mercoledì 30 novembre 2016

#Spider #Gwen 5 (Il Potente Scudo di Capitano America), di Latour #Rodriguez (come sempre.....voglio #Gwenpool in Italia!!! 😋) #SpiderGwen #LatourRodriguez #leggo #fumetto #marvel #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi #Novità da #leggere 😍😄 #Spider #Gwen 5 (Il Potente Scudo di Capitano America), di Latour #Rodriguez (come sempre.....voglio #Gwenpool in Italia!!! 😋) #SpiderGwen #LatourRodriguez #leggo #fumetto #marvel #viaggiatricepigra


via IFTTT

Da oggi potete trovare il secondo capitolo della trilogia: Le #Cronache degli #Arcalgeli: La #Transizione 😉 #LeCronacheDegliArcangeli #LaCacciatrice #LaTransizione #AlexisAnnFlower #AlexiaBianchini #AnnaGrieco #FiorellaRigoni #HarperCollins #HarperCollinsItalia #fantasy #libri #libro #leggere #leggerefabene #leggereditutto #Novità #Amazon #Kindle #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Lei che ama solo me, Mark Edwards

http://www.amazon.it/gp/product/B011AES4HK/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B011AES4HK&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
  (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Quando Andrew Sumner incontra la bella e indomita Charlie, pensa che finalmente le cose stiano cominciando a girare per il verso giusto per lui.
La loro è una relazione intensa e passionale, ma presto Andrew inizia a chiedersi se per caso non stia perdendo la lucidità. Alcune cose spariscono dal suo appartamento. Ha la sensazione che qualcuno lo stia seguendo. E quando la sfortuna e la tragedia colpiscono i suoi amici e i suoi cari, Andrew è costretto ad affrontare un’inquietante verità...
Charlie è la ragazza dei suoi sogni o il suo peggiore incubo?

Con Lei che ama solo me Mark Edwards ci regala un’avvincente storia di gelosia, ossessione e morte

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °  

Ieri vi ho parlato dell'ultimo libro arrivato in Italia di Edwards, ma (come vi avevo detto) prima ne avevo letto un altro suo, appunto "Lei che ama solo me".
Perdonatemi se ve ne parlerò poco, ricordo vagamente i dettagli e non vorrei dire qualcosa di sbagliato, non avendo più il libro/digitale (Kindle Ultimited è come una biblioteca virtuale: leggi e poi devi restituire il file).

Una storia attuale e che di solito vediamo invertita: la donna che non sa chi sia l'uomo che le sta accanto, ovvero un partner ideale oppure un uomo pericoloso?
Ho apprezzato davvero moltissimo questo punto di vista della storia perchè fa capire che certe situazioni non capitano solo alle donne, ma mette anche in evidenza che (se capitano agli uomini) si sentono ancora più spaesati, perchè la società 'non accetta' una cosa del genere; cercando di spiegare meglio, non vogliono fare le 'femminucce' (non vorrei usare questo termine, ma credo sia quello più usato da chi li sminuisce) in primo luogo ed in secondo luogo tendono a veder la situazione ancora di più come qualcosa di esagerato e/o d'immaginario. 
(E se pensate quanto sia difficile per una donna, accorgersi che attenzioni diventano molestie, ma soprattutto esser credute dagli altri senza esser sminuite, potete immaginare quanto sia più arduo per un uomo)

E la storia gioca su questo, perchè i due giovani si incontrano e scatta qualcosa, che lentamente diventa serio, ma...qualcosa non va.
Andrew ad un certo punto inizia a dubitare di Charlie, di chi sia, di quale lato ancora non gli abbia mostrato, perchè dopo un po' di tempo iniziano a succedere delle cose che lo spaventano, cose strane e che sembrano aver sempre come centro Charlie.
E' sempre sul filo la narrazione: sarà vero? sarà paranoia?
Anche il protagonista di farà queste domande, perchè non sa come reagire.

Un libro interessante e scorrevole, che fa riflettere su questa situazione delicata ed inoltre è un thriller davvero bello, che alla fine è un insieme di colpi di scena che ribalteranno tutto ciò che il lettore pensava di aver capito durante i capitoli precedenti.
Come dicevo già ieri, Edwards sa scrivere thriller! 
Segnatevelo se vi piace il genere, i suoi libri meritano davvero di essere letti.

martedì 29 novembre 2016

Stasera mi immergo in una storia che si prospetta davvero carina 😉 (e dall'aria natalizia ^.^) La #Bottega degli #Incanti di Giulia Anna Gallo, Eleonora Della Gatta e Ornella Calcagnile #LaBottegaDegliIncanti #GiuliaAnnaGallo #EleonoraDellaGatta #OrnellaCalcagnile #DunwichEdizioni #Dunwich #fantasy #favola #storie #racconti #natale #libronatalizio #atmosferanaralizia #libri #libro #leggere #leggerefabene #leggereditutto #Novità #Amazon #Kindle #Dunwich #DunwichEdizioni #viaggiatricepigra


via IFTTT

Novità @dunwichedizioni di Novembre: Il #Pozzo Delle #Tenebre, di Claudio #Vastano A Volte si #Muore, di Claudio #Vergnani La #Bottega degli #Incanti di Giulia Anna Gallo, Eleonora Della Gatta e Ornella Calcagnile #IlPozzoDelleTenebre #ClaudioVastano #AVolteSiMuore #ClaudioVergnani #LaBottegaDegliIncanti #GiuliaAnnaGallo #EleonoraDellaGatta #OrnellaCalcagnile #libri #libro #leggere #leggerefabene #leggereditutto #Novità #Amazon #Kindle #Dunwich #DunwichEdizioni #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi sul #blog trovate l'#opinione su questo bel #thriller 😉 L'#Ultima #Avventura, di Mark #Edwards #AmazonCrossing #Amazon #LUltimaAvventura #MarkEdwards #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #instabook #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: L'Ultima Avventura, di Mark Edwards

http://amzn.to/2gC772p
(cliccando sull'immagine si va su Amazon) 

Daniel e Laura, una giovane coppia della middle-class londinese, sono pronti a costruirsi una famiglia. Innamorati e soddisfatti della loro vita, si concedono un’ultima avventura: un Grand Tour in giro per l’Europa, una vacanza eccezionale prima di affrontare le nuove sfide del loro futuro. Ma è qui, su un treno notturno dall’Ungheria alla Romania, che ha inizio l’esperienza più terribile che potessero immaginare. L’oscurità, una fitta foresta, una casa abbandonata, il nulla intorno...

Rientrati a Londra, Daniel e Laura portano a casa il terrore di quella notte e un atroce segreto, che avvelena le loro vite come una maledizione. Le scene raccapriccianti di cui sono stati testimoni riempiono ancora le loro menti, e si sovrappongono a quella realtà normale che non riconoscono più. Forse non si tratta solo di paranoia e stress postraumatico: la foresta rumena sembra allungare i propri rami minacciosi fino in Inghilterra. Cos’è successo in quella maledetta notte?

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° ° 

Un autore che (anche se me ne sono accorta solo alla fine) avevo già letto un anno fa, tramite Kindle Unlimited, e che già allora mi era piaciuto molto...con questo romanzo mi ha conquistato.
Il libro esce oggi, lo potere trovare su Amazon, infatti è pubblicato da "Amazon Crossing" e sono felicissima di averlo potuto leggere in anteprima.
Un thriller che tiene incollati alle pagine e, durante i giorni in cui l'ho letto, più andavo avanti nella storia, più sentivo il bisogno di continuare perchè....Dovevo Sapere!

La storia ha come protagonsti una coppia di giovani (sui 30 anni circa) che hanno deciso prima di 'accasarsi' e pensar di metter su famiglia, di fare un ultimo viaggio solo per loro due in giro per l'Europa. E' Agosto 2013, e quando iniziano a parlare sono in Romania, dopo aver passato molti altri stati, dall'Inghilterra (dove abitano), Francia, Spagna e Italia, prima di risalire attraverso la Russia, Germania e Scandinavia, per poi tornare a casa. Zaini in spalla, l'entusiasmo della partenza e dei primi giorni si sta affievolendo, ma non si scoraggiano e, anche se stanchi, salgono sul treno che li porterà verso la loro prossima meta. Lì faranno amicizia con Alina e Ion, due ragazzi un po' più giovani di loro e rumeni, che li consigliano (visto il viaggio lungo) di andare in una cuccetta non chiusa e dormire un po', avrebbero fatto loro la guardia e li avrebbero svegliati.
Sarà il punto d'inizio dei loro guai, perchè si ritrovano svegliati d'improvviso dai controllori del treno che non capiscono la loro lingua e scoprono di essere in una situazione davvero pessima, infatti sono stati derubati: niente passaporto, niente biglietti,...
Con il solo aiuto di Alina che cerca di fare da interprete, cosa che non funziona visto lo stile un po' punk della ragazza, vengono però presi e buttati tutti e tre già dal treno, in piena notte, in una stazione deserta ed immersa nel bosco.....

L'altra parte del romanzo è ambientata nel 'presente' dei due protagonisti, a pochi mesi di distanza, infatti ci ritroviamo a Novembre 2013. Non sappiamo cosa sia successo, la narrazione ci ha lasciati spaesati, senza dirci molto, ma intuiamo che era qualcosa di brutto per lo stato d'animo di Daniel e Laura. I due, dopo mesi, non sono riusciti a lasciar alle spalle quella notte ma hanno deciso di tenerlo segreto tra di loro, di non parlarne mai con nessuno.
Ma lo stress è enorme e Laura va a stare da una coppia, amica in comune, per cercare di dimenticare tutto, anche Daniel. Lui ne è devastato, ma crede di poterla riavere con sè.
Purtroppo però sembra che quei ricordi non vogliano smettere di tormentarli e ad entrambi sembra ci sia qualcosa che li perseguiti. Succedono brutti incidenti e l'unico collegamento sembra essere quella dannata notte in Romania.

Tutto il romanzo lo si passa chiedendosi "Cosa è successo?".
La curiosità divora dentro perchè ha cambiato davvero molto le loro vite e come affrontano il loro quotidiano. E non solo, come dicevo, sembra che qualcosa li stia perseguitando.
Anche dopo aver scoperto il segreto di quella notte, state tranquilli che i colpi di scena non sono finiti...oh no! Siamo al principio di tanti colpi di scena che spiazzeranno e rivolteranno la situazione, di volta in volta. Quando si crede di aver capito, tutto si rovescia.
Per concludersi un po' lentamente, ma sempre con delle sorprese.

Davvero un ottimo thriller, devo tener a mente questo scrittore perchè mi piace davvero molto!
Lo consiglio tantissimo, se non vi fidate provate a leggere anche solo le prime pagine in anteprima, vi conquisterà e vorrete saperne di più.


lunedì 28 novembre 2016

A chi si addormenta leggendo 😊 #cat #catandbook #gatto #gattoelibro #lovecat #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

BlogTour: Il Nome del Vento Cover dal Mondo

 

Benvenuti in questa tappa del BlogTour dedicata a "Il Nome del Vento" di Patrick Routhfuss, già pubblicato anni fa da Fanucci ed ora ristampato da Mondadori.
Cercheremo in queste varie tappe di farvi conoscere questo mondo (stupendo!) che vi rapirà e che vi farà venir voglia di leggerne ancora.
Se amate i fantasy e non lo conoscete ancora, approfittate di questa occasione per recupere! 
Merita davvero molto....

