venerdì 10 marzo 2017

Opinione: La Gente della Marea, di Christian Sartirana


http://amzn.to/2lOLQl8
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Un viaggio in Sardegna alla ricerca delle proprie radici familiari si trasforma in una lenta discesa all'interno di misteri tanto antichi quanto terrificanti. Edoardo e sua moglie Sonia si recano nella bellissima isola per visitare la vecchia casa di famiglia che Edoardo ha appena ereditato in seguito alla morte della madre.
Sono trascorsi molti anni da quando ha lasciato quel luogo e i suoi ricordi di bambino sono confusi anche se c'è qualcosa, nella sua memoria, che sembra metterlo in guardia.
Forse perché sua madre non ha mai amato troppo la sua terra di origine. Anzi ne è fuggita non appena ha potuto, senza farvi mai più ritorno.
Edoardo e a sua moglie scopriranno presto perché.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Un breve racconto che lascia più domande che risposte.
Racconta di Edoardo, un giovane che con la madre lascia la casa della nonna in Sardegna per andare a Torino. Ricordi frammentati della sua giovinezza ci racconteranno riguardo alla "gente" che si nasconde nelle acque davanti la cittadina, una leggenda locale a cui molti credono.
La madre lo porterà lontano, tagliando tutti i legami e senza mai spiegargli i motivi di quella scelta.
Quando anche lei muore, lasciandogli in eredità la casa della nonna, decide di fare una vacanza con la moglie per riscoprire quel luogo, ma già dal suo arrivo in Sardegna le cose vanno male.
Nessuno sa dove si trovi quella cittadina, l'unico che la conosce li mette in guardia.
Qualcosa è accaduto anni prima, di molto grave, lasciando Edoardo confuso e spaesato, ma non li ferma. Sono decisi ad andare in quel luogo e scoprire di più, ma sarà un viaggio breve e che si trasformerà in un incubo....
 
Come dicevo, alla fine di tutto si resta con tante domande e poche risposte, lasciando un retrogusto amaro in bocca. Un finale che si può stare con lo stile della storia, eppure (a me personalmente) le ultime righe mi lasciano molto perplessa, non le ho capite.
Un breve spiraglio in un mistero grande e antico, piacevole e veloce da leggere.

Nessun commento:

Posta un commento