lunedì 30 ottobre 2017

Vorrei avere il tempo per rileggere anche questo capolavoro. Un horror di altri tempi, che inquieta e tiene incollati alle pagine 😍 L'Esorcista, di William Peter Blatty #LEsorcista #WilliamPeterBlatty #horror #halloween #halloweenbooks #daleggere #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Halloween è sempre più vicino! E come festeggiarlo al meglio se non (anche) con delle letture a tema horror 👻 Oggi vi consiglio Battle Royale, un libro in cui mi sono imbattuta quasi per caso e che ho adorato per lo stile e la storia così forte e...wow!! 😍😲😫 Ho davvero voglia di leggerlo ancora, per scoprire se riesce a catturarmi un altra volta... Se siete cercatori di storie falle tinte forti, provare a cercarlo. Credo vi piacerà molto! 😉 #BattleRoyale #KoushunTakami @librimondadori #Mondadori #horror #halloween #halloweenbooks #daleggere #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

giovedì 26 ottobre 2017

La Profezia Dell'Armadillo, di #Zerocalcare #LaProfeziaDellArmadillo #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Esce oggi questo romanzo molto atteso in Italia; una storia interessante e bella, che ha conquistato tantissimi lettori...e anche me 😊 Ve ne parlo meglio sul blog 😉 #Wintersong, di S. Jae-Jones #newtoncompton #newtoncomptoneditori #SJaeJones #fantasy #music #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Wintersong, di S. Jae-Jones

http://amzn.to/2ysNVN7
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
Uno dei romanzi più attesi dell'anno
Un labirinto di bellezza e oscurità, musica e magia.

Questo è il mondo in cui ti perderai
L’inverno si avvicina, e il Re dei Goblin sta per partire alla ricerca della sua sposa… 
Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un’atmosfera indimenticabile.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Chiedo già venia per come scriverò alcuni nomi, che usano caratteri tedeschi (ad intuito), ma non so come inserirli.

Esce oggi questa stupenda storia dai toni magici e particolari.
Racconta la storia di Elisabeth, o Liesl, che vive con la sua famiglia in una locanda, con la sorella Kathe e il fratellino Josef, e la nonna Constanze.
Una famiglia un po' particolare: lei, la maggiore, ha un talento particolare per la musica, ma essendo femmina e non molto carina, viene sempre messa da parte a discapito degli altri, e rimane una figura che aiuta a tener insieme la famiglia, seppellendo i suoi sogni sempre più in profondità.
Ha sempre coltivato questa passione di nascosto, aiutando il fratellino Josef a diventare sempre più bravo con il violino, confidando in lui che possa spiegare le ali e trovare una sua posizione assecondando i suoi sogni.
Ma tutto sta per cambiare per colpa di Kathe, la sorella intermedia, una ragazza molto avvenente e estroversa; promessa in sposa, ma che fatica a relegarsi in quel ruolo, mostrandosi inizialmente al lettore quasi come una ragazzina viziata e che vuole solo stare al centro dell'attenzione.
E sarà questo a causare l'inizio dei problemi.

Infatti ci sono delle credenze in quel villaggio, di stare molto attenti al Re dei Goblin che, in particolare una notte l'anno quando le barriere tra i mondi sono più sottili, si aggira a cercare una sposa da rapire e portare nel Sottosuolo.
Consanze, burbera e schietta, cerca di portare avanti queste tradizioni per salvare la sua famiglia ma, mano a mano che crescono, nessuno sembra dar più peso a queste cose, fino alla notte in cui Josef ha un'audizione per poter diventare apprendista di un maestro piuttosto famoso, in cui Kathe scompare nel nulla.

Liesl capisce subito cosa sia successo e va in un luogo che frequentava da bambina, la Radura dei Goblin, dove incontra l'Erlkonig, il Re dei Goblin, una figura affascinante e bellissima, ma dai mille lati oscuri, che le fa capire di aver perso per sempre sua sorella per colpa sua.
Grazie agli insegnamenti della nonna sa quanto sia bugiardo ed ingannatore, ma anche affascinato dai giochi e dagli enigmi, quindi non si tira indietro e propone una sfida per poter riavere sua sorella indietro.

Sarà l'inizio di un lunga avventura per Liesl che la porterà non solo in un altro mondo, ma a conoscere e affrontare parti di se stessa che aveva messo da parte per molto tempo.
Capirà quanto l'amore sia potente, in ogni luogo e mondo.
Con astuzia e coraggio, varcherà quella soglia e si troverà a sfidare un vecchio amico dimenticato, dalle molte maschere ma dall'animo sincero, forse anche troppo.

Una storia originale e ricca di musica, infatti la riempie ed è una delle colonne portanti della storia.
Oltre ad altri temi. Infatti l'amore e l'affetto ritornano molto spesso, come il dover affrontare se stessi e capire chi si è davvero.
Un romanzo dai toni agrodolci, che potrà far sognare molti lettori.
Alcune scene stringono il petto, altre fanno provare rabbia,...l'autrice è davvero brava a mescolare il tutto con maestria, portandoci in un altro mondo con regole e personaggi diversi dai soliti, ma scoprendo le cose mano a mano, insieme alla protagonista, cercando insieme a lei le varie scappatoie per poter risolvere i problemi e capire qualcosa in più di quel luogo e chi vi abita.

Molto bella e scorrevole, si legge in poche ore e il finale credo sia perfetto per questa storia, anche se lascia spiazzato il lettore. Ma sapete che non mi piacciono le storie scontate!
Appena chiuso sono andata a controllare online e ho scoperto che l'autrice ha scritto un seguito che uscirà nei primi mesi del 2018, ed ora sono davvero molto molto curiosa di scoprire come continuerà, perché sono personaggi a cui ci si affeziona e che si vuole sapere cosa gli succederà ancora.
Incrocio le dita, sperando che questo primo capitolo piaccia anche a voi almeno quando è piaciuto a me, in modo da sperare che traducano anche il prossimo in fretta, portandolo in Italia per far conoscere questa storia originale, interessante e molto bella.

mercoledì 25 ottobre 2017

Stasera: #Zerocalcare! 😉 La Profezia Dell'Armadillo (Perdonate le luci, ma a casa mia è un dramma fare foto decenti 😒) #LaProfeziaDellArmadillo #BuinaApocalisseATutti #NeilGaiman #TerryPrachett @baopublishing #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

La Bambina Della Luna e Delle Stelle, di Kelly Barnhill #DeA #LaBambinaDellaLunaEDelleStelle #KellyBarnhill #favola #fantasy #perragazzi #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Non ho resistito 😍 (La scelta cromatica è stata causale😁) La Profezia Dell'Armadillo, di #Zerocalcare E Buona Apocalisse A Tutti, di Neil Gaiman & Terry Pratchett #LaProfeziaDellArmadillo #BuinaApocalisseATutti #NeilGaiman #TerryPrachett @baopublishing @librimondadori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Il Regno Della Terra (Le Cronistorie Degli Elementi 4), di Laura Rocca

http://amzn.to/2yzmNLZ
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
È difficile fingere di non provare niente per qualcuno che ami disperatamente, ma è ancora più complesso manifestare un amore che non esiste. Celine sarà costretta a fare entrambe le cose. Il Prescelto si è risvegliato e la Regina è attraversata da sensazioni contrastanti: vorrebbe stare con Aidan, ma il senso di colpa la divora. Tamnais è buono, gentile e la ama, mentre lei dissimula e cerca un modo per svincolarsi dal loro legame.

La forzata segretezza su ciò che sente davvero la obbliga a mentire a tutti, ammantando ogni suo rapporto di finzione, costringendola ad allontanarsi da tutti gli affetti, lasciandola sola.

La speranza di trovare qualche indizio sul dono che lega lei e Aidan le dà la forza di prepararsi alla spedizione nel Regno della Terra. Nuovi problemi preoccupano Celine. Bethia, la figlia dei Sovrintendenti, afflitta da mesi da una strana malattia che l’ha resa un vegetale, si rianima improvvisamente rivelando qualcosa che sconvolge tutti.

La Regina è costretta a prendere decisioni difficili che minano qualsiasi certezza abbia mai avuto, persino l’unica sulla quale avrebbe scommesso: l’amore che Aidan nutre per lei.

Mentre Aidan è lontano, in giro per le Divisioni del Regno, alla ricerca delle informazioni di cui necessitano, Celine si pone nuove domande e si accorge che i suoi poteri si indeboliscono giorno dopo giorno, lasciandola sfiancata e incapace di avere il minimo contatto con gli Spiriti.

Solo il coraggio di usare la forza interiore che l’ha sempre animata potrà condurla di nuovo alla vittoria. Riuscirà Celine a trovare il coraggio necessario, nonostante creda di aver perso tutto, anche la persona che per lei conta di più al mondo?

