le altre Susan che non ce l’hanno fatta.

Un libro che non ti trascina subito nella storia, personalmente ho faticato un pochino a cominciarlo….ma una volta dentro, non ci si stacca fino alla fine.
I personaggi sono piuttosto interessanti, anche se un po' abbozzati e non si scava molto nella loro vita, a parte Tessa (protagonista e voce narrante), anche se ci sono molti buchi che non vengono riempiti, alcuni fino alla fine, altri che invece restano vuoti e al lettore rimane un po' la bocca amara per questo.

La storia è fatta di tante bricioline di pane che vengono lasciate qua e la per invogliare il lettore a continuare, a seguirle lungo la trama fino a conoscere il finale. Come tanti pezzettini di un puzzle che solo alla fine risuciremo a vedere, ma non risolvere purtroppo, perchè, a mio parere, mancano molti pezzetti che avrebbero reso il racconto davvero completo.

Si può dire che è diviso in 4 parti, anche se queste ultime arrivano verso la fine del romanzo, regalando una voce in più al racconto e concludendo con un Epilogo che riassume e chiude tutto in poche pagine.
Una cosa che mi è spiaciuta molto, perchè la storia era molto lunga nel presente, si perdeva spesso in dettagli e descrizioni del vivere quotidiano, allungando molto la trama, e quindi mi sarei aspettata un finale più simile a quello stile narrativo; rispetto al passato dove si ha l'impressione che l'autrice tagli (apposta) i vari capitoli per farti venir voglia di andare avanti a leggere, anche se non sono perfettamente collegati e quindi manca sempre qualcosina. 
Invece tutto si chiude in poche paginette, lasciandoti tra mille domande e perplessità.

Non è propriamente un thriller. Ci sono indagini, ricerche, mistero….ma lasciati agli angoli. La storia è concentrata di più su Tessa e le sue emozioni. La sua vita. Il resto fa un po’ da cornice fino alle ultime paginette.
Le parti scientifiche non mancano e sono interessanti: si parla di ossa, di terra, di nuovi metodi per ricavare informazioni,….ora a spiegarle non riesco molto bene, ma l’autrice lo fa con un linguaggio sì tecnico, ma comprensibile. Il che regala al romanzo un tocco in più che non dispiace affatto.

Una bella storia, che mostra cosa si possa nascondere nell’ombra e che tutto non è mai come possa sembrare.
Una lettura piacevole ed interessante, che mi ha regalato alcune ore in cui ero solo io e il libro, anche se (come ho già detto) mi aspettavo qualcosina in più. 

Lo consiglio a chiunque voglia provare ad immergersi il una storia un po’ diversa dal solito.
Non propiamente un thriller. Non un classico romanzo. Qualcosa tra i due.

giovedì 7 aprile 2016

Per #Ironia Della #Morte, di Claudio #Vergnani #PerIroniaDellaMorte #ClaudioVergnani #leggereègioia #leggereovunque #leggerealetto #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #kindle #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Questa settimana sono riuscita a pubblicare delle (mini) opinioni riguardo la saga "Cthulhu Apocalypse" della @dunwichedizioni ✌ Trovate ogni tassello da lunedì ad oggi; brevi #opinioni delle #storie che ho letto a Dicembre (un pochino lenta?!?😅) Mi rendo conto che dico poco o nulla, ma alcune sono così corte che dire troppo finirei con lo spoiler involontario! Una #serie che non mi ha conquistato del tutto...troppo divisa tra i vari #capitoli, un peccato 😔 Se siete curiosi, ma indecisi, vi consiglio (come ho fatto io) di approfittare di #Kindle Unlimited per #leggerli tutti uno dopo l'altro....E ovviamente di non fermarvi qui nel catalogo #Dunwich 😄 #libro #libri #leggere #horror #CthulhuApocalypse #LovecraftsInnsmouth #RLyehDalProfondo #BenEHoward #Cancellato #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Cancellato (Cthulhu Apocalypse Vol. 4), di Eleonora Della Gatta

http://www.amazon.it/gp/product/B013C8PZ2Y/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B013C8PZ2Y&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Luca Muzi è un modesto bancario, un uomo pacato e senza grilli per la testa, sposato con la sua amata Elena. Una mattina come tante, uno sconosciuto lo sequestra, accusandolo di essere in possesso di una fantomatica mappa. Sotto la costante minaccia della pistola, Luca Muzi si ritroverà catapultato nei laboratori di un’assurda associazione: l’Ordine dei Custodi del Silenzio.
Tra teche piene di esseri mostruosi, uomini che blaterano assurdità circa la vera identità di Luca e informazioni sulla fine del mondo per colpa dei Grandi Antichi, il bancario scoprirà una realtà ben diversa da quella a cui era abituato credere.
Cos’è la Mappa?
Quale segreto atroce nascondono i Custodi del Silenzio?
Chi è in realtà Luca Muzi?