In questa tappa vi farà vedere le varie cover con cui questa storia è stata pubbicata in tutto il mondo...o quasi, insomma le cover che sono riuscita a trovare.
Partiamo dalla Cover Italiana Nuova della Mondadori:

"Ero distante solo due dozzine di piedi, lo vedevo perfettamente nella luce del tramonto. La sua spada era pallida ed elegante, tagliava l'aria con un suono freddo. La sua bellezza quella perfetta della porcellana. Era un Chandrian, un distruttore, e aveva appena massacrato la mia famiglia." Per ritrovare quella mostruosa creatura e vendicare la sua famiglia, Kvothe è pronto a tutto. Costretto ad affrontare la fame e qualsiasi tipo di pericolo, il ragazzo sente crescere dentro di sé un potere magico che lo porterà all'Accademia, una spietata scuola di magia in cui nessun errore è permesso. Ma chi resiste ai duri anni dell'apprendistato poi sarà in grado, forse, di affrontare i propri spietati nemici e gli incubi peggiori.
E Kvothe ora è pronto a vendicare il popolo nomade di attori con cui è cresciuto, massacrati insieme ai genitori dai demoni Chandrian, è pronto a diventare quello che sarà: potente mago, abile ladro, maestro di musica e spietato assassino, l'eroe che ha ispirato migliaia di leggende.



Cover Italiane Fanucci
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Americana/Inglese
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Spagnola - Ebraica
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Francese - Portoghese
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Persiana - Ungherese
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Tedesca - Cinese
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Greca - Olandese
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Turca  - Russa - Polacca
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Lituana - Lettone
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com

Cover Croata - Georgiana
Free Image Hosting at FunkyIMG.comFree Image Hosting at FunkyIMG.com



Io sono stata affascinata da subito dalla cover Portoghese (si, quattro sono simili, ma è quella venuta meglio per me), quella Cinese (per la grafica del titolo in particolare) e quella Greca (che ha un aria quasi poetica).
A voi quali piacciono? E come mai?


Ma arriviamo alla fine di questa tappa ricordandovi tutte le altre, quelle già passate e quelle future:



15/11 - Presentazione (Bookspedia)
17/11 - Autore (Bookish Advisor)

21/11 - Playlist (Emozioni di una Musa)
23/11 - Se ti piace X allora questo (La lettrice sulle nuvole)
25/11 - Recensione (Virginia e il Labirinto)
28/11 - Cover del mondo (Viaggiatrice Pigra)
30/11 - Ambientazione (Il mondo di sopra)
2/12 - 5 motivi per leggerlo (Libro fatato)
5/12 - 5 Motivi per leggerlo (Le tazzine di Yoko)
7/12 - Personaggi (Hook a Book)
9/12 - "Bello come:..." (Everpop)
12/12 - Recap (Honey, there are never enough books)

domenica 27 novembre 2016

Cosa Leggete Di Bello? 😉 Magari in compagnia di qualcosa di caldo🍁☕ #LoveReading #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #beauty #art #image #autumn #autumn🍁 #viaggiatricepigra


via IFTTT

Quale #Amore, di Gioconda #Marinelli #QualeAmore #GiocondaMarinelli #Amazon #Kindle #StopViolenza #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #instabook #bookblog #bookblogger #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

È la mia #natura, di Ornella #Calcagnile #ÈLaMiaNatura #OrnellaCalcagnile #Amazon #Kindle #fantasy #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #darkphoto #viaggiatricepigra


via IFTTT

venerdì 25 novembre 2016

Quale #Amore, di Gioconda #Martinelli #QualeAmore #GiocondaMartinelli #Amazon #Kindle #StopViolenza #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #instabook #bookblog #bookblogger #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi, 25 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulla donna, verrà pubblicata l'antologia: "LA DONNA FENICE - Violenza (in)finita" [...] L'iniziativa ​ha coinvolto 18 autrici note al panorama romance italiano le quali hanno prestato la loro penna e la loro sensibilità per la nascita di questa antologia e che regaleranno un messaggio di solidarietà, unità e speranza a tutte le donne. In più oggi a Roma ci sarà il progetto contro la violenza sulle donne "Innamorati di Te"... . Trovate il #libro su #Amazon, in digitale, e i proventi andranno in #beneficenza all'associazione #DonnePerLaSicurezzaOnlus . Trovate tutti i dettagli sul #blog! ;) #LaDonnaFenice #Violenza(In)Finita #InnamoratiDiTe #StopViolenza #StopViolenzaSullaDonna #BastaViolenza #GiornataMondialeControLaViolebzaSullaDonna #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi a Roma "Innamorati di Te" (progetto contro la violenza sulle donne) e la presentazione di "La Donna Fenice", libro a più mani i cui ricavati andranno in beneficenza a "Donne per la sicurezza Onlus"





Il 25 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulla donna, verrà pubblicata l'antologia:
"LA DONNA FENICE - Violenza (in)finita",
progetto che vede i blog Harem's Book e Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girls al fianco dell'associazione DONNE PER LA SICUREZZA ONLUS.
L'iniziativa ​ha coinvolto 18 autrici note al panorama romance italiano le quali hanno prestato la loro penna e la loro sensibilità per la nascita di questa antologia e che regaleranno un messaggio di solidarietà, unità e speranza a tutte le donne.






Ecco l'elenco completo di queste incredibili donne:
Federica Alessi​
Amélie
Francesca Borrione​
Silvia Carbone e Michela Marrucci
Alessandra Cigalino​
Nora Cocian​
Angela D'Angelo
D'Ascani Federica​
Margaret Gaiottina​
Charlotte Lays​
Emily Pigozzi
Marta Pilesi
Ellinor Rainwater​ (Simona Busto)
Patrizia Ines Roggero
Alice Vezzani​
Giusy Vitale​
Hellen C. Worth​

Il ricavato delle vendite (prezzo dell'antologia € 2,99) sarà interamente devoluto in beneficenza all'associazione DONNE PER LA SICUREZZA ONLUS.

L'antologia sarà disponibile su Amazon a partire dal giorno 25 novembre 2016, e nella stessa giornata Vi aspettiamo presso la Gaming Hall Re - Via Siponto, 11 Roma 
In occasione dell’evento verrà presentato il libro “La Donna Fenice Violenza (in)finita” AA. VV.

 
Innamòrati di Te 

Un progetto dedicato a tutte le Donne perché imparino a pensare a loro stesse come dono, come gemma rara e motore del Mondo e non si lascino calpestare.

Dalle 13:00 spazio viaggi con Orientamondo
Dalle 14:00 spazio salute con Nutrimedit.com
Dalle 15:00 spazio bellezza con Chocolate Club
Dalle 16:00 spazio moda con Mercante di Fiori
Dalle 17:00 spazio salute con Domenica Lanna (Psicologa e psicoterapeuta familiare) e Fabrizio Cerusico (Medico Ginecologo)
Dalle 18.30 Tavola rotonda
Tra i relatori:
Emanuela Valente, Ideatrice In Quanto Donna
Barbara Cerusico, Presidente Associazione Donne per la Sicurezza
Erika Iannucci, Avvocato penalista
Veronica Pigozzo, Blogger
Fabrizio Cerusico, Medico Ginecologo
Domenica Lanna, Psicologa e psicoterapeuta
Luana Campa, Criminologa
All’evento sarà presente Claudia Ursini Vittima di grave violenza

Consiglio del giorno: Valentina Bindi (e ilmioesordio 2016)

 Ciao a tutti!
Questa volta il consiglio del giorno non è un solo libro, ma ben tre, per i quali la scrittrice è in lista al concorso ilmioesordio 2016 (Quì tutti i dettagli sulla pagina dell'evento)
Ma ve ne parlerò bene dopo avervi mostrato i tre libri: 

http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/241768/il-profumo-della-passione/
Carmela è una ragazza siciliana fidanzata con Roberto da due anni, vivono a Palermo, ma stanno passando la loro prima vacanza estiva nella casa a Mondello. Nonostante si conoscono dai tempi del liceo tra di loro c’è sempre stato un amore quasi forzato, soprattutto non corrisposto del tutto da Carmela; lei sente di non essere completa e qualche volta si sofferma a pensarci. Entrambi sono iscritti all'accademia musicale, lei è già laureata in lingue e letteratura moderne, mentre Roberto in economia, condividono l’amore per la musica, anche se ben presto ciò cambierà. Proprio a Mondello, Carmela conoscerà Diego; un amico di Roberto molto più piccolo di loro, ma con una vita più intensa e vissuta. Sin dal primo incontro tra Carmela e Diego scatterà come una scintilla, una magia accesa improvvisamente che porterà i due a vedersi di nascosto fino a quando uno degli ultimi giorni di vacanza succederà qualcosa di forte e intenso in un pomeriggio afoso di fine agosto.  


http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/246930/le-parole-che-sussurrano-le-stelle-4/Sarah Gardella e Francesca Bagnasco sono due ragazze di origini genovesi che fin dalla giovane età sono sempre state legate da una profonda amicizia nata per pura coincidenza. Caratteri opposti ma in perfetta simbiosi l’uno con l’altro. Affronteranno le difficoltà dell'’adolescenza che segnerà entrambe nel profondo, influenzando significativamente la loro amicizia. Proprio Sarah, da sempre più sensibile ed emotiva, ne subirà le conseguenze, scoprendo sulla propria pelle, quanto a volte la vita possa riservare sorprese inaspettate. Una storia di amicizia che scopre il profondo e tormentato abisso dell’amore, sullo sfondo di un’Italia idilliaca e sognatrice, scorci come quelli dell’affascinante paesaggio della Costa Smeralda, la particolarità dei caratteristici vicoli romani e soprattutto gli scorci della meravigliosa riviera ligure, che accompagneranno le protagoniste dando vita ai colori e i sapori di quei luoghi magici e inconfutabilmente unici.



http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/178132/quando-lamore-fa-male/
 L'amore ci innalza verso il cielo e ci fa anche cadere a terra senza preavviso, dobbiamo essere pronti a tutto. Io non sapevo niente, non sapevo innalzarmi e non sapevo cadere. Dovevo capire ancora molto della vita nonostante la mia età. Mi chiamo Elizabeth e ho venticinque anni, ho finito gli studi e sto lavorando. I miei genitori non gli ho mai conosciuti, sono sempre stata spostata da una casa ad un’altra. La mia vita è così monotona che neanche un meteorite potrebbe sconvolgerla. Poi vidi quegli occhi d’angelo. Era certo che sarebbe cambiato tutto.” Quando l’amore fa male è una storia unica e intensa, diversa da tutte le altre e dall'amore comune. Essa coinvolge due giovani ragazze nel pieno delle loro giovani vite finendo per sconvolgerle. Voglio trasportarvi in un mondo nuovo e particolare sperando che possiate captarne i sentimenti e provare voi stessi quanto sia bello l’amore, che sia uguale o diverso è sempre amore. 
Luoghi e personaggi sono frutto della mia immaginazione.