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Ammetto di averci messo davvero parecchio prima di riprenderlo in mano e continuarne la lettura.
Dopo la chiusura del precedente volume, ero abbastanza curiosa di come sarebbe andata avanti la storia, ma allo stesso tempo mi pesava un macigno nel petto per le scelte che avevano dovuto compiere i personaggi. Cosa che si è ripresentata la prima volta che ho iniziato a leggerlo.
Faticavo moltissimo, era davvero una storia triste e che mi feriva...insomma, non riuscivo proprio a leggerla senza star male e ho dovuto aspettare.

Sono passati mesi, ma ho comunque faticato a ricominciarlo, eppure mi sono sforzata di andare oltre e mi sono sbloccata! Lasciandomi trascinare in questo quarto capitolo di questa serie incredibile.

Avevamo lasciato Celine e Aidan con i cuori spezzati, poiché si era risvegliato il prescelto e lei aveva deciso di fingere di amarlo, così da non turbare la popolazione riguardo le antiche leggi che profetizzavano questo amore così immenso; questa messa in scena però porta entrambi ad esserne distrutti: Aidan nel vedere la sua amata sempre insieme a Tamnais e recitare così bene la parte dell'innamorata da fargli avere dubbi; Celine rimasta sola a dover reggere queste bugie e ogni giorno fingere un amore che non esiste. Entrambi a dover portare avanti per chiunque altro questa finzione e sentendo la mancanza dell'altro, come una ferita aperta.

Partendo per il Regno della Terra non sapranno che tante insidie si nascondono fra di loro.
Prima di tutto Tamnais, che viene preso da tutti come una figura di potere senza porsi domande in merito ne guadagnarsi quel rispetto, come invece aveva fatto Celine, che viene messa sempre di più nell'ombra e lasciata da parte durante questa impresa.
Infatti ogni volta che provano a contattare gli Spiriti lei viene prosciugata dai suoi poteri, lasciandola stremata e senza alcun tipo di aiuto da Tamnais. Lei sapeva che poteva accadere una cosa simile, dopo le avvertenze degli Spiriti, ma questa nuova situazione la porta ad essere lasciata da parte.
Intanto Aidan si trova ad aver a che fare con una situazione insolita e viene mandato via da Tamnais, verso i vari territori del Regno, per capire i vari problemi.

Una sfida dopo l'altra mettono alla prova Celine e Aidan, facendoli dubitare dei loro sentimenti e di cosa stia succedendo in quel luogo.
Dovranno lottare, da soli contro tutti, per mantenere questa facciata e riuscire allo stesso tempo a trovare le risposte che cercano.

Come dicevo, l'inizio può devastare abbastanza il lettore: Laura è davvero brava a raccontare il tutto, facendo entrare il lettore nella storia ed empatizzare coi vari personaggi.
Infatti più volte avrei voluto prendere a schiaffi qualcuno, per certi comportamenti davvero odiosi.
Davvero brava a riuscire a rendere tutto questo su carta, cosa difficile e che pochi romanzi regalano.

Riguardo la parte finale, o per meglio dire la conclusione della storia che riguarda circa un quarto del romanzo, alcune parti troppo rapide e veloci, che fanno perdere un pochino il ritmo...ma non così tanto, infatti si apprezza comunque la storia e ciò che viene regalato in quei momenti, perché ci saranno nuove rivelazioni che metteranno sottosopra la storia, nuovamente.
Portando dubbi uniti a queste nuove scoperte e nuove speranze.

Ci avviciniamo alla fine e tutto lentamente sta andando a posto, come un'enorme puzzle di cui potevamo solo vedere qualche pezzo qua e la, ma ora, insieme, gli diamo un senso con altre aggiunte davvero interessanti.

Sono curiosissima di leggere il prossimo capitolo di questa saga stupenda!
Una serie che non smette di sorprendermi e ti tenermi incollata alle pagine, di farmi trasportare dalla storia e di legarmi sempre più ai suoi personaggi.
Nel panorama italiano direi che è davvero sottovalutata come autrice, meriterebbe un posto in libreria accanto a nomi più famosi, perché è qualcosa di unico, ben scritto, originale e che merita più di molti altri romanzetti banali di potersi far conoscere ad un ampio pubblico.

martedì 24 ottobre 2017

#Wintersong, di S. Jae-Jones #newtoncompton #newtoncomptoneditori #SJaeJones #fantasy #music #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Questa mattina sul blog vi parlo di questa novità @deaplanetalibri davvero stupenda! 😍 Una favola per tutte le età che merita di essere letta 😊 Ma non sarò la sola! Infatti c'è un Review Party in corso per questa pubblicazione 😉 #DeA #LaBambinaDellaLunaEDelleStelle #KellyBarnhill #favola #fantasy #perragazzi #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Review Party: La Bambina Della Luna E Delle Stelle


http://amzn.to/2x5i7K5
Cliccando sulla Cover si va su Amazon

Ogni anno, in una notte fredda e buia, i Saggi del Protettorato abbandonano un bambino ai margini della città. È un'offerta di pace per la strega che si nasconde nel bosco. Quello che i Saggi non sanno però è che Xan, la strega, è buona. Così buona da dividere la sua casa con il Mostro della Palude e con il Drago più Piccolo del mondo. Ogni anno, la strega si prende cura del bambino abbandonato. Lo protegge, lo nutre di polvere di stelle e lo accompagna nel paese dall'altro lato del bosco. Tutto cambia però la notte in cui Xan commette un terribile errore e usa la polvere di luna per nutrire la bambina che ha trovato, regalandole così meravigliosi poteri magici. Incapace di separarsi da lei, Xan decide di allevarla come una figlia e la chiama Luna. Ma la piccola sarà in grado di gestire gli straordinari poteri che ha ricevuto in dono?
Età di lettura: da 10 anni.




C'era una volta un villaggio, in mezzo alla palude e alla foresta. A capo di questo villaggio c'erano gli Anziani, persone ritenute sagge, ma che governavano sfruttando la paura della gente. Un giorno all'anno sceglievano un bambino e lo portavano nella foresta per darlo in sacrificio ad una strega cattiva, così da placarla e tenerla lontano dal loro villaggio.
 
C'era una volta una mamma, che si vide portare via la propria figlia per il Sacrificio. Impazzì di dolore e fu rinchiusa nella Torre del villaggio, dove le Sorelle della Stella si sarebbero prese cura di lei. Ma nessuno nel villaggio sapeva cosa succedeva davvero in quella Torre.
 
C'era una volta un giovane, che non sapeva ancora quale fosse il suo posto nel mondo. Obbediva alla madre e ai suoi capricci, ma lentamente iniziò a capire che qualcosa non andava nel villaggio. Non riusciva a comprendere cosa fosse, eppure iniziò ad allontanarsi e crearsi la sua strada.
 
C'era una volta una strega, ma non era cattiva. Si chiamava Xan. Era bassa e tarchiata, con una pancia tonda. Aveva capelli grigi e crespi, stretti in una crocchia, con fiori e foglie che sbucavano qua e la. Un viso dall'aria infastidita, ma con occhi brillanti e un accenno di sorriso sulla bocca larga e sottile. E aveva cinquecento anni.
Viveva vicino ad un piccolo stagno insieme ad un Mostro, più vecchio di lei e molto saggio, e ad un Drago Semplicemente Gigantesco, ma che in effetti sembrava un Drago Perfettamente Piccolo.
Ogni anno andava lungo La Strada a prendere un bambino che veniva abbandonato da un villaggio e lo portava alle Città Libere. Il  viaggio era lungo, così durante la strada prendeva la luce delle stelle e la dava ai piccoli per nutrirli. Cercava loro una famiglia amorevole e li lasciava crescere felici.
Li chiamavano Bambini delle Stelle e Xan era molto amata e rispettata.
 
C'era una volta una bambina. Una dolce e piccola creatura, portata via da una madre che impazzì di dolore quando le separarono. Questa bambina fu trovata dalla Strega e salvata, ma la Strega commise una superficialità. Durante il viaggio, si fece più stanca e pigra, e non prestò attenzione ai suoi gesti. Nutrì la bimba con la Luce della Luna. Un errore. Perché la Luna è piena di Magia e la piccola se ne riempì.
Non poteva lasciarla agli umani, sarebbe stata pericolosa. Così, con tanto amore, la Strega decise di portarla a casa sua per farla crescere come sua nipote, insieme a Glerk (il Mostro) e Fyrian (il drago).
Ma quel potere così enorme poteva scatenarsi in qualunque momento e la Strega dovette prendere misure "estreme" per salvaguardare quella creatura e il mondo circostante.
Una magia antica, che si rivelerà pericolosa e dalle conseguenze impreviste... 
 