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Cthulhu Apocalypse è una serie di novelle autoconclusive e scritte da diversi autori che si svolgono nella stessa ambientazione di matrice lovecraftiana. Non è necessario leggere le opere in ordine di uscita anche se ovviamente aiuta a comprendere meglio il mondo creato dagli autori coinvolti nel progetto. 

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °    

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente! 

Una storia breve e poco incisiva, che chiude questi racconti con un capitolo ancora diverso dai precedenti. 
La storia è veloce da leggere, scritta molto bene, ma non incisiva e che si dimentica in fretta.
 
Purtroppo, se fossero stati più uniti come trama tutti i vari racconti, forse sarebbero risultati più interessanti e piacevoli, ma...almeno io così non li ho trovati. 
E di ciò mi spiace molto.
 
Non ne sconsiglio la lettura, ma, in questo caso, prima di comprare e lamentarsi, provate a leggerne le anteprime, che magari vi può piacere, o magari ci sono altre storie di questi autori che possono piacervi di più e che faranno al caso vostro. 

mercoledì 6 aprile 2016

E siamo arrivati anche alla fine di Marzo, con ottimi risultati! ^.^ Insieme abbiamo letto: 98.256 Pagine 🎉🎉🎉 317 Libri 📚📚📚 In 17!!! 👭👫👬 Per chi volesse aggiungersi, l'evento su #Facebook è questo: http://ift.tt/1RNuP3d (Contano Le Pagine, Non I Libri) #contanolepagine2016 #contanolepaginenonilibri #libri #leggere #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Ben & Howard (Cthulhu Apocalypse Vol. 3), di Pietro Gandolfi

http://www.amazon.it/gp/product/B00X52FVR2/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B00X52FVR2&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Quella di Benjamin Falkner è una bella vita. Abita con la sua famiglia in una splendida casa nei boschi di Little Wood e per lui tutto è ancora magico. Possiede una grande passione per la lettura e la gioia tipica di un’età spensiera­ta.
E poi può contare su un compagno di giochi come Howard. A legarli c’è un’amicizia grande e sincera, più forte di tutto il resto, ma conterà ancora qualcosa quando l’esistenza del picco­lo Ben vedrà incombere una temibile minaccia esterna?
Cosa potrà contro un terrore tanto profondo da scon­volgere lui e la sua famiglia?



° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Cthulhu Apocalypse è una serie di novelle autoconclusive e scritte da diversi autori che si svolgono nella stessa ambientazione di matrice lovecraftiana. Non è necessario leggere le opere in ordine di uscita anche se ovviamente aiuta a comprendere meglio il mondo creato dagli autori coinvolti nel progetto. 

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °    

Chiedo scusa se ci ho messo così tanto a recensire!
Sarò breve, anche perchè l'ho letto a dicembre con la promozione Unlimited...ma ci tenevo a dire due cosette ugualmente! 

Purtroppo il capitolo peggiore della serie!
Non ha alcun senso, non si collega a nulla (si, tirato tirato tirato, l'ultima parte) ma durante tutta la lettura mi chiedevo cosa stessi leggendo. 
Gandolfi non è un autore per tutti! Decisamente...
Ho letto alcuni suoi lavori e ha uno stile molto forte ed incisivo che sconsiglio a chi è facilmente impressionabile...ma li ho apprezzat ugualmente, tranne in questo caso, in cui c'è violenza e 'schifo' fine a se stesso, che non ha una ragione, ma punta a scioccare il lettore e basta, senza una storia di fondo a sostener il tutto.
Fosse stato un racconto a sè, magari con qualche aggiustata alla trama, avrebbe potuto esser minimamente apprezzato....ma con questa serie proprio un grande no. 
Peccato.