 ILMIOESORDIO 2016

Ho infatti deciso di mettere anche la descrizione del concorso perchè, oltre a scoprire questa autrice, potreste scoprirne altri....ma sopratutto, votandoli, li farete vincere. Come? Ora vi spiego brevemente, ma le notizie sono le stesse che trovereste sul sito....
 
Il concorso letterario più seguito del web. Narrativa, Poesia, Saggistica, Fumetti e Libri illustrati. Leggi le opere in gara, confrontati con editor e altri appassionati come te, vai a caccia di talenti e mettiti in gioco con il tuo libro. Se il libro è la tua passione, ilmioesordio è il tuo habitat naturale. 
Ilmioesordio è il più importante evento web dedicato allo scouting editoriale che premia la creatività e le idee degli scrittori. Nato nel 2011 grazie alla collaborazione tra la piattaforma di ilmiolibro.it, la Scuola Holden e la casa editrice laFeltrinelli, è diventato in breve tempo la più vasta iniziativa di raccolta e selezione di nuove opere, molte delle quali poi pubblicate e promosse dagli organizzatori. Ad oggi sono state valutate quasi 20.000 opere e premiati diversi libri che hanno così avuto la possibilità di essere pubblicati e distribuiti con importanti case editrici (...continua)

Come votare il tuo preferito
Una volta che il libro risulta iscritto al concorso ai partecipanti viene chiesto di scegliere il titolo a loro giudizio più meritevole tra quelli in gara e di premiarlo con una recensione. Per farlo basta andare sulla scheda del libro che si desidera votare, cliccare sul pulsante “Inizia a leggere” e acquisirlo in lettura gratuita integrale, attraverso il pulsante “Sei un Talent Scout? Clicca qui per leggere e recensire questo libro”. 
Qui la lista dei libri in concorso:
Sezione Narrativa
Sezione Poesia
Sezione Saggistica
Sezione Fumetti e Libri illustrati

Come supportare un libro
Per supportare un libro, basta registrarsi al sito, andare nella scheda del libro che si vuole supportare e cliccare sul pulsante “Supporta”. Più utenti supporteranno un titolo più quel libro avrà la possibilità di passare alla fase finale, nella categoria dei libri che hanno più supporter.
Che aspettate? ;) 

giovedì 24 novembre 2016

#Segui il #Bianconiglio, di Mark Wellington #KoiPress #Amazon #Kindle #FollowTheWhiteRabbit #SeguiIlBianconiglio #MarkWellington #whiterabbit #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #instabook #bookblog #bookblogger #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Segui il #Bianconiglio, di Mark Wellington #KoiPress #Amazon #Kindle #FollowTheWhiteRabbit #SeguiIlBianconiglio #MarkWellington #whiterabbit #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #instabook #bookblog #bookblogger #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

L'#Ultima #Avventura, di Mark #Edwards #AmazonCrossing #Amazon #LUltimaAvventura #MarkEdwards #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #instabook #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: La Coppia Perfetta, di B.A. Paris

 http://amzn.to/2dGjGqm
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon) 

Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meglio Grace, diventare sua amica, scoprendo però che è quasi impossibile anche solo prendere un caffè con lei: non ha un cellulare né un indirizzo email, e comunque non esce mai senza Jack al proprio fianco. Chiunque penserebbe che in fondo è il classico comportamento degli sposi novelli, che non vogliono passare nemmeno un minuto separati. Eppure, alla fine, qualcuno potrebbe sospettare che ci sia qualcosa di strano nel rapporto fra Grace e Jack. E chiedersi per esempio perché, subito dopo il matrimonio, Grace ha lasciato un ottimo lavoro sebbene ancora non abbia figli, perché non risponde mai nemmeno al telefono di casa, perché ci sono delle sbarre alle finestre della camera da letto. E a quel qualcuno potrebbe venire il dubbio che, forse, la coppia perfetta in realtà è la bugia perfetta...

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Mi è stato consigliato e l'ho adorato.
Un libro che racchiude tutto ciò che può esserci di terrificante dietro le mura domestiche...e che nessuno vede!
Più che mai attuale, descrive ciò che non può essere raccontato in altro modo: un orribile incubo.
Jack e Grace sono due giovani innamorati e felici. Lui il marito perfetto e lei la moglie perfetta. Avvocato famoso e prestigioso, con a casa la dolce metà che si occupa di tutto il resto.
Ma ciò che gli altri vedono è una facciata costruita e tenuta in piedi dalla crudeltà di Jack.
Grace infatti non ha cellulare, ne televisione, ne internet, non può fare un passo senza il marito al seguito e non esce mai con le amiche. Cosa che può essere vista come l'attaccamento tra due sposini novelli in realtà nasconde un terribile segreto.

Ciò che il lettore si chiede da subito è: cosa costringe Grace a continuare? A non chiedere aiuto a nessuno? A fingere ed essere la moglie perfetta come Jack vuole?
L'autrice lo racconta, magistralmente, alternando il presente al passato, quando si incontrarono, decisero di sposarsi in fretta e le cose degenerarono da subito.
La paura non ha un volto, non c'è un killer spietato, non è un horror....quello che spaventa davvero è che esistono Jack al mondo, che donne possono essere loro vittime, che donne sono state loro vittime, e che (se andasse male) chiunque potrebbe finire nella loro rete di inganni e bugie.

Un romanzo che incanta dalle prime pagine e che si fa davvero fatica a metter da parte, se non si ha il tempo per continuare a leggerlo. Si DEVE sapere come andrà avanti la storia, se Grace riuscirà a scappare da suo aguzzino e come farà, oppure se finirà male.
Consigliatissimo e non vedo l'ora di poter legger ancora B.A.Paris, perchè con un esordio così c'è da aspettarsi altri libri stupendi. 
Un thriller che lascia il segno.
Da leggere!

mercoledì 23 novembre 2016

#Dreamology, di Lucy #Keating #LucyKeating #newtoncompton #newtoncomptoneditori #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #flower #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Bestie, di Nerina Codamozza e Lucia C. Silver #LaFiera #racconti #ebook #Amazon #Kindle #Kobo #leggere #daleggere #leggerefabene #leggereèvita #libri #storie #viaggiatricepigra


via IFTTT

La Fiera, di #Luna #LaFiera #racconti #ebook #Amazon #Kindle #Kobo #leggere #daleggere #leggerefabene #leggereèvita #libri #storie #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Violino dell'Impiccato e altri racconti, di Emile Erckmann e Alexandre Chatrian

http://amzn.to/2fe1Zwb
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Poco noto al pubblico italiano, se non per qualche romanzo storico, il binomio letterario Erckmann-Chatrian ha prodotto numerosi racconti di genere fantastico, che mescolano il sonno e la veglia, l’umano e la bestia, l’istinto e la ragione, la luce e l’ombra. Protagonisti sono fantasmi, sonnambuli, telepatici, visionari dediti al consumo di oppio e vino. A fare da sfondo a queste novelle velate da una sottile ironia, ammirate dallo stesso Lovecraft è il fascino di un mondo semplice e ingenuo, quello dell’Alsazia e della Lorena, terra d’origine dei due autori.
La raccolta può essere considerata come un mosaico letterario composto da dodici racconti, dodici piccoli frammenti che costituiscono un universo a sé tutto da scoprire, fatto di enigmi, false piste, suspense, dissimulazione, mistero; uno scrigno prezioso di storie che spiazzano il lettore trascinandolo in un mondo irreale, in un vortice che mescola il fiabesco, l’apologo, il fantastico, il gotico, il poliziesco, la cronaca, l’estetica della crudeltà e della violenza fisica.


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Ammetto che ho un po' faticato a finirlo,  per lo stile e il modo di scrivere...ma mi spiego meglio:
Erckmann-Chatrian è il nome con il quale pubblicarono le loro opere due scrittori francesi di origine alsaziana: Emile Erckmann (Phalsbourg, 1822 - Luneville 1899) e Alexandre Chatrian (Le Grand-Soldat, 1826 - Villemomble, Parigi, 1890). 
La loro decennale collaborazione si interruppe solo quando scoppiò fra i due un'accesa controversia nel 1889 tendente a chiarire quali erano i ruoli occupati: Erchmann si occupava maggiormente della stesura dei romanzi e delle novelle, invece Chatrian curava le pubblicazioni e i rimaneggiamenti per la scena.

Insomma, racconti non proprio moderni, ed io mi scontro un po' con questo mondo.
Dodici storie, diverse tra loro, ma ognuna con qualcosa di particolare e strano.
Il Violino dell'Impiccato
L'Eredità di zio Christian
L'Occhio Invisibile
Il Borgomastro Imbottigliato
Il Requiem del Corvo
La Treccia Nera
La Regina delle Api
Il Cabalista Hans Weinland
Tra Due Vini
L'Orologio del Decano
Hans Storkus
L'Orecchio della Civetta

A restarmi nella memoria tra tutte in particolar modo "Il Violino dell'Impiccato", al quale si deve il nome di questa novella, che racconta una macabra storia e di un giovane intelligente e sveglio che riesce a ribaltare la sua sorte. "L'Eredità di zio Christian" quando un giovane di ritrova tra le mani ciò che lo zio gli lascia dopo la morte, in particolare una casa e si rende contro fin troppo presto che era tutto troppo bello per essere vero. "Il Requiem del Corvo" dove un ossessione finsice per trasformarsi in arte, qualcosa che unisce il bello allo 'schifoso'.
Direi che in tutte le storie c'è della musica, parziale, protagonista, o di sfondo.
Una caratteristica interessante.
Sono tutti racconti che forse sarebbero stati definiti del terrore, ma che a me non hanno fatto neanche ribrezzo...solo qualche sbadiglio, ma ve l'ho spiegato sopra perchè.

Una bella raccolta che chi ama lo stile 'vecchio', come Poe, Lovecraft, dovrebbe provare a leggere perchè potrebbe piacergli molto. Fateci un pensiero!

martedì 22 novembre 2016

"È nata la nuova collana di racconti gratuiti a cura di È scrivere: #ESCrivere. ESC sta a indicare una via di fuga dalla realtà, un immergersi in altri mondi, e richiama anche il nome del "marchio" di escrivere.com. Le prime sei uscite sono già in programma, ma chiunque voglia partecipare può mandare i propri testi a staff@escrivere.com mettendo come oggetto della mail: "Collana Escrivere". Nessun limite di genere o di battute. I racconti, se selezionati, verranno editati e pubblicati gratuitamente, quindi nessun corrispettivo è previsto per gli autori (così come per gli staffer del sito). " . Il primi due volumi sono disponibili gratuitamente, non fateveli scappare ;) La Fiera, di #Luna & #Bestie, di Nerina Codamozza e Lucia C. Silver #LaFiera #racconti #ebook #Amazon #Kindle #Kobo #leggere #daleggere #leggerefabene #leggereèvita #libri #storie #viaggiatricepigra


via IFTTT

Ora mi manca solo Hit List 😄#Usati ma ottimi grazie a #Libraccio: #Bullet & #Kiss The #Dead #AnitaBlake #Hamilton #LaurellKHamilton #Nord #casaeditricenord #leggerefabene #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Sporcizia, #Stupore e #Pioggia di #Morte, di Tommaso #Galligani #SporciziaStuporeEPioggiaDiMorte #TommasoGalligari #libro #instabook #instalibro #pulp #leggerefabene #leggereèvita #leggeresempre #leggerechepassione #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Felinia e il Demone dei 30 anni, di Sketch & Breakfast

http://amzn.to/2fIqpSj
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Cosa succede a una ragazza che compie 30 anni e che da sempre vive fuori dagli schemi stereotipati della società, quando comincia sempre più spesso a sentirsi domandare "quando hai intenzione di trovare una buona sistemazione, di sposarti e di mettere su famiglia?"? Non so voi, ma Felinia ha deciso di armarsi e di affrontare a volto scoperto quel Demone dei 30 anni che insieme alla sua folta schiera di demoni guerrieri vorrebbe annichilire la sua personalità. Felinia ha fame di guerra... e non solo di quello.

 ° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Seguo da tanto tempo Felinia su Facebook e, che dire.....la adoro!
Amo l'umorismo che la sua creatrice e disegnatrice mette in ogni disegno, riportando i problemi quotidiani che si affrontano in modo davvero spiritoso, divertente e che, a volte, fa riflettere.
Così, sentendo la 'pressione dei trenta' che già getta la sua ombra su di me (e mancano ancora alcuni anni prima di arrivarci!), mi sono spinta a comprare questo ultimo lavoro per scoprire qualcosa in più...ed è stato un bel viaggio!

Diviso in vari capitoli racconta la storia della nostra Felinia quando compie trent'anni e dal giorno dopo quando scattano questi demoni che si troverà ad affrontare. Come un documentario, avremo il nostro Alberto Angela personale che ci spiegherà questi demoni e cosa comportano:
Vecchiaia, Lavoro, Rimpianti, Progetti, Ricordi, Matrimonio, Riproduzione, il Demone dei 30anni....per finire presentando solo uno dei demoni più temuti e che nessuno vorrebbe mai incontrare (ma dovrete leggerlo per scoprire quale :P), la nosta Felinia dovrà affrontarli tutti sia in veste di eroina, pronta per la battaglia scontrandosi contro questi mostri, che nella vita quotidiana con le varie avventure che ci si trova ad affrontare.
Per concludere con un simpaticissimo "Esplorando il Corpo Umano" che racconta la Vecchiaia e come la vivono gli organi!

Un 'fumetto' (anche se non sono sicura sia la parola esatta) che fa riflettere mentre diverte.
Non fermatevi alla superficialità, non state a sentire chi dice "sono sempre le solite cose"...cavolo, me ne accorgo anche solo tramite Facebook che non sono le solite cose copia-incolla. Alcune cose ritornano, e quindi? Volete dirmi che siete diversi ogni giorno della vostra vita?
Felinia è così: sincera, amante del cibo (pizza!), gattara nel cuore, pigra, in cerca di un fidanzato o un uomo per divertirsi (e meno male! Non tutte vogliono il principe azzurro),...
Piena di difetti e pregi, che ne fanno qualcosa di unico e in cui ci si può riconoscere.
La si odia o la si ama. E io la amo.

Lo consiglio molto e penso che recupererò gli altri precedenti non appena avrò un pochino di soldi da parte, perchè nella semplicità e quasi 'banalità' di queste scenette ti accorgi che non sono così prevedibili come potrebbero sembrare...forse ne danno l'impressione perchè (e lo ammetto io per prima) ci si è ritrovati almeno un volta in situazioni simili e/o ci si può ritrovare.
Affronta temi che pressano, sopratutto le donne, come matrimonio, figli, lavoro sicuro,...qualcosa che 'dovrebbe' essere una(/un) trentenne, ma che non tutti possono e/o vogliono.
Alcune cose sono una rivincita per chi non la pensa come 'la società': non voler figli, non volersi sposare, cercare il lavoro dei sogni,....e far capire che famiglia è un discorso piuttosto ampio.
Davvero bello, fatemi sapere se vi ho incuriosito e, se lo leggete, fatemi sapere cosa ne pensate!

lunedì 21 novembre 2016

Non ho freddo, voglio solo molto bene al termosifone....davvero molto.... L'#Ultima #Avventura, di Mark #Edwards #AmazonCrossing #Amazon #LUltimaAvventura #MarkEdwards #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #instabook #book #books #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Coperta, #gatto e un #pulp da #leggere 😉 #Sporcizia, #Stupore e #Pioggia di #Morte, di Tommaso #Galligani #SporciziaStuporeEPioggiaDiMorte #TommasoGalligari #libro #instabook #instalibro #gattonero #blackcat #readwithcat #leggereincompagnia #leggerefabene #leggereèvita #leggeresempre #leggerechepassione #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Dreamology, di Lucy Keating

http://amzn.to/2eUvuIa
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto… Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e… non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Un libro davvero veloce da leggere, che permette di staccare da storie più 'serie' per immergersi in questa più rilassante e che si legge senza troppo impegno.
L'ho divorata in una serata ed è stata una lettura, appunto, molto piacevole, seppur alcuni dettagli potevano esser messi in modo diverso per regalare al lettore qualcosa in più.

La storia parte come tante altre: Alice con il padre si trasferiscono da New York a Boston...il perchè? La nonna è morta e dato che la madre di Alice non aveva altri fratelli o sorelle, spetta a loro.
Stop.
Sul subito non ci avevo fatto molto caso, volevo leggere e basta....ma mettendomi a scrivere e dovendovene parlare mi accorgo che già nelle prime pagine ci sono....lacune, diciamo. 
Sono solo in due perchè, come spiegherà la protagonista, la madre è sempre stata attratta dall'avventura e se n'è andata quando lei era piccola per l'Africa, per non tornare più...
Lo presenta come qualcosa di 'normale' che ha sconvolto la vita del padre (cosa che lui non ammette ma lei 'sa'), ma ci renderemo conto ben presto che ha cambiato anche la sua, nel profonto. Resta una figura marginale comunque, anche il padre direi, anche se più presente nella sua vita, non incide molto nella storia, è qualcosa che esiste perchè deve esserci senza aggiungere nulla di solido al racconto....mentre ad esserci davvero è Max, ovvero il 'fidanzato dei sogni'. Una figura che ogni notte, o quasi, incontra mentre dorme e che, con gli anni, da amico è diventato qualcosa di più, tanto da non farle desiderare altro.
La sua migliore amica Sophie sa tutto di Max e prova a dirle, visto il cambiamento, di guardare altrove e smetterla di sognare, ma Alice non vuole lasciare andare le sue fantasie, anche se ammette essere strane e sciocche.
Tutto cambia il primo giorno di scuola quando, dopo aver fatto amicizia con Oliver, uno strano ragazzo che forza le regole in tutti i modi, si ritrova faccia a faccia con...Max!
Si, il suo Max, che però sembra non conoscerla e che è fidanzato con Celeste, una bella e simpatica ragazza.
Da lì inizieranno i problemi di Alice perchè cercherà di capire se quello è proprio il Max che conosce, quello dei sogni,...e perchè lo sogna, anche se non lo ha mai incontrato prima?
Solo alcune delle domande che la protagonista si farà, mentre le sue 'indagini' andranno avanti e la porteranno a fare scoperte davvero scioccanti.

Come dicevo, un libro carino e simpatico per passare qualche ora senza troppo impegno. La storia è ben scritta e si sviuppa piuttosto bene, ma resta molto superficiale, soprattutto nel finale in cui tutto accellera e le cose capitano senza reali motivi. Ci troviamo davanti ad un romanzo che, nonostante l'idea originale di base, cade nelle solite banalità già lette e rilette in tanti altri libri (purtroppo).
Un vero peccato!

giovedì 17 novembre 2016

#ReadingIsSexy #ReadIsSexy #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #book #books #loveread #amorelibri #beauty #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Segno Della Croce, di Glenn Cooper

 http://amzn.to/2gimuO1
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)


MISTERO E AVVENTURA, SCIENZA E FEDE, PASSATO E PRESENTE:
RITORNA L'AUTORE BESTSELLER DELLA BIBLIOTECA DEI MORTI
OLTRE 2,5 MILIONI DI COPIE VENDUTE IN ITALIA

Intorno a loro, si apre l’infinito deserto di ghiaccio e vento dell’Antartide. Dopo ore di faticoso cammino, il gruppo di uomini raggiunge il punto segnato sulla mappa. E lo individuano: l’ingresso di una caverna scavata decenni prima da chi li ha preceduti in quel continente disabitato. Quando entrano, in religioso silenzio, si trovano davanti un museo ideato per conservare reperti che il mondo crede perduti per sempre. Ma quegli uomini sono arrivati lì per due oggetti soltanto. E adesso li stringono tra le mani. Ne manca ancora uno, poi l’alba di una nuova era sorgerà sul mondo.
In un piccolo paese dell’Abruzzo, un giovane sacerdote si alza dal letto. Il dolore è lancinante. La fasciatura intorno ai polsi è intrisa di sangue. Con cautela, il prete scioglie le bende. Le sue suppliche non sono state esaudite, le piaghe sono ancora aperte. Il sacerdote chiude gli occhi e inizia a pregare. Prega che gli sia risparmiata quella sofferenza. Che gli sia data la forza di superare quella prova. E che nessuno venga mai a conoscenza del suo segreto.

Una ricerca iniziata quasi 2000 anni fa e giunta solo oggi a compimento. Un’ossessione sopravvissuta alla guerra che segnerà il destino di tutti noi. Una storia la cui parola «fine» sarà scritta col sangue…


Questo romanzo è un invito. Un invito a vivere un’avventura appassionante, ricca di mistero e svolte inaspettate. Ma anche un invito a esplorare l’indistinta linea di confine che separa Storia, religione e scienza, un territorio ambiguo e affascinante che Glenn Cooper ci ha fatto conoscere – e amare – fin dai tempi del suo fortunatissimo esordio narrativo, La Biblioteca dei Morti.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Anche con questo romanzo Cooper ci regala una storia interessante, ricca di colpi di scena, che si muove fra religione e scienza, in equilibrio anche sulla storia.
Come si nota dalla copertina molto leggera, abbiamo a che fare con il nazismo….chi di voi non ha neanche visto Indiana Jones può chiedersi cosa possa mai unire questo al cristianesimo, mentre gli altri una vaga idea ce l’hanno già: Hitler era molto affascinato da ciò che riguardava il cristianesimo e in particolar modo le reliquie sacre (dal Sacro Graal, alla sindone,….) per usarle come modo per portare avanti la sua campagna e sfruttarle per quanto riguarda i loro...“poteri”. 
(Comunque non preoccupatevi, nel romanzo Cooper lo spiega molto bene ed in modo decisamente migliore)
Dicevo, Hitler li voleva ma non poteva andare personalmente a cercarli per il mondo, così durante gli anni del nazismo incaricò altri per questo compito delicato ma importante, ed è grazie ad uno di loro se vengono alla scoperta del potere che hanno alcune reliquie venute a contatto con Gesù….. 
Questa storia si dilunga nel tempo, spaziando fino ad arrivare ai giorni nostri, ben divisa durante tutto il libro, così da dare piccoli indizi mano a mano che la storia principale va avanti, creando curiosità nel lettore.