C'era una volta....così iniziano molte favole.
Non questa, ma mi sembrava il modo migliore per parlarvi di questa stupenda favola, perché non mi viene altro termine per definire questa storia adatta a tutte le età. Magia ed amore si mescolano, creando un intricata ragnatela che unirà tutti i vari protagonisti, portando a galla segreti sepolti nel tempo e verità taciute troppo a lungo.
Una storia davvero dolce ed originale, una favola moderna che sono stata davvero felice di aver potuto leggere in anteprima, altrimenti non credo l'avrei considerata, purtroppo, perdendomi un racconto davvero molto bello.
 
Spero di avervi incuriosito almeno un po' e che darete una possibilità a questo romanzo incredibile, dai personaggi di cui è impossibile non innamorarsi e con una storia...magica!
Seguite tutti i Blog che oggi vi parleranno di questo libro così bello.

lunedì 23 ottobre 2017

Un libro che aspettavo da parecchio e che uscirà tra pochissimo! 😄 Ve ne parlerò tra pochi giorni, sperando possa piacervi molto 😊😊 #Wintersong, di S. Jae-Jones #newtoncompton #newtoncomptoneditori #SJaeJones #fantasy #music #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: The Store, di James Patterson

http://amzn.to/2x6phOw
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
E se il mondo immaginato da George Orwell fosse più vicino di quanto pensiamo? Jacob e Megan Brandeis stanno per perdere tutto. A New York non sembra esserci più un posto per chi, come loro, vive della propria scrittura. È un mondo che li respinge, costringendoli a una scelta difficile: lasciare ogni cosa e trasferirsi con la famiglia in un villaggio del Nebraska, per intraprendere un nuovo lavoro. Ma non è un posto qualsiasi, né un lavoro qualsiasi. Jacob e Megan diventano parte integrante dell'immenso organismo di The Store. The Store non è solo «un» negozio on line. È «il» negozio on line, dominatore assoluto del mercato... The Store ha tutto e può consegnare tutto, grazie all'utilizzo di droni. The Store riesce addirittura ad anticipare le esigenze dei consumatori. Li conosce bene, anzi troppo bene. The Store è un forziere pieno di desiderabili oggetti, e di terribili segreti... E per tenerli celati The Store è disposto a tutto. Un romanzo pieno di colpi di scena che disegna una società in cui la supremazia del marketing e i grandi monopoli tecnologici sono a un passo dall'avverare l'incubo del Grande Fratello. Una realtà sempre più inquietante, e sempre più vicina...

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Partiamo dal presupposto che io AMO Patterson. Adoro il modo in cui scrive, come gestisce i capitoli e le sue storie, trasportandoti in mille trame diverse, catturando il lettore sia con un thriller, che un rosa o un fantasy. Quindi alla notizia di questa uscita, non legata ad altre serie che sta scrivendo, ero molto curiosa di poterlo leggere e grazie ad un Giveaway, sono riuscita a vincerne una copia che ho divorato!

La storia è un po' particolare, ma abbastanza attuale e fa riflettere.
The Store è un enorme "negozio", anche se questo termine è riduttivo, ed è diventato in brevissimo tempo un qualcosa di indispensabile nelle vite delle persone, introducendosi subdolamente nelle vite e nelle abitudini di chiunque, portando via pezzi di indipendenza e di possibilità lavorative, inglobando sempre più settori dentro di sé.
Ed è per questa ragione che i protagonisti della storia, Jacob (la nostra voce narrante) con sua moglie Megan ed i due figli, decidono di abbandonare tutto e di partire da New York verso il Nebraska, dove inizieranno a lavorare per The Store.
Ma non è stata la disperazione a fargli cercare un lavoro per quella azienda che odiano, ma un idea piuttosto pericolosa. Infatti sono due scrittori che si sono ritrovati a spasso dopo altri tagli per colpa della società in questione e decidono di fare qualcosa di impensabile: introdursi dentro questo macchinario per capirne i segreti e rivelarli al mondo, mostrando il vero volto di The Store.

Sembra tutto bello, ma le cose andranno male molto in fretta.
The Store sa TUTTO di tutti, quindi appena arrivati si ritrovano la casa già piena di acquisti personali, dai cereali per la colazione, allo shampoo per il bagno, fino al ritrovarsi tutti i vicini preparati ad accoglierli e ad aiutarli al trasloco.
Inquietante è dir poco.
Ma non finisce qui, perché scoprono presto che le cose sono ancora peggiori, infatti vengono spiati da tante telecamere nascoste per tutta casa e non hanno una privacy vera e propria, perché c'è sempre qualcuno che entra in casa loro a rifornire la dispensa o sistemare le loro cose, o rimettere le telecamere che rompono. Oltre che un poliziotto davvero fastidioso che sembra averli presi di mira.

Tutti sanno tutto di tutti. La trasparenza deve essere la base per qualsiasi cosa, in quel posto.
Qualcosa di sconvolgente, per chiunque, infatti non si fa fatica ad entrare in empatia con Jacob e Megan, stravolti da tutto questo.
Eppure, c'è di peggio, perché in breve tempo The Store riuscirà ad assorbire i loro figli, portandoli a sognare questo mondo e ciò che gli offre, ma non saranno i soli a farsi trascinare dentro questo "sogno".

Una storia che scorre rapida, che fa provare al lettore empatia per i protagonisti e sentire i loro disagi, chiedendosi se mai il mondo finirà davvero così, visto che ormai il commercio online sta invadendo sempre più settori.
Mette paura perché può essere reale.

Tirando i conti però mi ha deluso molto il finale.
Brevissimo e con una spiegazione davvero folle alla storia raccontata fino a quel momento.
Rovina il bellissimo lavoro fatto fino a quel punto ed è un enorme peccato, perché la storia è davvero bella ed intrigante.

Lo consiglierei? Direi di si.
Patterson resta un autore straordinario e anche questa storia merita di essere letta, per i temi trattati ed il modo in cui ti travolge durante la lettura. Peccato solo per la fine.

sabato 21 ottobre 2017

Torno, dopo tanta assenza, a scrivere in questa piccola rubrica dedicata ai film #horror....o quelli che dicono di esserlo, poi che lo siano davvero tutta un'altra storia. . Oggi vi parlo di un uscita davvero molto attesa: #IT Tratto dal bellissimo romanzo di #King, che ho riletto qualche mese fa per prepararmi. . Lo dico subito: Non Mi È Piaciuto! Spiego in maniera molto vaga sul blog i motivi che mi hanno portato a bocciarlo; Tranquilli è tutto Spoiler Free, tranne la conclusione dove ho messo un piccolo sfogo, ma è ben segnalata. . Se vi va, ditemi le vostre impressioni in merito e se avete letto oppure no il libro, perché (ovviamente) cambia il metro di giudizio riguardo la pellicola. . #SabatoHorror #movie #film #horrormovie #filmhorror #blog #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Deadpool Uccide I Classici #DeadpoolUccideIClassici #paninicomics #marvel #CullenBunn #MatteoLolli #fumetti #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Sabato Horror: IT 2017





Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2017
Durata 135 min // 150 min (director's cut)[1]
Genere fantastico, orrore, thriller
Regia Andrés Muschietti
Soggetto Stephen King (romanzo)
Sceneggiatura Chase Palmer, Cary Fukunaga, Gary Dauberman







Interpreti e personaggi
Bill Skarsgård: Pennywise/It
Jaeden Lieberher: Bill Denbrough
Jeremy Ray: Ben Hanscom
Sophia Lillis: Beverly Marsh
Finn Wolfhard: Richie Toziers
Jack Dylan Grazer: Eddie Kaspbrak
Wyatt Oleff: Stanley "Stan" Uris
Chosen Jacobs: Mike Hanlon
Nicholas Hamilton: Henry Bowers
Owen Teague: Patrick Hockstetter
Logan Thompson: Victor Criss
Jackson Robert Scott: George Denbrough

Iniziamo con la cosa che più mi ha infastidito
Un enorme peccato essere stati svantaggiati nella visione di questa pellicola attesissima.
Infatti l'Italia è tra le ultime ad averla fatta uscire al cinema.
Cosa evitabile e che avrebbe permesso a tantissimi fan di poterselo gustare in contemporanea (praticamente) mondiale, visto che è da circa un mese che tantissimi paesi lo stanno facendo vedere.

Rispetto alla versione del 1990 è meno fedele al romanzo, per alcune scelte che hanno scelto di fare, come per esempio ambientarlo negli anni '80, per renderlo più attuale per il pubblico moderno.

