lunedì 6 marzo 2017

Opinione: Hunters - Cacciatori di pedofili, di Serena Baldoni

http://amzn.to/2mLTg8z
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)
 
Savannah è stata tratta in inganno da un uomo malvagio, di mezza età, che si era finto un coetaneo poco più grande di lei, sfruttando le foto del figlio. Chi farebbe mai una cosa del genere? Soltanto un mostro.
Era sopravissuta alle sevizie di un appuntamento che si era trasformato ben presto in una lotta per la vita, dove dovette scegliere di soccombere e sottomettersi pur di far ritorno a casa. Ma se la sua lotta l’aveva spinta a far ritorno, qualcosa in lei cambiò per sempre, fino alla morte.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Davvero non so cosa dire.
Mi viene solo: Wow!
Un libro davvero ben fatto, scorrevole e non troppo lungo, che permette di seguire la storia e i suoi protagonisti (o meglio la protagonista) fino alla fine senza annoiarsi.
Una storia non facile ma da cui l'autrice ha saputo tirare fuori qualcosa di unico ed interessante.

Savannah è una giovane donna che ha dedicato la sua vita a cacciare pedofili, ovvero il suo lavoro. Ha aperto un'agenzia ed insieme ad altri collaboratori moto qualificati non si danno tregua e cercano di fermare questi mostri usando una nuova tecnica: la gogna pubblica.
Infatti la legge non può molto verso queste "persone" e loro per arginare questo fenomeno, portano con sé una videocamera e mandano online i filmati ed i volti di questi pervertiti.
Poi spetterà al tribunale esaminare le prove che hanno raccolto durante le indagini, ma così sono sicuri di fare qualcosa.
Questa per la protagonista è quasi una missione, dopo che la sua sorella più grande è caduta preda di uno di questi esseri e non è riuscita a superarlo. Distruggendo l'intera famiglia.
Ma qualcosa si muove nell'ombra e mentre Savannah svolge il suo lavoro, aiutando giovani ragazze per conto delle loro famiglie preoccupate, qualcuno la contatta con un vecchio nick che le risveglia orribili ricordi.

Come dicevo una trama non facile, un argomento molto delicato che viene trattato in modo molto ben fatto, senza troppa censura, facendo capire cosa passi per la mente di questa gente, ma senza mai sfociare nel volgare o nello "schifo".
Di più non saprei cosa dirvi, sono un centinaio di paginette che però contengono tutta la storia, non si sente la mancanza di qualcosa. Forse il finale è un po' affrettato, ma una piccola nota stonata che non rovina per nulla il resto.
Davvero bello!
Consigliatissimo!

Nessun commento:

Posta un commento