mercoledì 1 marzo 2017

BlogTour: Resident Evil. The Final Chapter - Film Precedenti



Benvenuti a questo Blogtour dedicato all'ultimo romanzo, basato sull'ultimo film, della serie su Resident Evil, edito da Multiplayer Edizioni.
In questa tappa vi parlerò dei film precedenti, così da rinfrescarvi le idee su cosa avete lasciato alle spalle prima di affrontare questo nuovo capitolo.




In questo romanzo, ambientato subito dopo i fatti di "Resident Evil: Retribution", l'umanità è sull'orlo dell'estinzione. Alice, tradita a Washington da Wesker, è l'unica superstite di quella che sarebbe dovuta essere l'ultima resistenza contro le orde di zombie, e deve tornare nel luogo in cui l'incubo ha avuto inizio: Raccoon City, dove la Umbrella Corporation sta radunando le proprie forze per dare il colpo di grazia al pochi sopravvissuti all'apocalisse. Alice dovrà chiedere aiuto al suoi vecchi amici e a un improbabile alleato per affrontare zombie e mostri mutanti: costretta ad affidarsi a Wesker per riottenere i suoi poteri sovrumani mentre la Umbrella si prepara ad attaccare, Alice dovrà affrontare la prova più difficile per salvare l'umanità, prima che sparisca definitivamente...






Perdonatemi se vado a memoria, ma preferisco parlarvi delle trame e non fare semplicemente copia-incolla, cercando di ricordare le varie storie e darvi le mie impressioni a riguardo.


Nel 2002 ha inizio questa saga stupenda con il primo (e più bel) capitolo.

Tratto dall'omonimo videogame horror, ma a quanto mi dicono i videogiocatori dalla trama estremamente diversa, questa storia ci porta in un mondo simile al nostro. Un'azienda, la Umbrella Corporation, sta lavorando in una base segreta sottoterra, chiamata l'Alveare, portando avanti esperimenti davvero pericolosi ed illegali.
Alice non sa nulla quando apre gli occhi, ma presto si renderà conto di abitare proprio sopra questa struttura e di essere uno dei guardiani all'entrata dell'Alveare, che ha fatto scattare le proprie difese uccidendo chiunque al suo interno. Arriverà una squadra speciale che, come lei, lavora per la Umbrella e dovranno arrivare alla Regina Rossa (il computer centrale) per capire cosa sia accaduto. Durante il viaggio si imbatteranno in altri due personaggi, un attivista che vuole portare alla luce gli esperimenti illegali e il collega di Alice, che non ricorda nulla. Ma i guai sono solo al principio, infatti la Regina Rossa li metterà alla prova per evitare di essere spenta ed evitare che il virus che è stato diffuso in quella struttura possa uscire.
Una tossina pericolosa che ha il potere di riportare in vita i morti.
Devono fare in fretta per scappare da quel luogo prima che le porte si chiudano e li intrappolino per sempre in quel posto.
 


Alice è scappata dalla struttura nel precedente capitolo e con lei anche Matt, nonostante siano stati presi dalla Umbrella prima che lei riuscisse a dargli l'antidoto al graffio che lo ha contagiato.
In questo capitolo ritroviamo la nostra protagonista che si risveglia in una città devastata, poiché gli scienziati hanno riaperto l'Alveare facendo uscire l'infezione che ha completamente invaso Racoon City.
Nel caos si troverà in contatto con Ashfold, una delle menti dietro a T-virus, nato per curare la figlia ma poi sfruttato dalla compagnia con altri scopi: le promette di portarla fuori dalle mura della città prima che venga distrutta (visto che il virus non si ferma) ma solo se troverà e salverà la figlia.
Insieme a lei troviamo una poliziotta, ispirata al videogame, Jill, che insieme ad altri superstiti deve trovare il modo per scappare prima che la città venga rasa al suolo.
I due gruppi si incontrano, per finire in uno scontro su un tetto dove li aspetta un elicottero per la fuga, con Nemesis (ovvero Matt): come uno show per provare i poteri di Alice, perché è stata l'unica a riuscire a metabolizzare il virus senza mutare.