Ovviamente il libro, per me, è un capolavoro assoluto: bello, scorrevole, interessante,...
L'ho riletto pochi mesi fa per prepararmi ad affrontare di nuovo Derry ed il suo mostro più famoso (e ne ho fatto un'opinione che potete trovare QUI).

Una cosa che sembrava non convincermi era la scelta di dividerlo a metà senza seguire il romanzo: in questa prima parte hanno messo in scena solo le scene di quando erano giovani, mentre nella seconda parte tutta la parte relativa ai protagonisti ormai adulti.
Nel libro invece tutto è mescolato, come nella precedente trasposizione, seguendo i fatti come decise King e nella sua storia.
Ammetto che pensavo pesasse di più questa scelta, rovinandone la scorrevolezza, invece non è male e non si sente così tanto la mancanza. Vedrò poi se la seconda parte si attacca e rende giustizia, completando per bene la storia.


Pennywise una delusione!
Hanno calcato tantissimo la mano in molti pezzi, rendendo il personaggio grottesco e, in certe scene, esagerato a causa degli effetti speciali.
Anche Tim Curry, che lo ha interpretato nel 1990, si è ritrovato con questo ruolo difficile (perché non lo metto in dubbio che sia arduo da riportare e che sia credibile), ma risulta più uniformato alla storia.
Credo che abbiano voluto puntare più sull'horror, che però non è riuscito per nulla.

Riguardo gli altri personaggi, i giovani protagonisti li ho trovati davvero bravi nel recitare i loro ruoli e a portare sullo schermo quelle personalità. Finn Wolfhard (Richie) e Jack Dylan Grazer (Eddie) straordinari, mi sembrava di aver davanti i personaggi del libro!
Sophia Lillis (Beverly) stupenda, davvero brava, forse resa troppo matura in questa pellicola.

Come trama, hanno cambiato davvero molti dettagli.
In primo luogo l'inizio, la scena più conosciuta, ovvero George che incontra Pennywise.
Mi sono messa le mani nei capelli e mi sono chiesta cosa diavolo stessi guardando.
Davvero pessimo e dal risultato grottesco.

Ottimo l'aver reso per bene l'indifferenza della popolazione riguardo qualsiasi cosa.
Nessuno sembra vedere nulla e a nessuno sembra importare, nonostante a volte alcuni adulti si trovino davanti scene in cui dovrebbero intervenire. Si vede la mano di Pennywise e del suo controllo sulla città, della sua influenza malvagia.

Tirando le somme, un enorme MAH
Ero così curiosa di vederlo, avendo letto certi commenti entusiasti, invece....mi ha proprio deluso.
La storia non mi ha conquistato, scorre lenta e noiosa, davvero pesante;
diversa dal libro, quasi storpiata e, nonostante fosse di due ore, mancavano tantissime parti mentre altre rifatte completamente per adattarsi ad una nuova storia.

Viene in parte salvato grazie agli attori e le parti più reali della pellicola, che ti fanno rientrare nella trama, almeno per un po'. Ma quando vediamo IT nelle sue mille facce, tutto sembra crollare. Come dicevo, hanno calcato la mano per farlo apparire "spaventoso", eppure le uniche scene che possono mettere un minimo di ansia sono quelle "vedo/non vedo".
Gli effetti speciali sono usati malissimo e a sproposito.

Giocare di più sulle paure, sul buio, sulle tempistiche, sulla recitazione,...per mettere paura, lo avrebbe reso più credibile, probabilmente più ansioso e godibile.

Capisco che rifare tutto IT (libro) è un'impresa impossibile, ma questa versione così diversa e con pochissimi tratti in comune con la storia originale non mi ha convinto.
Hanno riadattato tutto anni dopo, hanno sistemato alcuni dettagli per aggiustarla, ci hanno messo impegno, ma alla fin fine il tutto (purtroppo) non arriva e (per quanto mi riguarda) si rimane delusi.
Resto curiosa di veder il prossimo arrangiamento riguardante la seconda parte, ma questa volta parto prevenuta e non mi aspetto chissà cosa. Al 2019!



Queste le devo dire...
(DA QUI SPOILER!!!)
- NO! La scena in cui strappa il braccio a George con un morso e poi lo trascina nelle fogne allungando un braccio. Grottesca e terribile.
- Mah! La scelta di aver lasciato che George fosse uno degli scomparsi invece di una vittima fin da subito.
- NO! Le scene in cui Pennywise rincorre le sue vittime a velocità aumentata. Ridicolo!
- Mah! La scena di Bev nel bagno. Esagerata.
- NO! Alla scena del proiettore dove Pennywise esce dallo schermo in formato gigante. Di nuovo: Ridicolo!
- NO! La scena in cui viene rapita Bev e gli altri corrono a salvare la "donzella in difficoltà", in totale opposizione sia con la storia che con il personaggio forte e coraggioso che è lei.
- Mah! Il finale. La scelta di aggredire IT con oggetti comuni e poi lasciarlo scomparire, con l'ultimo dubbio solo per quello che ha visto Bev mentre era prigioniera, ovvero loro da grandi riuniti e spaventati.
- La versione del 1990 era decisamente migliore!  

giovedì 19 ottobre 2017

"Il Regno Della Terra" Il quarto capitolo della #saga "Le #Cronistorie Degli #Elementi", di Laura #Rocca #LeCronistorieDegliElementi #IlRegnoDellaTerra #LauraRocca #fantasy #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Mio ❤ Ora devo solo trovare il primo ed il terzo volume della saga 😅 #Deadpool Uccide I Classici #DeadpoolUccideIClassici #paninicomics #marvel #CullenBunn #MatteoLolli #fumetti #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Consiglio del Giorno: Wolfheart. La ragazza lupo di Alessia Coppola

http://amzn.to/2xPKFfk
Cliccando sulla Cover si va su Amazon





Titolo: Wolfheart. La ragazza lupo
Autrice: Alessia Coppola
Editore: La Corte Editore
Genere: Urban Fantasy
Prezzo: cart. 16,90 €
Pagine: 320








Trama
Aylena non è una ragazza come le altre. È stata maledetta ed è costretta a convivere con due nature: quella di demone e quella di lupo. Per liberarsi dal maleficio e ritrovare la sua umanità, dovrà così affrontare un viaggio irto di pericoli, attraverso il tempo e le distanze, che la faranno diventare una spietata cacciatrice. Ma tutto cambierà, quando arriva Adrien, un soldato a servizio di un ordine di cacciatori di creature soprannaturali. Sarà lui la chiave che le permetterà di essere finalmente libera, ma sarà anche colui che imbriglierà il suo cuore. Tra battaglie, incantesimi, segreti e cospirazioni Aylena compierà il suo destino, scoprendo però che il prezzo da pagare sarà più alto di quanto avesse mai temuto.


Autrice
Alessia Coppola è una scrittrice, blogger e illustratrice pugliese.
Dopo aver frequentato il liceo artistico, ha proseguito gli studi presso la Facoltà di Beni Culturali. È anche una pittrice, con all'attivo numerose esposizioni. Da qui all'illustrazione (in particolare per l’infanzia) il passo è stato breve. È una freelance con all’attivo numerose collaborazioni. Ha inoltre ampliato
gli orizzonti affermandosi anche come grafica.
Altra grande passione è il canto: ha inciso il suo primo singolo Sognatori nel 2012, arrangiato da Marco Schnabl, fonico dei Duran Duran.
Nel 2014 ha aperto il blog letterario Anima d'Inchiostro e nel 2016 l’omonimo canale Youtube. Ha iniziato a pubblicare nel 2005 spaziando dalla poesia, alle fiabe, dalla narrativa fantastica a quella contemporanea. Nel 2016 infatti pubblica il primo contemporaneo al femminile Il Filo Rosso per HarperCollins Italia. Nel 2018 Newton Compton Editori pubblicherà un nuovo romanzo.


Estratti
Rapida, inesorabile, scoccò la prima freccia che fischiò nell’aria come una frusta e lo colpì. Il dardo gli perforò il cuore, da cui fuoriuscì un fiotto denso e scuro, che evaporò a contatto con il suolo. La figura si afflosciò come un sacco vuoto, prima di smaterializzarsi in polvere nera.
Gli altri due sembravano smarriti, scoccarono uno sguardo ad Aylena e la attaccarono.
Lei caricò un’altra saetta che fece breccia nella cassa toracica del secondo, le cui ossa crepitarono come fossero di carta.
Aylena era una cacciatrice, la Cacciatrice Nera, come era solita essere definita da quegli esseri. Tuttavia non cacciava per sopravvivenza ma per vendetta. Questa era la sottile differenza che la distingueva dai predatori che uccideva, il fine era diverso, ma il mezzo rimaneva sempre il medesimo: la morte.
Un sibilo strozzato si levò nell’aria. Uno dei tre annaspava con la faccia premuta contro l’asfalto bagnato, il respiro corto e gli occhi sbarrati. Agonizzava, contorcendosi come un insetto pungolato da uno stecco.
Aylena si avvicinò, lo sollevò per la mascella e con entrambe le mani tirò uno strattone secco. Il suono delle ossa rotte la fece rabbrividire. Forse non ci avrebbe mai fatto l’abitudine. La morte è morte, anche per chi la merita, anche per chi è già morto.