Ma la storia principale si svolge nel ‘presente’ (piccoli dettagli ne fanno una storia inventata, ma davvero ben costruita) e vede come protagonista un professore di Harvard, Cal Donovan, che viene incaricato dalla Chiesa, dal Papa in persona, per andare in Italia ad investigare su un prete che sembra avere le stigmate, Padre Giovanni.
Dovrà infatti capire se quest’uomo stia fingendo o meno e farne rapporto al pontefice.
Questo primo viaggio lo porterà a conoscere questo giovane prete e iniziare ad indagare su qualcosa di più grande, di antico, ma che inizierà ad afferrare solo verso la fine (e noi con lui).

Una storia che non tratta solo di religione perché Cooper ha voluto cercare nella scienza anche alcune spiegazioni dei miracoli che accadano ai vari personaggi della vicenda.
Ma non ci sarebbe una trama interessante senza i cattivi, ed in questo c’entrano i nazisti, che ancora oggi nell’ombra ai muovono e cercano di portare avanti quella missione così particolare….ma sto dicendo troppo, meglio fermarmi qui.


Cooper anche con questo libro non sbaglia, porta il lettore lungo una strada tortuosa, disseminando indizi e curiosità che difficilmente fanno staccare dalle pagine prima della fine di tutto. Una storia ricca, che parte dall’antichità e arriva fino ad oggi, portando con sé mistero e fede.
Certo, il racconto è inventato ma per chi ci crede (come per esempio, in Padre Pio) potrebbe essere un modo particolare ed interessante per vedere le cose da altre angolazioni. Ma anche per chi non ci crede, resta davvero un ottimo romanzo.

mercoledì 16 novembre 2016

E si continua la "#maratona #King" con le #Swappine ricominciando, dopo tanta attesa, con #Misery 🤕📖✍📚 Ho visto il #film ed è stupendo, quindi mi aspetto un libro ancora più bello 😄 #StephenKing #libro #leggere #leggerefabene #leggeresempre #leggereèvita #leggeredinotte #leggerealetto #libro #book #read #reading #LoScaffaleDelleSwappine #viaggiatricepigra


via IFTTT

#LoveReading #leggereègioia #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #beauty #art #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Rituale del Male, di Jean-Christophe Grangé

http://amzn.to/2eTDZPL
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)


L'aria è malvagia sull'isola di Sirling, al largo della costa bretone. Un'aria salmastra, appiccicosa, in cui l'odore del mare si mescola alle immagini di un macabro rituale, al ricordo di un uomo, uno spietato serial killer dalla firma inconfondibile. L'Uomo Chiodo, però, ha smesso di colpire da più di quarant'anni. Nel 1971. A Lontano, nel cuore del Congo. Ma i segni di quei terribili omicidi emergono ora dal limbo del tempo in una base militare di fulgida tradizione. Il corpo di un giovane cadetto, dilaniato da un'esplosione, viene ritrovato all'interno di un bunker. I rilievi del medico legale non lasciano dubbi: il corpo è stato trafitto da centinaia di chiodi arrugginiti, gli organi asportati, gli arti orrendamente mutilati. A occuparsi del caso, stranamente, non è la polizia militare, ma la prestigiosa squadra Omicidi di Parigi, guidata dal comandante Erwan Morvan. Erwan è figlio di quel Grégoire Morvan che, proprio a Lontano, aveva messo fine alla scia di sangue dell'Uomo Chiodo, quello che sulle risorse minerarie del Congo ha costruito la propria fortuna e che ora, da una posizione defilata, comanda le leve della polizia francese. E mentre le vittime si moltiplicano e gli indizi si fanno via via più evanescenti, il fantasma dell'Uomo Chiodo torna a braccare i Morvan e a scuotere dalle fondamenta il buon nome di una famiglia in apparenza inattaccabile. Ben presto l'indagine costringe Erwan sulle tracce delle più oscure gesta di suo padre in Africa...

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Un thriller strano e particolare, che mi ha permesso di scoprire un autore che, in un certo senso, già conoscevo.
Mi spiego meglio, di suo ho visto la trasposizione di "Fiumi di Porpora" (stupendo!) e ho comprato successivamente il libro, ma non l'ho mai letto per ora. Con questo ho riscoperto l' autore e può darsi che legga gli altri suoi romanzi.
Ha un modo di scrivere interessante, anche se troppo diluito per i miei gusti: capitoli lunghissimi, con descrizioni e moltissime informazioni, che possono annoiare e rallentare la lettura, misti a scatti dove la situazione corre, procede veloce e rimani incollato alle pagine per scoprire cosa accadrà.
Senza dubbio una storia studiata nei minimi dettagli, mai banale e che non rimane mai superficiale.

In questo romanzo abbiamo due trame parallele che percorrono tutto il romanzo, che ogni tanto si intersecano, ma non si uniscono mai. L'unica ragione che le porta a incrociarsi è la famiglia Morvan, i cui membri sono i protagonisti della vicenda.
Il capofamiglia  Grégoire è un poliziotto della vecchia scuola, vissuto in Congo per molti anni poi tornato a Parigi dove ha continuato a fare lo sbirro seguendo le sue regole. Ha visto il brutto e cattivo tempo, e non esita a stringere i pugni per ripredere in mano certe situazioni per dimostrare chi comanda. Diventato famoso per aver preso l'Uomo Chiodo nel 1971, un serial killer davvero particolare e dal modus strano, che affondava le radici in alcuni credi africani.
Eppure la storia sembra non esser finita. Il suo primo figlio Erwan, poliziotto quarantenne della omicidi, viene incaricato dal padre di indagare in una vecchia scuola militare per un incidente che ha portato alla morte di uno studente, ma ciò che porterà alla luce quella indagine è più di quello che chiunque avrebbe mai immaginato: forse l'Uomo Chiodo è tornato.

Mentre Erwan si troverà a dover dirigere queste indagini, il padre avrà a che vedere con gli altri figli: Gaëlle, la più piccola, che sogna di diventare un'autrice famosa, disposta a tutto per riuscirci, ribelle e decisa a scappare dalla gabbia nella quale il padre la vuole costringere a vivere; Loïc, figlio tossicodipendente, alle prese con un divorzio difficile, che si troverà nei casini per questioni di lavoro legate al padre: lavora in borsa e qualcuno ha iniziato ad acquistare le azioni di una miniera tenuta nascosta fino ad allora, cosa che agli africani non piace e che porterà il figlio nei casini ed il padre a riprendere certe abitudini per riconquistare ciò che aveva ottenuto.

Una famiglia non facile, i cui problemi sono causati dal padre(/padrone) che ha sempre dettato legge anche con violenza ma solo verso la moglie, ma i figli cresciuti in quell'ambiente ne sono stati inesorabilmente toccati. Chi cadendo nei vizi, chi volendo scappare da tutto e chi dovendo prendersi la responsabilità di curare i fratellini più piccoli.

Una storia non prevedibile, che ti porta fino alla fine tenendoti sulle spine, per capire solo alle ultime pagine cosa sia successo...eppure non dicendo tutto, infatti non ho capito proprio del tutto il finale.
Continui giochi di specchi e le trame che si intrecciano, portando a volte il lettore ad innervosirsi perchè vuole sapere di più riguardo il killer, e si trova altre storie tra le mani, non sapendo se serviranno o se sono solo altre cose in più.
A mio parere la trama secondaria si poteva evitare, lasciando solo indagini poliziesche; si, ok, arricchisce la storia, ma in effettivo non dice nulla riguardo l'assassino o ciò che lo potrebbe riguardare.

Ma tirando le somme, tra pro e contro, resta una storia che vale la pena di leggere.
Si fatica, alcuni pezzi possono essere un po' forti (cosa che mi è stata detta, ma io non mi sono sconvolta più di tanto) riguardo varie tematiche, quindi se siete un po' 'deboli', forse meglio lasciar stare....altrimenti prendetelo in considerazione.

PS. Se vi incuriosisce il romanzo, a Dicembre ci sarà un evento durante il quale se ne parlerà molto, ma non posso dirvi di più per ora....per non perdervelo, tenete d'occhio la pagina ;)

lunedì 14 novembre 2016

Il #Violino dell'#Impiccato e altri #racconti, di Emile #Erickmann & Alexandre #Chatrian #neropressedizioni #IlViolinoDellImpiccato #IlViolinoDellImpiccatoEAltriRacconti #EmileErickmann #AlexandreChatrian #instalibro #instabook #leggereègioia #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Arrivo di oggi, Il #Segno della #Croce, di Glenn #Cooper Grazie @editricenord ^.^ #Nord #casaeditricenord #instalibro #instabook #leggereègioia #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Il #Violino dell'#Impiccato e altri #racconti, di Emile #Erickmann & Alexandre #Chatrian #neropressedizioni #IlViolinoDellImpiccato #IlViolinoDellImpiccatoEAltriRacconti #EmileErickmann #AlexandreChatrian #instalibro #instabook #leggereègioia #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

sabato 12 novembre 2016

Harry Potter e la Camera dei Segreti, di J.K. #Rowling #JKRowling#HarryPotterELaCameraDeiSegreti #libro #leggere #leggerefabene #leggeresempre #leggereèvita #leggeredinotte #leggerealetto #libro #book #read #reading #magia #viaggiatricepigra


via IFTTT

BlogTour 22/11/63, di Stephen King / Focus su Jake/George


Benvenuti in questa tappa dedicata al protagonista del romanzo Jake/George.
Prima di parlarvi un pochino di lui, vi lascio i dati sul romanzo, bello e stupefacente, come solo king li sa scrivere....


Titolo: 22/11/63
Autore: Stephen King
Copertina rigida: 767 pagine 
Editore: Sperling & Kupfer
(Prima) Data Pubblicazione: 8 novembre 2011
Trama:
Jake Epping ha trentacinque anni, è professore di inglese al liceo di Lisbon Falls, nel Maine, e arrotonda lo stipendio insegnando anche alla scuola serale. Vive solo, ma ha parecchi amici sui quali contare, e il migliore è Al, che gestisce la tavola calda. È proprio lui a rivelare a Jake il segreto che cambierà il suo destino: il negozio in realtà è un passaggio spaziotemporale che conduce al 1958. Al coinvolge Jake in una missione folle - e follemente possibile: impedire l'assassinio di Kennedy. Comincia così la nuova esistenza di Jake nel mondo di Elvis, James Dean e JFK, delle automobili interminabili e del twist, dove convivono un'anima inquieta di nome Lee Harvey Oswald e la bella bibliotecaria Sadie Dunhill. Che diventa per Jake l'amore della vita. Una vita che sovverte tutte le regole del tempo conosciute. E forse anche quelle della Storia.


 FOCUS SU JAKE/GEORGE

Premetto che questo romanzo l'ho letto anni fa (e me ne sono innamorata), ma il nostro King non si perde in descrizioni percui, rileggendolo per la tappa, ho faticato a trovare dettagli sul nostro protagonista. Sarà perchè è lui la voce narrante, ma ci sono pochissimi dettagli fisici che trapelano dalle pagine. Per cui mi sono fatta aiutare anche dalla Serie TV (omonima) che è uscita all'inizio di quest'anno, nella quale hanno scelto James Franco per interpretarlo: una buona scelta, se me lo permettete, si può avvicinare molto al Jake immaginario e lo trovo un ottimo attore, anche se mi hanno detto che la serie si stacca molto e non è affatto bella quanto il libro, quindi: leggetelo! ;) 

Vi parlerò un po' di lui, di quando lo troviamo all'inzio del romanzo e dell'inizio del suo viaggio...ci ho pensato molto e preferisco non dire troppo, fermarmi per lasciarvi nel dubbio, per farvi venir voglia di leggere cosa farà e come cambierà, pagina dopo pagina, il nostro 'eroe'. 



