martedì 7 marzo 2017

Opinione: Il circo della notte, di Erin Morgenstern

http://amzn.to/2lUL4VZ
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

 Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio,.. Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Un libro strano e particolare.
Ammetto che è stato difficile ingranare con la trama e farmi strada tra la prima metà della storia: molto intrecciata, che vaga avanti ed indietro nel tempo e cambia spesso voce narrante.
Ma sono contenta di aver superato lo scoglio perché ne è valsa davvero la pena.
Una storia davvero originale, intrigante e...magica!
 
Inizia tutto per caso, quando Celia viene abbandonata al padre, un illusionista, che vede in lei molto potenziale e decide di farne la sua prossima allieva e non solo; poiché c'è una grande rivalità che si porta avanti da molto tempo tra quel padre e il suo "avversario", ma mai combattuta apertamente tra di loro. Infatti si servono di due apprendisti, legati per la vita da un patto che non hanno mai stipulato, a doversi scontrare finché solo uno sarà il vincitore.
 
I due ragazzi crescono, ognuno allevato in maniera diversa e con diverse abilità, ma entrambi intelligenti e forti, con un buon cuore. E il terreno su cui si incontreranno sarà "Le Cirque des Rèves", ovvero un'attrazione mai vista prima.
Un circo che appare di notte e che scompare all'alba, senza preavviso ne tabelle di marcia.
Che si muove per il mondo regalando magia ed incanto al suo pubblico.
Un luogo magico, in cui ci sono varie tende ed ognuna è speciale, col suo spettacolo da mostrare. In giro cibo del più squisito e un ambiente che permette di restare affascinati da tutto quello.
In questo luogo prima di tutto dovranno riconoscersi, poiché ognuno di loro lavora nell'ombra, attendendo il "nemico" ma senza sapere le regole di questo "gioco", poi scontrarsi....
Ma dopo essersi conosciuti, qualcosa di più profondo inizia a farsi strada tra i due, così potente da minare le basi di questo scontro e potrebbe distruggere loro stessi oltre che mettere a repentaglio la vita del circo e di tutti quelli legati ad esso.
 
Una storia dalle mille sfaccettature, che però fa sognare.
Anche se i protagonisti hanno capacità incredibili, non si fatica ad entrare in sintonia con loro.
Alcuni lo amano, altri lo odiano.
E' difficile da trovare, ma, per quanto mi riguarda, ho fatto un affarone a comprarlo.
Consigliatissimo!


Nessun commento:

Posta un commento