***

Lei sorrise. «Lui sa. La natura ci comprende, se usiamo le parole giuste per comunicare. Lei ci parla, ma chi di noi sa ascoltarla?»
«Immagino ti abbia insegnato la tua gente.»
«Sì, l’essere connessi al totem espande il nostro spirito, la nostra coscienza, ma è terribile…»
«Cosa?»
«Essere l’ultima della mia casa magica a parlarne. Ero l’erede di una potente dinastia di totemki, ma ora non c’è più alcun clan da proteggere.»
Adrien abbassò il capo e annuì. «Mi dispiace.»
Lei fece spallucce. «Se sei immortale, aspettati anche gli altri si estinguano. Le città si sgretolano come montagne erose dal vento, i mari si ritirano e creano nuove isole, le dinastie cadono come tessere di un domino. E tu assisti a tutto questo come un’ombra dietro il sipario. Una maschera muta, senza copione, senza un ruolo. Perché
sei un fantasma, non esisti e non puoi esistere, nonostante vorresti urlare chi sei. Il progresso avanza nel tentativo di produrre protesi in grado di sostituire organi vitali o di trovare metodi per irretire la morte. L’immortalità è il desiderio più profondo dell’uomo. Eppure tutti ignorano quanto essa sia pregna di noia e di un vuoto che si propaga nel tempo come un’onda ciclica senza mai fine.»
Ci fu un lungo silenzio, lui non sapeva come replicare a quelle parole così pregne di malinconia e dolore.
«Sono stanca, Adrien. Devo spezzare la mia maledizione.»
«Ho giurato che ti aiuterò.»
«So che lo farai, ma non vorrei metterti in pericolo. Non ne vale la pena per una come me. Al momento sono una mezzosangue, ricordi?»
«Proprio per una come te varrebbe la pena combattere.»
Ebbe l’impulso di sfiorarle il dorso della mano e stringerla tra le sue, ma si trattenne.
Le stelle divennero opache e l’alba iniziò a mostrarsi. «Va’, sto per mutare» mormorò lei.
«Voglio restare» insisté.
«Perché mai?»
«Per non lasciarti sola a questa nuova alba.»

mercoledì 18 ottobre 2017

#QuellaVoltaChe (Italiano) #MeToo (Inglese) #BalanceTonPorc (Francese) Stanno invadendo la rete e diffondendo la realtà dei fatti che molti preferiscono ancora ignorare o svilire: gli abusi sono quotidiani, capitano a chiunque e, purtroppo, ancora oggi le vittime di vergognano di ciò che hanno subito e non i colpevoli. Questo non è giusto! 😡 . Cercate questi hashtag e leggerete storie (migliaia o forse anche di più!) che feriscono e fanno star male; Storie reali di molestie e/o stupri, di violenze che troppo adesso passano come qualcosa di "normale". È ora di dire BASTA! 🚫 Tutti insieme, contro chi ride e svilisce le vittime, contro chi attribuisce una scala di intensità alla molestia, contro chi giustifica il colpevole e accusa la vittima, contro chi da una data di scadenza alle violenze,.... . Se è capitato anche a voi, raccontate la vostra storia, condividetela (potete farlo anche in anomimo su alcuni siti), aiutate ad abbattere questo muro: Una vittima non va analizzata per capire se/dove/come ha "favorito una violenza". Una vittima non deve vergognarsi di parlare per paura dei giudizi e trovarsi dita puntate contro. ➡Una vittima non è MAI colpevole!⬅


via IFTTT

Manca poco all'uscita del nuovo volume di Sacro/Profano "Non Ci Indurre In Tentazione" e alla pubblicazione del secondo volume di Contro Natura 😍 Non vedo l'ora di scoprire come andranno avanti le avventure di Damiano e Angelina, come quelle di Leslie. #SacroProfano #MirkaAndolfo @mirkand89 #contronatura #MirkaAndolfo #paninicomics #dentiblu #dentiblueditore #fumetti #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

sabato 14 ottobre 2017

....Just Read a Book and Forget the World ❤ #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Review Party: Armonia Finale - Tutti i Link!!!



Oggi vi metterò tutti i link delle varie Recensioni fatte dai Blog partecipanti! ^.^






Gli elfi sono tra noi, loro malgrado. In un futuro prossimo e dolorosamente simile al presente, una razza mitica quanto misteriosa è uscita allo scoperto solo per ritrovarsi oppressa vittima del razzismo degli umani. Rinchiusi in quartieri ghetto ai margini della società, gli elfi si ritroveranno sull’orlo dello sterminio totale, uccisi da ciò a cui un tempo erano più legati: la bellezza. Il loro destino è nelle mani di Elhand, riluttante leader di una rivolta sul punto di scoppiare.









Il Tempo Dei Libri
Leggere per Sognare
The Mad Otter
Leggere è Magia
Universi Incantati
Viaggiatrice Pigra
Lo Specchio Dell'Anima
 

Consiglio del Giorno: Sarà sempre guerra




Autore: AA VV a cura di GianFilippo Pizzo
Titolo: Sarà sempre guerra
ISBN: 9788897823650
Data di pubblicazione: 14 Ottobre 2017
Pagine: 300
Prezzo Cartaceo: 19.00€
Prezzo Ebook: 3.50€
Collana: Cose che voi umani

In anteprima a Stranimondi (Milano - 14/15 Ottobre 2017) La Ponga edizioni presenta una nuova antologia della sua collana "Cose che voi umani" dal titolo "Sarà sempre guerra" a cura di GianFilippo Pizzo.




Trama
Da sempre, la guerra è parte dell’uomo. Lo era nel passato e, per quanto la possiamo percepire come qualcosa di lontano, è parte del nostro presente. Sempre uguali le motivazioni, in continua evoluzione i mezzi tecnici con cui gli uomini sterminano i propri simili. Non importa perché, l’importante è uccidere e farlo sempre meglio. La fantascienza, letteratura d’indagine per definizione, è uno strumento di grande potenza per esplorare una condizione tanto legata alla natura umana. Questo Gian Filippo Pizzo lo sa bene e, forte della sua quarantennale esperienza nel mondo della fantascienza, realizza un’antologia tematica di grande attualità.

Gli autori
Vittorio Catani, Stefano Carducci & Alessandro Fambrini, Lorenzo Fabre, Dario Tonani, Franco Ricciardiello, Stefano Tevini, Vito Introna, Irene Drago, Giulia Abbate, Gian Filippo Pizzo, Mauro Antonio Migliaruolo, Italo Bonera, Michele Piccolino, Francesco Grasso.

Estratti
"Il buio li raggiunse dopo due ore di viaggio, quando avevano già superato il ponte di ferro ed avevano raggiunto la pianura. Loro si muovevano prevalentemente di notte, perché vedevano al buio. Pattugliavano le strade in piccoli gruppi e camminavano dondolando, come gli uccelli. Parlavano tra loro in una lingua dai suoni cupi. Sitra Achra.”
(Irene Drago)

"La guerra va incontro a tutte le esigenze, anche quelle pacifiche. La guerra è il sistema più spiccio per trasmettere una cultura. Dio, com’è bella la guerra con i suoi canti e i suoi lunghi ozi. L’uomo è guerra. Il XXI, il XXII secolo lo sono stati e lo sono più che mai. Come non capitolare al fascino apocalittico della guerra, specie oggi, nel 2130?”
(Vittorio Catani)

"Il Pantano® è una merda. La più carogna delle merde. Non sono un chimico, sono solo un sottufficiale della Nato, e non saprei spiegarvi che cazzo ci sia dentro quei dannati cilindretti."
(Dario Tonani)

"Davvero i nostri capi sapevano quel che stavano facendo? Ed era proprio vero stessimo esercitando uno sforzo adeguato a conseguire la vittoria? Quel che al momento era visibile ed evidente a ognuno, era gli scarsi risultati conseguiti. Ogni giorno peggio, ogni giorno una novità negativa, uno schermo di energia che saltava, specialmente nei quartieri popolari, oppure che veniva occasionalmente bucato.”
(Mauro Antonio Migliaruolo)

venerdì 13 ottobre 2017

The Store, di James #Patterson #TheStore #JamesPatterson #longanesi #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Blogtour: La Colonna Di Fuoco - Recensione


Ciao a tutti,
Per chiudere questo Blogtour abbiamo in programma una giornata di Recensioni su questo fantastico libro.


http://amzn.to/2hr0Hog
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
Gennaio 1558, Kingsbridge. 
Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l'Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque.
In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso.