Jake Epping è un insegnante d'inglese alla Lisbon Hight School, ma oltre ai ragazzi insegna anche ai corsi serali agli adulti che volgiono prendere un diploma. Alto un metro e novantatre, occhi azzurri e capelli castani, credo oltre i trentacinque anni. Divorziato e senza figli. Nato a Madison fin quando il padre non aveva ottenuto una cattedra di inglese all'Università del Maine, quando aveva undici anni. Da allora,non si era mai mosso.
Mai un'avventura.


Ma a sconvolgere tutto è la chiamata di un suo amico, Al, proprietario di una tavola calda che gli dice di far presto e passare a trovarlo in negozio. Quando arriva si trova spaesato: Al è diverso da quello stesso uomo che aveva visto solo il giorno prima: magro, dalla carnagione pallida,...malato ed invecchiato.
Anche se i suoi occhi sembrano tradirlo, per convincerlo Al lo porta nella dispensa e gli chiede una cosa molto semplice: di fare qualche passo in avanti e farsi un giro, solo così potrà credere a quello che gli dirà.

«Quanto durerà, Al? Perché ho ancora delle tesine da correggere prima di chiudere il registro di quest'anno e...» 
«Durerà quanto vorrai tu», disse. «Tanto sono solo due minuti. Sono sempre due minuti. Prenditi un'ora e fatti un giro, se vuoi, ma lascerei stare se fossi in te, almeno la prima volta. È una bella botta. Lo vedrai coi tuoi occhi. Ti fidi di me?»

[....]Ora girati verso il muro, sì, così, e fai due o tre passi in avanti. Piccoli. Passi da bimbo piccolo. Fingi di cercare a luci spente l'ultimo gradino di una scala, fai la stessa attenzione.» Feci come mi aveva detto, sentendomi l'uomo più idiota del mondo. Un passo, e abbassai la testa per non toccare il soffitto di alluminio... Due passi, e dovetti proprio piegare la schiena. Ancora due passi e avrei dovuto inginocchiarmi. Cosa che non avevo nessuna intenzione di fare, ultima richiesta di un moribondo o no. 
«Al, è una cosa stupida. A parte prenderti uno scatolone di frutta o uno di questi pacchetti di caramelle, qui non posso fare nien...» Fu a quel punto che il piede andò giù, come se avessi iniziato a scendere le scale. Solo che il piede era ancora lì, saldo sul linoleum grigio scuro. Lo vedevo coi miei occhi. 
«Eccoci», disse Al. La sua voce suonò meno roca. Le sue parole erano levigate e piene di soddisfazione. «L'hai trovato, compare.» Ma cosa avevo trovato? Cos'era che stavo provando, esattamente? La forza dell'autosuggestione sembrava la risposta più plausibile, perché, qualunque fosse la mia sensazione, il piede era lì sul pavimento, lo vedevo. Solo che... Avete presente quando, in una giornata luminosa, uno chiude gli occhi e vede l'immagine postuma di quel che stava guardando? Era la stessa sensazione. Quando guardavo il piede, lo vedevo sul pavimento. Ma quando battevo le ciglia, un millisecondo prima o un millisecondo dopo aver chiuso gli occhi coglievo un'immagine del piede su un gradino di legno. E non era nella luce fioca di una lampada da sessanta watt: era illuminato dal sole. Rimasi pietrificato. 
«Vai avanti», disse Al. «Non ti accadrà niente di male compare. Vai avanti.» Tossì forte, poi, in una sorta di ringhio disperato: «Ho bisogno che tu lo faccia!» E io lo feci. Che Dio mi aiuti, io lo feci. 
Riaprii gli occhi. Non ero più nella dispensa. Non ero più nemmeno nell'edificio. Anche se la dispensa non aveva una porta sul mondo esterno, io ero fuori.

Da quì l'incredibile inizio del racconto che porterà il nostro Jake attraverso la Tana del Coniglio per sbucare dove non avrebbe mai pensato.

Pensai di incamminarmi lungo Main Street per vedere cos'altro fosse cambiato, ma il proposito durò un secondo. Non aveva senso sfidare la sorte. E se qualcuno mi avesse chiesto dei miei vestiti? La mia giacca sportiva e i pantaloni non dovevano sembrare troppo strani, ma potevo esserne certo? Poi c'era il taglio di capelli: mi arrivavano al colletto della camicia. Nella mia epoca, era una cosa del tutto normale per un insegnante di liceo (addirittura un look conservatore), ma avrebbe potuto attirarmi occhiate in un decennio in cui rasare la nuca era normale compito di ogni barbiere e le basette erano esclusiva di ragazzotti rockabilly come quello che mi aveva chiamato «paparino». Certo, potevo dire di essere un turista, spiegare che in Wisconsin tutti gli uomini portavano i capelli un po' più lunghi e presto la moda sarebbe arrivata anche lì, ma i vestiti e i capelli (quella sensazione di stagliarsi sullo sfondo, come un extraterrestre che ha assunto sembianze umane basandosi su dati approssimativi) era solo parte del problema. A dirla tutta, ero proprio alterato. La mia mente non vacillava, penso che un essere umano abbastanza equilibrato possa assorbire molte stranezze prima di vacillare, ma alterato lo ero, e seriamente.

Tornato nella 'realtà' Al inzia a spiegargli tutto: 
[...]...quando scendi quegli scalini, sono sempre le 11:58 del 9 settembre 1958. Ogni viaggio è il primo viaggio.

E ogni viaggio dura solo 2 minuti in quel mondo. Per Al infatti erano passati 4 anni, e si era ammalato gravemente, obbligandosi a tornare indietro, ma Jake non è scemo, capisce che c'è qualcosa dietro...qualcosa che richiede più di quattro anni....

Ero disposto a scendere di nuovo quei gradini, a rimanere in quel mondo per più di quattro anni? Praticamente, a prenderci la residenza? E tornare due minuti dopo... ma quarantenne, con strisce di bianco che iniziavano a spuntarmi tra i capelli?

E tornando a parlare con Al capisce che il passato può essere riscritto e capisce anche a cosa mirava il suo amico, una missione che ora vuole affidare a lui

«Perché è di questo che stai parlando, vero? Dallas, 1963.» 
«Esatto», disse. «Io ho dovuto rinunciare. Ma tu non sei malato, compare. Sei sano e sei nella primavera della vita. Tu puoi andare, e impedire che succeda.» Si chinò in avanti. I suoi occhi non erano solo vividi: sfavillavano. 
«Puoi cambiare la storia, Jake, lo capisci? John Kennedy può salvarsi.»

Jake dopo averci pensato molto decide di tentare, ma solo verificando che sia sicuro cambiare gli eventi per più persone, ed è stato proprio uno dei suoi ex alunni adulti a dargli quell'idea, un uomo dall'infanzia e vita rovinata a causa del padre. Se cambiando quell'evento non succederà nulla, allora potrà pensare a Kennedy. A rassicurarlo è anche il fatto che ad ogni passaggio attraverso il Buco, tutto viene resettato e torna come la storia vuole che sia.

Il numero era 005-52-0223. Era intestata a George T. Amberson. Al mi porse una biro: «Firmala». [...] Quando feci per restituirgliela, mi invitò a tenerla. Poi mi diede la patente di guida di George T. Amberson. C'era scritto che ero alto uno e novanta, avevo occhi azzurri e capelli castani, pesavo ottanta chili. La data di nascita era il 22 aprile 1923, e vivevo al numero 19 di Bluebird Lane, a Sabattus. Guarda caso, era il mio indirizzo del 2011. 
«Al, quando hai messo insieme tutto questo?» 
«Quando ho capito che non ce l'avrei fatta ad arrivare al '63, ho lasciato il Texas e sono tornato a casa. Mi eri già venuto in mente, anche se non ti vedevo da quattro anni. Divorziato, senza figli, intelligente e, soprattutto, giovane. Ah, quasi dimenticavo: questo è il seme da cui è cresciuto tutto il resto. Ho copiato il nome da una lapide del cimitero St. Cyril, poi ho inviato una richiesta alla segreteria dello Stato del Maine.» Mi consegnò il mio certificato di nascita. Passai i polpastrelli sui timbri in rilievo. Al tocco, dava una delicata sensazione di ufficialità. Quando alzai lo sguardo, vidi che Al aveva posato sul tavolo un altro foglio. C'era un titolo: «SPORT 1958-1963». 
«Non perderlo. Non solo perché ti ci guadagnerai il pane, ma anche perché avresti un bel po' di domande difficili a cui rispondere se finisce nelle mani sbagliate. Soprattutto quando i risultati cominceranno a confermare i pronostici.»

Ok, ricorda un po' "Ritorno al Futuro", ma se volgiamo vederci parallelismi finiscono quì
Da questo momento ha inizio il suo viaggio, per diventare George e portare a termine questa prima missione, per capire se il futuro può essere cambiato...ma la storia non vuole essere modificata e Jake/George se ne accorgerà fin troppo presto e dovrà farci i conti durante la sua permanenza negli anni 50/60.


Tappe
08/11 Recensione - Questione di Libri 
09/11 Autore - Un lettore è un gran sognatore 
10/11 Ambientazione - La Lettrice Distratta
11/11 Differenze libro/serie tv - Leggendo Viaggiando 
12/11 Focus su Jake/George - Viaggiatrice Pigra 
13/11 Focus su Lee Oswald - Rachel Sandman Author 
14/11 Focus su Sadie - Liberi di scrivere


  a Rafflecopter giveaway

venerdì 11 novembre 2016

E dopo il primo, di va avanti con il secondo insieme le altre Swappine: Harry Potter e la Camera dei Segreti, di J.K. #Rowling #JKRowling#HarryPotterELaCameraDeiSegreti #libro #leggere #leggerefabene #leggeresempre #leggereèvita #leggeredinotte #leggerealetto #libro #book #read #reading #magia #LoScaffaleDelleSwappine #viaggiatricepigra


via IFTTT

Dieci Piccoli Indiani, Miniserie Televisiva (BBC)

Titolo originale: And Then There Were None
Anno: 2015
Genere: drammatico, thriller
Regia: Craig Viveiros
Soggetto: Agatha Christie (romanzo)
Interpreti e personaggi
Maeve Dermody: Vera Claythorne
Aidan Turner: Philip Lombard
Charles Dance: giudice Lawrence Wargrave
Burn Gorman: William Blore
Toby Stephens: dottor Edward Armstrong
Sam Neill: generale John MacArthur
Miranda Richardson: Emily Brent
Douglas Booth: Anthony Marston
Anna Maxwell Martin: Ethel Rogers
Noah Taylor: Thomas Rogers


Personaggi, in ordine da sinistra a destra:
Philip Lombard; Thomas Rogers; Vera Claythorne; Anthony Marston; Edward Armstrong; Lawrence Wargrave; William Blore; Emily Brent; John MacArthur; Ethel Rogers


Una serie davvero bella ed interessante, in Italia sono stati mandati in onda due episodi domenica 6 e lunedì 7 Novembre su Giallo. Riporta il romanzo (omonimo) di Agatha Christie quasi perfettamente, dandogli sullo schermo eleganza e mistero. Qualcosa di difficile da fare, che porterà di sicuro chi non conosce la storia a leggere il romanzo immediatamente (come ho fatto io, tra l'altro).