Sono passati tre anni.
Il mondo è completamente cambiato. Distrutto e ridotto in cenere.
Alice gira da sola, visto che rappresenta un pericolo essendo controllata dalla Umbrella. I suoi ex compagni di viaggio sono in giro per il deserto insieme a dei superstiti ed in cerca di un rifugio sicuro. I due gruppi si incontrano a Las Vegas, dove Alice dimostra di avere poteri ancora maggiori a quelli che pensava.
Mostra al gruppo un diario nel quale viene detto che in Alaska c'è la salvezza. Decidono di dirigersi lì, ma c'è prima qualcosa da sbrigare.
Infatti Alice punta ad una base Umbrella dove hanno un elicottero, che permetterebbe a tutti di scappare in tranquillità e velocità.
Lì si imbatte nel dottor Isaacs, che continua a produrre cloni di Alice per metterli alla prova in un perverso labirinto per creare super-zombie. Lo sconfigge, anche se si era iniettato un virus modificato e alla fine di tutto libera i suoi cloni.
 


Wesker continua gli esperimenti della Umbrella, ma in una delle sedi Alice ed i suoi cloni fanno irruzione, sterminando tutti, ma quando si trova faccia a faccia con il presidente, lui le inietta la cura facendola tornare umana.
Sei mesi dopo, durante la ricerca di Arcadia, Alice si imbatte in Claire che tramite uno strano ragno sul petto la attacca. Una volta distrutto lei torna in se ma fatica a ricordare. Insieme iniziano a viaggiare verso New York, dove trovano altri superstiti segregati in un carcere, che le rivelano che Arcadia non è una città, ma una nave. La nuova missione è riuscire ad arrivare al mare e alla nave, ma presenterà delle difficoltà.
Non mancherà l'enorme mostro (o Boss di Fine Livello?).
Riusciranno a raggiungerla in pochi e troveranno ad attenerli Wesker, poiché la nave è una prigione per i sopravvissuti. Ma le sorprese non sono finite poiché il presidente si è iniettato il T-Virus e affronta Alice con i suoi nuovi poteri.
 


Ed eccoci al penultimo episodio.
Probabilmente quello più scarso come colonna sonora!
Più volte ho voluto strapparmi le orecchie perché è davvero davvero brutta la musica usata.
Neanche la trama è quel granché.
Ci troviamo alla fine del capitolo precedente, nel quale Alice e gli altri sopravvissuti stanno assistendo ad un attacco da parte della Umbrella alla Arcadia. Lei viene catturata e rinchiusa sotto il controllo di Jill, manipolata grazie al ragno sul petto. Nel frattempo una squadra si sta muovendo per arrivare a lei e salvarla, ma in questo nuovo Alveare, posto in un luogo remoto e isolato, tra i ghiacci; nel quale ci sono diversi ambienti a ricreare molte città, tra cui Tokyo, Mosca, New York,....Tutto per esperimenti.
Alice fugge, ma si imbatte in una catena di montaggio enorme in cui cloni di molte persone che ha conosciuto (insieme a molte altre) vengono create solo per essere distrutte nelle simulazioni.
Alice e i suoi salvatori si incontrano e scappano, ma le lotte saranno tante. Alla fine Alice si ritroverà alla Casa Bianca, scoprendo che Wesker è il Presidente e le inietta di nuovo il virus dicendole che è l'unica arma per salvare il mondo.
Chiudendo con una panoramica apocalittica.



Ammetto che la serie è peggiorata film dopo film.
Il primo era davvero bello, anche se distante dalla storia videoludica, però aveva una sua logica, un suo percorso. Anche il secondo, nonostante ci fossero più scene esplosive e meno storia. Dopo di quelli, un calando. Ormai sull'onda del nome e della fama che evoca; sono film banalissimi di trama, portando avanti solo effetti speciali e nulla più.
Un vero peccato!
E non essendo fan dei videogame, non oso immaginare la loro delusione in merito.
Penso vedrò in futuro quest'ultimo capitolo, ma non al cinema visto la qualità (oscena) dell'ultima pellicola che ho visto (ovvero Retribution).
Un misto tra un videogame e troppi effetti speciali, mixati male.

In ogni caso, questo è il mio parere personale a riguardo, molti lo adorano nonostante tutto;
ho cercato di raccontare i fatti in modo chiaro e conciso, in maniera da rispolverarvi le idee prima della visione e/o lettura.
Spero di esserci riuscita, che questo film/libro sia bello e che vi piaccia, se siete fan della saga.

Non dimenticate di seguire tutte le tappe che vi parleranno degli altri aspetti che circondano questa serie e questa nuova uscita.

Nessun commento:

Posta un commento