Dopo il successo straordinario de I pilastri della terra e Mondo senza fine, la saga di Kingsbridge che ha appassionato milioni di lettori nel mondo continua con questo magnifico romanzo di spionaggio cinquecentesco, in cui Ken Follett racconta con sapiente maestria la grande Storia attraverso gli intrighi, gli amori e le vendette di decine di personaggi indimenticabili, passando dall'Inghilterra e la Scozia, alla Francia, Spagna e Paesi Bassi. Ambientato in uno dei periodi più turbolenti e rivoluzionari di tutti i tempi, La colonna di fuoco è un romanzo epico sulla libertà, con un forte richiamo all'attualità di oggi.

 ° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Un libro incredibile che tiene il lettore incollato alle pagine, nonostante la sua mole che potrebbe spaventare.
Diversamente ai precedenti volumi la storia si differenzia un po', portando i protagonisti per l'Europa e mantenendo Kingsbridge solo come luogo natio di alcuni personaggi inglesi, non come centro della vicenda. Infatti ci sono personaggi reali che affiancheranno i nostri protagonisti, che ci mostreranno diversi punti di vista rispetto ad una periodo storico realmente accaduto, come i fatti narrati.
Follett ci porta attraverso una sessantina d'anni per l'Europa, guardando attraverso gli occhi della famiglia Willard, la famiglia Fitzgerald, Pierre Aumande, la famiglia Palot, e molti altri;
mescolando le loro vite insieme a quelle di personaggi importanti (e realmente esistiti), come Elisabetta Tudor, Maria Stuarda, la famiglia Guisa, e vari nobili e/o sovrani tra Inghilterra, Spagna, Francia, Scozia e Paesi Bassi.

Partendo dal 1558, quando incontriamo Ned Willard, appena tornato a casa da Calais dopo un anno passato da alcuni parenti, con la speranza di potersi sposare con Margery Fitzgerald. Ma tutto cambia quando la Francia si riprende Calais, portando i Willard in disgrazia, rovinando tutti i loro affari, che avevano origine da lì. Dopo un prestito ai Fitzgerald si aggrava la loro situazione e a peggiorare il tutto per Ned, Margery viene promessa ad un Conte della zona, portandolo a valutare una proposta ricevuta per puro caso da Sir Cecil, consigliere di Elisabetta, erede al trono d'Inghilterra, per affiancarlo in quel ruolo.

Invece in Spagna troviamo il fratello di Ned, Barney, che vive con un cugino, ma anche a lui avrà problemi e si troverà a fuggire per salvarsi la vita. Ma sognando il mare da sempre, questo imprevisto si rivelerà una possibilità inaspettata per il giovane.

Nel frattempo conosceremo Pierre Aumande, in Francia, che pur di elevare la sua posizione sociale è disposto a tutto e, dopo un arresto che poteva causargli gravi conseguenze, riesce con la sua parlantina svelta e intelletto a diventare una delle spie al seguito della famiglia Guisa, contro i protestanti.

Come sempre ci sono personaggi femminili che reggono la trama quasi come quelli maschili:
principalmente avremo Margery, una giovane dalla mente brillante ma molto cattolica e che si fa sottomettere dalla famiglia, ci metterà un po' per crescere e intraprendere una strada coraggiosa e rischiosa per portare avanti i suoi ideali;
Sylvie, una giovane protestante che vive in Francia e si troverà ad aver a che fare con Pierre, che la porterà ad aprire gli occhi sul mondo e crescere, rafforzando il suo carattere già forte, portandola a lottare per seguire (anche lei) ciò in cui crede e per cui non ha paura di morire;
Alison McKay, una giovane dama di compagnia di Maria (Regina di Scozia) che ci farà vedere il lato aristocratico e ciò che occorre fare per la corona.

Questi solo alcuni personaggi che vedremo muovere in uno scenario Europeo che muterà costantemente, portando a ribaltamenti sia in chiave politica che religiosa, portando i protagonisti a contrapporsi tra loro e sfidarsi in abilità ed intelletto, per riuscire a portare alla vittoria il proprio sovrano e/o la propria fede.
Attraverso molti archi temporali, arriveremo a chiudere il cerchio nel 1606 dove tutti i nodi arriveranno al pettine. Non mancherà un piccolo epilogo ambientato nel 1620, davvero ben fatto ed interessante, che fa sorridere il lettore e gli fa chiudere il libro con malinconia.

Un bel libro, differente dai precedenti, ma che non delude per nulla: anzi, riesce ad incuriosire il lettore e lo fa vivere attraverso queste voci narranti quell'epoca così cruda e violenta.
Non ho controllato effettivamente se ogni fatto citato sia realmente accaduto, ma credo di si.
Un bel libro (quasi) storico che viene reso interessante grazie ai protagonisti di Follett, carismatici e (nel bene o nel male) affascinanti, con ognuno i suoi obiettivi da portare a termine.
Una storia davvero ben fatta con diversi spunti per riflettere.
Un libro che mi mancherà...
Consigliatissimo!
Si può leggere anche senza i precedenti volumi, se siete curiosi ma non siete propensi ad affrontare tutta l'avventura dal principio; ma vi garantisco che vi farà innamorare e che poi li recupererete.

Se vi siete persi il Blogtour, ecco qui tutte le tappe che abbiamo creato.

2/10- "Presentazione"
Hook A Book
3/10- "Accenni storici"
Libri Al Caffè
4/10- "Personaggi"
Viaggiatrice Pigra
5/10- "Personaggi"
La Lettrice Sulle Nuvole
9/10- "Panoramica sociale"
Reading In The Tardis
10/10-"Ambientazione"
Rachel Sandman Author
11/10- "Ambientazione"
Honey, There Are Never Enough Books
13/10 - Recensioni

Oggi RECENSIONI!! ❤ L'ultima giornata del Blogtour dedicato a quest'ultimo romanzo di Follett lo dedichiamo a mostrarvi le nostre impressioni a riguardo.... Seguite i vari blog 😉 (Messi per ordine alfabetico, non per pubblicazione nella giornata!): - Honey, There Are Never Enough Books - Hook A Book - La Lettrice Sulle Nuvole - Libri Al Caffè - Rachel Sandman Author - Reading In The Tardis - Viaggiatrice Pigra (Cercherò nelle anteprime di mettere gli screenshoot e i link giusti, ma voi passate però 😉) . Spero che questo evento vi sia piaciuto e lo abbiate trovato interessante. Io ringrazio di cuore tutte le blogger che mi hanno aiutato ❤ E la Mondadori che mi ha permesso di organizzarlo ❤ . Consigli, critiche,....sono ben accetti!!! Scrivetemi e fatemi sapere. Grazie 😊😊😊 #Kingsbridge #LaColonnaDiFuoco #AColumnOfFire #KenFollett #Mondadori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

giovedì 12 ottobre 2017

Stasera io e Patterson. Sono curiosa di immergermi in questa sua ultima pubblicazione e perdermi tra le pagine.... The Store, di James #Patterson #TheStore #JamesPatterson #longanesi #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Lo devo leggere!!! Che ve lo dico a fare, chi ha già conosciuto la Atwood, in particolar modo ultimamente dopo aver sento parlare del telefilm tratto da "The Handmaid's Tale" ovvero "Il Racconto dell'Ancella" difficilmente la può dimenticare; chi ha visto e/o letto difficilmente ha trovato qualcosa di brutto in queste opere...anzi, col suo stile crudo e forte, la scrittrice mette di fronte al lettore realtà possibili e storie che ti rubano il cuore. Col telefilm ciò è stato messo davanti ad una platea più ampia, che ha conosciuto questa donna con un talento straordinario. . Anche con questo pare che abbiano azzeccato un altra volta! "Another Grace", ovvero "L'Altra Grace". Per ora sto seguendo la mini serie e mi sto innamorando di questa protagonista è della sua storia, che non vedo l'ora di leggere 😍 . Ps. Ponte Delle Grazie lo ristampa a breve!!! Quindi non struggetevi, si troverà ❤ . #MargaretAtwood #Atwood #TheHandmaidsTale #IlRaccontoDellAncella #LAltraGrace #AnotherGrace #pontedellegrazie #distopico #romanzo #daleggere #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Review Party: Armonia finale, di Hendrik R. Rose


Ciao a tutti
e Benvenuti in questa mia opinione riguardo "Armonia Finale", di Hendrik R. Rose.
Prima di dirvi la mia, la trama del romanzo:






Gli elfi sono tra noi, loro malgrado. In un futuro prossimo e dolorosamente simile al presente, una razza mitica quanto misteriosa è uscita allo scoperto solo per ritrovarsi oppressa vittima del razzismo degli umani. Rinchiusi in quartieri ghetto ai margini della società, gli elfi si ritroveranno sull’orlo dello sterminio totale, uccisi da ciò a cui un tempo erano più legati: la bellezza. Il loro destino è nelle mani di Elhand, riluttante leader di una rivolta sul punto di scoppiare.