Nell'agosto del 1939 un gruppo di otto estranei si ritrovano su un'isola (Soldier Island) sulla quale si trovano i misteriosi coniugi U.N.Owen che li hanno invitati, ognuno con un motivo diverso. Una volta giunti sul posto troveranno ad attenderli i due domestici, anche loro appena assunti, mentre i padroni di casa sono ancora assenti, ma hanno lasciato disposizioni per accogliere gli ospiti e come occuparsi di loro al meglio.
Tutto cambia dopo la cena, quando una voce interrompe la conversazione incolpando ognuno di loro di omicidio. Questa voce arriva da un grammofono che i domestici avevano fatto partire come ordine dagli Owen.
Tutti i dieci personaggi sono stati accusati. Tutti sono colpevoli...oppure no?

Questo è solo l'inizio della storia, perchè da quel momento iniziano i problemi, qualcuno li ha voluti lì per una ragione precisa e capiranno presto che questa si nasconde in una giustizia privata verso i crimini verso i quali sono stati accusati.
A rendere il tutto ancora più strano sarà il modo in cui questa 'giustizia' verrà data: seguendo una poesia/filastrocca appesa ovunque per la casa e delle strane statuette legate ad essa, dieci posizionate al centro del tavolo, ma che inizieranno a scomparire mano a mano che i personaggi inizieranno a morire.
Un macabro gioco nel quale i protagonisti sono stati intrappolati su un isola, senza possibilità di lasciarla, e le cui morti sono già state decise, ma da chi, quando e come non è dato saperlo...fino all'ultimo. Dubbi e misteri si susseguono, rendendo questa visione interessante, tenendoti attaccato allo schermo cercando di scoprire cosa succederà da lì a poco (se non si conosce il romanzo, ovvio).
Una trasposizione fantastica, attori davvero bravi e...il tutto reso alla perfezione.
Da vedere insomma!

Personaggi
Thomas Rogers e Ethel Rogers, i nuovi domestici, accusati della morte della precedente padrona Jennifer Brady, una anziana donna malata e ricca.
Vera Claythorne, una maestra che è stata assunta dagli Owen per far da segretaria per l'estate, accusata dell'omicidio del piccolo Cyril Hamilton, al quale faceva da bambinaia.
Philip Lombard, dal passato poco chiaro e 'agitato', viene invitato per aiutare il signor Owen in faccende losche ma non definite; accusato di aver lasciato morire di fame ventun indigeni di una tribù africana.
Anthony Marston, un giovane che era stato invitato aspettandosi una festa, accusato di aver investito ed ucciso John e Lucy Combes.
Edward Armstrong, un medico che è stato invitato sull'isola dal signor Owen per curare la moglie, in maniera discreta; accusato di aver ucciso durante un'operazione Louisa Mary Clees.
Lawrence Wargrave, un giudice che deve riabilitarsi dopo un'operazione, invitato da una vecchia amica (che però non c'è sull'isola); accusato di aver ingiustamente mandato a morte Edward Seton.
William Blore, un investigatore, invitato per indagare in segreto su qualcosa di strano, accusato di aver provocato la morte di James Stephen Landor dopo l'arresto.
Emily Brent, una donna devota, severa e molto religiosa, invitata per queste sue rigide regole morali per educare giovani donne; accusata di aver causato il suicidio di Beatrice Taylor, una ragazza di cui si occupava, buttata in strada solo perchè rimasta incinta
John MacArthur, un ex colonnello dell'esercito, accusato di omicidio per vendetta verso un suo giovane ufficiale Arthur Richmond



La Filastrocca
(Presa da Wikipedia e fedele a quella del romanzo)

Dieci poveri negretti
se ne andarono a mangiar:
uno fece indigestione,
solo nove ne restar.
Nove poveri negretti
fino a notte alta vegliar:
uno cadde addormentato,
otto soli ne restar.
Otto poveri negretti
se ne vanno a passeggiar:
uno, ahimè, è rimasto indietro,
solo sette ne restar.
Sette poveri negretti
legna andarono a spaccar:
un di lor s'infranse a mezzo,
e sei soli ne restar.
I sei poveri negretti
giocan con un alvear:
da una vespa uno fu punto,
solo cinque ne restar.
Cinque poveri negretti
un giudizio han da sbrigar:
un lo ferma il tribunale,
quattro soli ne restar.
Quattro poveri negretti
salpan verso l'alto mar:
uno un granchio se lo prende,
e tre soli ne restar.
I tre poveri negretti
allo zoo vollero andar:
uno l'orso ne abbrancò,
e due soli ne restar.
I due poveri negretti
stanno al sole per un po':
un si fuse come cera
e uno solo ne restò.
Solo, il povero negretto
in un bosco se ne andò:
ad un pino si impiccò,
e nessuno ne restò.

Le Differenze tra Film e Libro
(ATTENZIONE SPOLIER)
(Informazioni prese da Wikipedia e alcune aggiunte da me)
  • Nel libro si chiama Nigger Island, nel film Soldier Island (come la poesia, modificata da negretti a indiani)
  • Nel libro, gli invitati arrivano a Nigger Island tutti insieme a eccezione del dottor Armstrong, che arriva dopo, mentre nella serie tv Emily Brent e Anthony Marston prendono la barca prima degli altri.
  • Anthony Marston nel film è un tossicodipendente, ma questo non viene mai menzionato nel libro.
  • La conversazione della signorina Brent con la cameriera è presente solo nel film, e non nel libro.
  • Nel libro il dottor Armstrong scopre immediatamente la causa della morte di Marston, mentre nel film sono Lombard e Blore a scoprirlo un po' di tempo dopo.
  • Nel libro, il dottor Armstrong non si infuria con la signorina Claythorne dopo avergli fatto perquisire la valigetta. Nel film Vera Claythorne tenta di fuggire dall'isola a nuoto e viene fermata dal giudice Wargrave, tutto questo nel libro non avviene.
  • Nel film, dopo che viene scoperto il cadavere di Rogers, il dottor Armstrong ha una crisi di nervi e viene schiaffeggiato da Vera per farlo calmare; nel libro è il contrario.
  • Nel libro Emily viene uccisa da una puntura di siringa, imitando la puntura d'ape, mentre nel film viene infilzata da uno dei ferri con cui lavorava a maglia.
  • Nel libro, Vera sente la mano di Cyril che la tocca, che si rivela poi essere un'alga che pendeva dal soffitto messa appositamente per spaventarla. Nell'adattamento invece, i fatti sono diversi
  • Nel romanzo, dopo l'omicidio di Wargrave non accade alcun baccanale fra i superstiti.
  • In nessuna parte del libro Vera Claythorne e Philip Lombard dimostrano affetto reciproco, la sottotrama amorosa è stata aggiunta solo nel film.
  • Nel libro, Blore muore schiacciato da un orologio a forma di orso, nel film invece viene ucciso con un coltello che si trovava dentro a un tappeto di pelliccia di orso.
  • La fine nel libro è diversa. Vera si impicca senza conoscere il colpevole, mentre nel film il giudice Wargrave compare e le spiega tutto prima di spingere la sedia. Quindi, sempre nel film, non viene ritrovato nessun manoscritto di Wargrave, e i due poliziotti nel film non compaiono.

#Felinia: Il #Demone dei 30 anni, di #sketchandbreakfast #MagicPress #magicpressedizioni #IlDemoneDei30Anni #fumetto #comic #comics #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Edizioni Clandestine presenta: L'età delle certezze fragili, di Giorgia Primavera

 http://amzn.to/2eTDS6x
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon) 


Autrice: Giorgia Primavera
Titolo: L’età delle certezze fragili
Editore: Edizioni Clandestine
Prezzo: Ebook 7,20 €, cartaceo 15 €



In questo nuovo, delicato romanzo, l’autrice si confronta con un tema particolarmente ostico, comune a tutte le donne, quello della menopausa, affrontandolo con realismo e sagace ironia e mostrando una spiccata capacità nel rappresentare la psicologia femminile. “Di una cosa sola vi era certezza, una volta imboccata la parabola discendente della vita: non potevi sapere come e quando la mannaia di un acciacco si sarebbe abbattuta sul corpo, né conoscere in anticipo gravità e conseguenza”.
Pagina dopo pagina, emergono angosce, amarezze, aspettative andate deluse, ma altresì la consapevolezza scevra da qualsiasi rassegnazione e la speranza di una donna che non vede nella resa un’opzione da vagliare. “Se i giovani non sanno ancora che le amicizie adolescenziali non dureranno per sempre, perché ritengono in-violabile quel patto di sangue pronto invece a sciogliersi al primo raggio d’amore, i più vecchi credono di potere contare su un parco macchine amicali ormai rodato. Ed è questo l’errore più frequente, quello che i più commettono nell’epoca delle certezze fragili, giacché è la stagione in cui la vita ci sfila via dall’orticello tutto ciò che avevamo seminato con cura, privandoci della garanzia che resista fino al tempo della mietitura”.

Caravella Editrice presenta: Sono fermo, mi muovo – Montecatini Terme, una storia nella storia, di Gianluca Giusti

 http://amzn.to/2fZ64cu
(cliccando sull'immagine si va su Amazon) 

Autore: Gianluca Giusti
Titolo: Sono fermo, mi muovo – Montecatini Terme, una storia nella storia
Editore: Caravella Editrice
Prezzo: Cartaceo 13 €


Un uomo che si muove nelle strade di una città per una settimana. La sua città. Una descrizione magistrale, dove il cammino alterna riflessioni profonde a fatti di vita vissuta; uno stop and go che ti segue rigo dopo rigo, pagina dopo pagina. Un saliscendi nelle increspature di un’anima tormentata che sprofonda in una soluzione che non arriva. Ma quale sarà la ragione dell’angoscia del protagonista, e perché il tormento lo affligge? Chi è che lo segue come un’ombra, e perché è lì con lui? Per scoprirlo serve arrivare alla fine, passando attraverso il ritmo serrato, ironico e avvincente di questo esperimento letterario, al termine del quale arriverà puntuale la sorpresa finale.

giovedì 10 novembre 2016

Oggi una bella giornata, altro pacchetto da #Amazon: L'#Ultima #Avventura, di Mark #Edwards In uscita a fine mese per #AmazonCrossing 😁 #thriller #instalibro #instabook #leggereègioia #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi è arrivato #Felinia: Il #Demone dei 30 anni, di #Sketch&Breackfast 😍😄 #MagicPress #magicpressedizioni #IlDemoneDei30Anni #fumetto #comic #comics #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #libro #book #loveread #amorelibri #viaggiatricepigra


via IFTTT

BlogTour "Zombie Mutation": Seconda Tappa. Intervista All'Autore

 Ciao a tutti e benvenuti in questa seconda tappa del BlogTour dedicato a "Zombie Mutation";
Un libro particolare, reso ancora più 'unico' dal fatto che non si legge, ma si ascolta....già, l'autore ha scelto di farne un audiolibro!
Ho potuto fare un intervista all'autore e chiedergli alcune cosette (sempre Spoiler Free, tranquilli!), così da incuriosirvi riguardo questa storia...