Una storia particolare ed intrigante, che si muove su un territorio che sembrerebbe fantasy, ma che ha più di thriller nel suo contenuto.
Mi spiego meglio.
La storia inizia dandoci alcune informazioni basilari ed in tono piatto, schematico quasi, ma sarà utile per poter iniziare a leggere questo romanzo. L'autrice ci spiega, infatti, la nascita del Distretto 50, ovvero un luogo circoscritto da mura nel quale gli Elfi sono costretti a vivere. Un ghetto per tenerli sotto controllo e isolarli dal resto della popolazione.
Tutto ha avuto inizio nel 1970, quando Damon Ravel stracciò il precedente record di velocità, portandolo sotto i nove secondi. Ma qualcosa "puzzava", infatti gli tesero una trappola che portò alla luce un grande segreto: gli Elfi esistevano. Una razza fiera, amante della natura, più forte e resistente degli uomini, con un udito più fine ed una vista eccezionale,...E questo fu l'inizio dei problemi per quella stirpe.

L'uomo da quando ha iniziato a popolare questo pianeta ha sempre saputo di doversi difendere. A volte ha avuto ragione, altre volte no, ma si sa, il diverso spaventa e diventa un spettro da circoscrivere entro un perimetro dalle mura alte, con porte blindate e la chiave nelle mani dei governi. Così fu costruito il Distretto 50.

Dopo quarant'anni dalla nascita di quel luogo, nel 2040, parte la nostra storia, con alcune voci che si alternano tra di loro, ma al centro di tutto (e alla nascita di tutto) una morte.
Un apparente suicidio da parte di un Elfo mette in allarme un poliziotto dai forti ideali e dalla volontà di ferro: Wallace Flynn. Fin dal sopraluogo capisce che c'è qualcosa di strano e chiede ad una sua carissima amica, e medico, di fare l'autopsia (in segreto) per lui.

"A chi interessa la morte di un elfo?" avevano detto al dipartimento.
"A me" aveva risposto.

Ariel Scott è una dottoressa in un ospedale quasi dimenticato, il Sant'Augusto della Misericordia, che si trova in una zona a contatto con umani ed elfi (anche se, per legge, deve stare lontana e non prestare assistenza a questi ultimi); dedita alla professione per anima e cuore, tramandatagli da suo padre; accoglie la richiesta di Wallace per aiutarlo in quel caso così particolare, ma in effettivo nel corpo non trova niente che possa spiegarne la morte.
Una donna forte, indipendente, tenace e difficile con cui aver a che fare; non si fa mettere i piedi in testa e alle provocazioni risponde sempre a tono. Un gran bel personaggio!

E a queste due vite si intreccerà una terza, quella dell'elfo Elhand Amdir Celebrindal. Una guardia del corpo di una famiglia molto ricca della città, che porta avanti i suoi doveri col solo sogno di mettere abbastanza soldi da parte per andarsene con sua sorella ed i suoi figli.
Durante un giro fuori casa viene aggredito e deve andare al Pronto Soccorso, dove la dottoressa Ariel, contravvenendo alle regole, gli suturerà le ferite e gli chiederà di andare a casa sua per farsi controllare.
Un gesto di gentilezza, per lei normale non trovando differenze razziali fra i pazienti, eppure darà inizio ad un rapporto con Elhand che li porterà a scoprire cosa si nasconde dietro quel suicidio e portando a galla un segreto davvero molto pericoloso che se finisse nelle mani sbagliate, potrebbe distruggere per sempre gli elfi...

Una storia dal ritmo lento e costante, ma che porta il lettore ad innamorarsi dei protagonisti e voler continuare per scoprire cosa accadrà.
Questo romanzo da voce ai buoni, ma anche ai cattivi, che da dietro le mura dell'Antena, il centro del Governo, cercano di tessere la loro strada per fare successo in fretta ed ottenere tutto ciò che vogliono. Alcuni più subdoli di altri.

Un romanzo piacevole, anche se non molto scorrevole, in particolar modo all'inizio (quando ci si deve abituare allo stile) e nel finale, per i miei gusti troppo lento e che tira la storia troppo per le lunghe.
In ogni caso, una storia decisamente originale, ricca di indagini, mistero, ricerca della verità e di lotta per i propri diritti. Se ci si fa coinvolgere, diventa appassionante.

Se siete un pochino stanchi dei soliti fantasy fatti a stampino, oppure vi piacciono i thriller ma volete cambiare leggermente stile, fa per voi!


Ecco tutte le tappe del Review Party.
Ogni giorno qualche blog vi parlerà del romanzo e vi dirà la sua, seguiteli tutti per farvi un'idea generale e capire se possa fare per voi questa lettura:

mercoledì 11 ottobre 2017

Si continua a parlare dell'ambientazione di "La Colonna Di Fuoco" (ultimo romanzo dedicato a Kingsbridge di Follett) nella tappa di "Honey, There Are Never Enough Books". Ultima tappa del Blogtour, ma venerdì vi daremo le nostre opinioni sul romanzo: Non mancate!! 😉 . #Kingsbridge #Follett #Blogtour #LaColonnaDiFuoco #AColumnOfFire #KenFollett #Mondadori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

#Magic, di V.E.Schwab #VESchwab #newtoncompton #newtoncomptoneditori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Magic, di V.E. Schwab

http://amzn.to/2xYFeKc
Cliccando sulla Cover si va su Amazon

Kell è uno degli ultimi maghi della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, nelle quali accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell’Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Grigia, la più noiosa delle versioni di Londra, quella priva di magia. Ma Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere piccoli scorci di realtà ai quali, solo con le proprie forze, non avrebbero mai accesso. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e Kell comincia a rendersene conto. Dopo un’operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale, e infine lo convince a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se vuoi continuare a giocare prima di tutto devi imparare a sopravvivere…

Il nuovo talento della letteratura americana
Da questo libro sarà presto tratto un film


° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Di-vo-ra-to!!!
Come vi avevo "anticipato" questo pomeriggio su Instagram, avevo iniziato a leggerlo e non ero sicura per bene di quanto tempo mi avrebbe richiesto, perché (come tanti altri bei libri) a volte sono quasi obbligata a rallentare la lettura per assaporare meglio una storia e (paradossalmente) certi libri stupendi li leggo con più lentezza di altri banali e scontati.
MA, come sempre avevo detto, si arriva ad un punto in cui la storia mi cattura e non importa a che punto sono, devo assolutamente finirlo. Niente mi stacca dalle pagine e per questo posso già parlarvene in toni molto entusiasti.

La storia è decisamente originale e, sebbene ci si metta un pochino a capire come funzionano questi mondi e la magia, una volta che si prende il ritmo è tutto di guadagnato e il tutto assume un ritmo sempre più veloce ed interessante.
Il protagonista della storia è Kell, un giovane Antari, ovvero un mago con il potere di attraversare i vari mondi. Potere rarissimo, infatti sono solo due tra tutti i vari mondi a possederlo.
A distinguerli dal resto della gente sono i loro occhi: uno normale ed uno completamente nero.
Già da subito capiamo che è un ragazzo gentile, sveglio, buono, ma con delle abitudini "illegali" che lo potrebbero portare nei guai, infatti porta diversi manufatti tra i mondi, ma non per denaro, per collezionare altre parti di quei luoghi da custodire gelosamente.
Appunto, un gesto proibito da quando le porte tra i mondi furono chiuse.