Ma iniziamo mostrando una panoramica dell'audiolibro in questione: 

Titolo: Zombie mutation
Genere: Horror, postapocalittico. zombie
Autore: Giorgio Borroni
Copertina: Giorgio Borroni
Voce narrante: Edoardo Caponeschi
Prefazione: Pietro Gandolfi

La trama: Il virus che trasforma gli uomini in morti viventi ha avuto il sopravvento. Una setta di fanatici religiosi, gli Opliti di Cristo, ha preso il potere e tiene in pugno le istituzioni facendo rivivere una sorta di Medioevo. Nelle campagne del Distretto Sud, Brian Crane, un vecchio bonificatore sulla via del tramonto, deve vedersela con un ennesimo focolaio, e, come se non bastasse, deve istruire un novellino, Jedediah Braddock, fresco di caserma ma totalmente inesperto.
Su uno sfondo post apocalittico e rurale, "Zombie Mutation" narra una giornata tipo di un cacciatore di zombie che dovrà vedersela con la gretta superstizione dei colleghi, una situazione fuori controllo e si troverà costretto a porre tutta la sua fiducia sulla giovane recluta se vorrà completare la missione.





Ciao e Grazie per questa intervista.
Grazie a te, sono onorato!
 

- Prima di tutto, come mai la scelta di farne un audiolibro? 
Ah, beh io sono un divoratore di audiolibri, in auto ormai è raro che ascolti musica: inserisco la chiave USB e loro mi tengono compagnia nei viaggi. Quando scrissi i primi racconti anni fa pensai che magari potevo trasformarli proprio in audiolibri. Nel 2012 un attore e doppiatore, Edoardo Camponeschi, che approfitto per salutare, lesse il Frankenstein che curai per farne un audiolibro, quindi lo contattai per realizzarne anche altri con il materiale che avevo scritto.


- Hai mai pensato di farne anche un cartaceo/digitale?
A dire il vero no, primo perché volevo che il file epub fosse una esclusiva per gli ascoltatori, poi perché sia nel caso degli altri racconti che di Zombie Mutation forse sono troppo corti, il pubblico spende 99 cent per 200 pagine, non è disposto a spenderne per la metà... ma la durata audio è di oltre 2 ore, quindi forse con questo formato, l'mp3, si garantisce di più l'intrattenimento.


- Le storie di Zombie sono quasi una moda ormai, in cosa si differenzia la tua?
Credo che ultimamente si sia perso un po' il senso della misura, mi spiego: o lo zombie è una scusa per mettere in piedi una specie di soap, o per fare qualcosa di comedy oppure puramente action... non c'è un equilibrio fra le tre cose. Io il lato comedy l'ho proprio estromesso, volevo realizzare qualcosa di cupamente apocalittico ma allo stesso tempo con delle solide basi action e spunti di riflessione. Credo di aver realizzato un prodotto di puro intrattenimento e se ho raggiunto questo obiettivo posso dirmi soddisfatto. Sicuramente la mia storia si differenzia dalle altre perché ci ho infilato il misticismo e il fanatismo religioso: certo, una vena del genere era presente anche nel primo REC, ma poi si è andata a perdere nei sequel...

[ATTENZIONE SPOILER "REC]
nel primo c'era il prete fanatico che tentava di esorcizzare una bambina zombie non accorgendosi che il demonio non c'entrava niente: nel secondo e nel terzo hanno banalizzato il tutto dicendo che in realtà gli zombie sono dei posseduti.
[FINE SPOILER "REC]

Ecco, il mio romanzo invece pone un dubbio: e se al virus la gente reagisse con il fanatismo religioso? In fondo in altre epidemie "celebri" come durante la Peste Nera del 1348 e quella del 1630 le reazioni furono simili...
Per il resto, e qui i puristi storceranno la bocca, i miei zombie corrono e hanno le zanne, questo perché il virus ha "necessità" di propagarsi: i morti viventi si decompongono in fretta perché il virus dona loro super forza e velocità consumandoli, quindi c'è anche una specie di spiegazione scientifica... per chi vuole lo zombie classico, beh, di libri o film ce ne sono a migliaia!


- La nascita della 'malattia' è qualcosa di molto particolare, riusciresti a spiegare come ti è venuta questa idea, senza fare spoiler?
Semplicemente ormai siamo abituati a ogni tipo di spiegazione, che va dagli esperimenti nucleari al virus creato per scopi bellici... diciamo che mi rimanevano poche opzioni... quindi, senza spoilerare: la natura si ribella, l'uomo cerca di metterci una pezza e incasina tutto come al solito!


- Vediamo i protagonisti, che sono quasi lo specchio l'uno dell'altro: Brian Crane e Jedediah Braddock, il primo un veterano che si sta lasciando andare, l'altro fresco di caserma...
La storia mi venne in mente una decina di anni fa, avevo nella testa questo protagonista in là con gli anni e malato che si ritrova tra capo e collo una recluta imbevuta di fanatismo religioso...
Diciamo che è il classico duo in cui al più esperto mancano le forze e il più giovane vuole invece fare bene a tutti i costi finendo per complicare il tutto...
Il rischio era quella di rifare Scemo e più Scemo in versione zombie, ma credo proprio che il pericolo sia scampato!


- ….e poi c'è il professor Karp, che salta fuori ogni tanto: cosa vuoi dirci in più su di lui?
Il suo ruolo nella storia si dipana pian piano fino al penultimo capitolo, dove si capiscono meglio anche i suoi rapporti con Crane. Di persona non comparirà mai, ma solo attraverso le sue registrazioni su audiocassetta... insomma, un audiolibro nell'audiolibro!


- Ed in mezzo a tutto c'è anche una setta cristiana, gli Opliti di Cristo, una cosa inquietante ed allo stesso tempo interessante (in un horror), perché vediamo troppo spesso come il fanatismo religioso porti agli estremi...
L'ho detto anche in altre interviste: l'ispirazione mi è venuta venendo a contatto con i membri di un culto ultracristiano, inutile dire che per come sono fatto tra me e loro non ci sarebbe potuto essere un accordo, ma cominciai a riflettere su come potesse essere un mondo governato da loro. Purtroppo come accennavo prima spesso a un'epidemia si affibbiano anche significati mistici, perdendo di vista il problema principale: se ci si concentra sugli effetti la causa da curare poi sfuma sullo sfondo.


- Non ci sono parole di troppo, la storia non si disperde in inutilità e di sicuro non è adatta a tutti, visti alcuni contenuti...
In realtà pensa che all'inizio doveva essere anche più breve. Mi interessava l'evoluzione del rapporto tra due protagonisti così diversi e la caccia doveva essere tipo quella del film Lo Squalo, focalizzata su un solo zombie... gli appunti che avevo preso 10 anni fa erano davvero diversi dalla stesura finale, poi quando ho iniziato a lavorarci mi sono detto che il pubblico quando vuole vedere qualcosa sugli zombie ha bisogno di punti fissi: 1. il pericolo di contagio: con un solo zombie è ovvio che si riduce; 2. il numero: che siano veloci o lenti gli zombie fanno paura perché ti attaccano tutti insieme, quindi se avessi messo un solo mostro anche se grosso (e lo zombie che i due protagonisti cacciano è un lottatore di Wrestling, immaginatevi un Hulk Hogan putrefatto) ci si sarebbe persi in lunghi dialoghi o flashback. Mi sono detto che una bella mattanza era quel che ci voleva e infatti l'ho inserita a metà della storia: non ti dico gestire un assedio come è stato difficile, scriverlo per me è stato il vero incubo! Certo, sui contenuti sono d'accordo: non è adatta a tutti, perché ci sono delle scene parecchio splatter e poi se ci metti di mezzo la religione... ehm, è facile far arrabbiare la gente. No, sconsigliata alle persone sensibili, decisamente, ma come ti ho già detto, il comedy non fa per me e se si parla di zombie deve esserci lo splatter o non c'è gusto.


- Le storie su questo mondo finiranno qui o hai in programma altri racconti?
Ehm... a dire il vero un po' di persone mi hanno detto "Perché non scrivi il continuo?", il che penso sia buon segno, ma non ho elementi a sufficienza per capire quanto è piaciuto: voglio dire, per ora toccando ferro non ho avuto recensioni negative, ma siccome sono una persona discreta e ho sempre paura di disturbare non so fino a che punto un'altra storia nello stesso universo potrebbe essere accolta.
Certo è che ho in mente un prequel con Crane ancora poliziotto e gli Opliti di Cristo non ancora al potere... però non so se vedrà mai la luce: ho un caratteraccio, scrivo di rado, mi scoraggio subito e temo sempre di essere noioso o non all'altezza.


- Vuoi dire qualcosa a chi ci legge per invogliarlo ad ascoltarlo?
Innanzi tutto ringrazio ancora te per questa intervista, è stato un vero piacere, poi mando un saluto ai lettori del blog augurandomi di aver stuzzicato un po' la loro curiosità.
Che dire? Gli zombie li avete letti, li avete visti in migliaia di film... magari a luci spente con le cuffie alle orecchie provate anche ad ascoltarli, credo che sia un'esperienza da brivido!
 



Giovedì 3 novembre  La bancarella del libro
Presentazione del blogtour e dell'audiolibro di Zombie Mutation.
Giovedì 10 novembre Viaggiatrice Pigra
Intervista a Giorgio Borroni, autore di Zombie Mutation.
Giovedì 17 novembre Escrivere
Articolo: Zombie, dall'alba dei tempi ad oggi.
Giovedì 24 novembre
Scelta dei vincitori del Giveaway direttamente sulla pagina dell'evento.
L'autore del romanzo sceglierà personalmente a chi assegnare i premi sulla base di quanto scritto dai partecipanti. 
 
Si può partecipare fino alle 23:59 del 23.11.2016. 
 
Come partecipare:
1. Mettere mi piace alla pagina dell’autore
2. Partecipare a questo Evento su Facebook
3. Prendere parte al giochino

Come si gioca? 

Siamo in piena apocalisse zombie. 
Tagga tre amici e a ognuno di loro abbina una delle seguenti opzioni e spiega perché:
1. È il primo a essere “zombificato”
2. È il tuo braccio destro
3. È quello che si salva di sicuro

(NB. Si gioca sulla Pagina Facebook Dell'Evento!

Sii creativo e avrai più possibilità di vincere!
Invita i tuoi amici taggati a fare lo stesso e a taggare a loro volta altri amici.


I premi in palio:
1 Classificato: 
Audiobook di Zombie mutation in Cd e copertina illustrata dallo stesso autore Giorgio Borroni.
2 Classificato: 
Frankenstein, di Mary Shelly, Barbera 
(formato cartaceo, con autografo del traduttore e curatore del testo).
3 Classificato: 
Audiobook di Midnight Club, di Giorgio Borroni.

Cosa aspettate? Partecipate!