Esistevano quattro mondi con quattro Londra diverse tra loro secoli prima, con porte che potevano essere aperte da chiunque per poter viaggiare tra i vari mondi. Ma qualcosa distrusse tutto questo.
Londra Nera si era fatta corrompere dal potere della magia, che aveva finito per distruggerla e portare via con sé chiunque vi abitasse. Per evitare di essere contaminati le altre Londra avevano chiuso i vari portali, precludendo ogni possibilità di comunicare però, tranne che attraverso gli Antari.
Kell è nato nella Londra Rossa, ovvero un ricco impero dove la magia ancora prospera.
Mentre l'altro Antari, Holland, Ã¨ nato nella Londra Bianca, ovvero il mondo affamato, in costante ricerca di magia dai suoi abitanti, quasi per un appetito insaziabile.
L'ultimo mondo è la Londra Grigia, la terra con meno magia tra tutte, che l'ha anche dimenticata nel tempo. Ed è lì che vive un'altra protagonista della storia, anche se leggermente messa in ombra da Kell: Lila Bard, una giovane ladra dal temperamento irruento e dalla volontà ferrea, che sogna il mare e la libertà ad ogni costo, motivo per cui continua a girare per le strade vestita da uomo e derubare chi le passa accanto, sperando di mettere da parte abbastanza soldi da realizzare questi sogni.

Viaggiare tra questi mondi richiede il potere racchiuso nel sangue degli Antari ma non è così facile perché ci sono regole ben precise per poterlo fare. Una tra queste è che i mondi vanno attraversati in sequenza: Bianca - Rossa - Grigia, e viceversa.
Sarà dopo una missione particolarmente insidiosa a Londra Bianca, dove i sovrani gemelli Astrid e Athos Dane regnano col pungo di ferro e una vena sadica e malvagia, si ritrova a fare un favore ad una donna, portando con sé un sacchetto ed una lettera a Londra Rossa. Ma capirà presto di essere stato ingannato e di avere tra le mani qualcosa mi molto pericoloso.

Scappando per un soffio da Londra Rossa si ritroverà in quella Grigia, pensando di aver finito di scappare, ma si imbatte in Lila che lo alleggerirà di quel "regalo" e, così facendo, intreccerà i loro destini.
Durante questa avventura vedremo entrambi districarsi tra nemici e assassini, dovendo muoversi con astuzia oppure combattere con forza, sempre sul filo di un rasoio che rischia di portare alla distruzione non solo le loro vite, ma tutti i vari mondi.

Un libro davvero bello ed interessante, avventuroso e ben pensato, che ci conduce lungo la storia senza regalando pezzettini per unire i vari tasselli, ma mai senza danneggiare il resto della trama.
Una storia in cui scopriremo di più riguardo a Kell grazie non solo ad i suoi pensieri, ma soprattutto a Lila che, scaltra e furba, pretende risposte e non si accontenta di vaghe spiegazioni.

Sono stracuriosa riguardo i seguiti, che spero vengano portati in Italia e tradotti.
(Sono già stati pubblicati in lingua originale e mi struggo perché non saprei leggerli e godermi queste storie...mannaggia a me, devo imparare!)
Un romanzo che merita davvero di essere letto e vi consiglio di approfittarne domani quando sarà pubblicato.
Vi piacerà!

martedì 10 ottobre 2017

Ho iniziato a leggere #Magic, di V.E.Schwab e...me ne sto innamorando! Vorrei parlarvene il prima possibile, ma non so quando passerò dal godermi ogni riga con estrema calma alla lettura forsennata per finirlo....penso presto però 😍 [Esce il 12, quindi dovete aspettare ancora un pochino, ma ne varrà la pena! 😉] #VESchwab #newtoncompton #newtoncomptoneditori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi "Rachel Sandman Author" ci parla di alcune ambientazioni dove si svolge "La Colonna Di Fuoco", ultimo romanzo dedicato a Kingsbridge di Follett. . #Kingsbridge #Follett #Blogtour #LaColonnaDiFuoco #AColumnOfFire #KenFollett #Mondadori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Opinione: Dream Hunters: Il ponte illusorio, di Myriam Benothman

http://amzn.to/2g5t7ny
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
Cosa faresti, se potessi incontrare il tuo amore solo in sogno?
Sophie ha 17 anni e vive a Parigi. In apparenza una ragazza come tante, finché non si imbatte in un antico libro di favole ed è vittima di un’allucinazione.
Hanno così inizio i suoi sogni vividi e surreali, nei quali si innamora di Alexander, principe seducente e inafferrabile. Due mondi - uno reale, uno incantato – così legati, eppure irraggiungibili... A metà tra sonno e realtà, Sophie dovrà fare i conti con sé stessa e con un amore avventuroso e proibito.

Finalista del Premio Cittadella 2017 per il miglior Fantasy dell'anno, “Il ponte illusorio” è il primo volume della trilogia “Dream Hunters”.
Una favola moderna adatta a tutte le età, che trascina il lettore in un sogno a occhi aperti, riportando a galla le emozioni del primo amore.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Un libro originale e ben strutturato, forse adatto a chi ama le favole e i finali "..e vissero felici e contenti". Ma forse anche non solo a loro.
In questo romanzo consociamo Sophie, una giovane ragazza di 17 anni che vive a Parigi e per puro caso un giorno si imbatte in un'antica libreria, dove si ritrova a parlare con il burbero proprietario (che non sopporta molto i giovani) e le uscirà fuori di chi è figlia, ovvero una famosa illustratrice per l'infanzia. Questo farà cambiare qualcosa nel suo atteggiamento, portandola a vedere una vecchia favola che le risveglia qualcosa dentro.
Infatti nei giorni successivi si ritroverà a sognare di essere nelle favole, prima tra tutte "Cappuccetto Rosso". Convinta che sia tutto frutto della sua immaginazione, accompagna questa bambina a casa della nonna e mette fuorigioco il lupo, consigliando alla nonna e alla nipotina di stare attente e, sbadatamente, dice alla piccola di chiedere alla madre di farle una mantellina viola.
Questo dettaglio porterà a delle conseguenze che non si aspetta, perché svegliandosi e tornando alla sua vita di tutti i giorni, si renderà conto che "Cappuccetto Rosso" non esiste più, ma al suo posto esiste "Cappuccetto Viola". Ciò la porterà a mettere in dubbio la sua sanità mentale, perché non è possibile interferire con una favola...oppure no?

Giorni dopo, durante un altro sogno, entrerà nella storia di Cenerentola. Rendendosi conto di dover evitare di interferire, cerca di restare ai margini, ma non ci riesce del tutto, comprendendo solo a tratto (di veglia) cosa abbia cambiato nella favola e anche nella vita reale, perché queste storie mantengono un'impronta anche nel nostro mondo.

E sarà dopo questo sogno che il tutto inizierà a cambiare e la storia prenderà una piega decisamente diversa.
Mi spiace dirlo, ma da qui si inizia davvero a sentire la mancanza di qualcosa in più. L'ho sentito come uno strappo, un qualcosa di troppo rapido nel cambiare degli eventi.
Infatti Sophie resta sempre più a lungo in quel mondo, ma ciò non sembra influenzare (inizialmente) la sua realtà.
Mi spiego meglio: inizialmente sembrano due mondi quasi paralleli, il tempo reale ed il tempo nelle favole sembrano scorrere nello stesso modo. Eppure andando avanti avremo dei dubbi a riguardo, che però cambieranno ancora la nostra percezione andando avanti e una parte di me si chiede, ancora adesso, come funzionino i rapporti temporali fra i mondi (perché nemmeno alla fine mi è stato chiaro).

Ma torniamo alla storia.
Perché la ragazza fa conoscenza di un giovane molto bello ma testardo, irruente ed un po' stronzo quando lo conosciamo: Alexander, figlio di una nobile famiglia (parente del Principe Azzurro di Cenerentola), con cui lei farà amicizia e l'accoglieranno in casa loro. Tra i due si instaurerà un rapporto di amicizia/istigazione che li porterà a dover affrontare alcune avventure insieme e far sorgere domande su entrambi.

Dopo tutto questo (che non voglio rovinare a nessuno, perché merita di essere letto) ci sarà un altro cambio di rotta, di nuovo brusco e repentino, in cui vedremo il rapporto tra i due e la storia si concentrerà solo ed esclusivamente su Sophie e il suo affetto, sempre più forte, verso Axel.
Sarà dopo altri capitoli che (finalmente!) capiremo qualcosa in più su di loro e sul legame che li lega, intrecciato con la vita di Sophie ed un passato che non ricorda....

Per non parlare della Cattiva della storia, rimasta nell'angolo per tutto il racconto, per apparire a frammenti (a volte caotici, perché non si sa bene se parla nel presente, se vediamo il passato...) e a spuntare nel finale, portando con se una minaccia davvero pericolosa che i due giovani dovranno fermare a tutti i costi.

Ok, so benissimo di essermi spiegata a frammenti, ma (purtroppo) è come viene un po' raccontata la storia. Si legge a pezzi, a volte velocissimi ma tutti di seguito, altre giriamo pagina e sono passati giorni. Non è tanto la scelta di questo tipo di narrazione, ma il fatto che sembrino mancare dei pezzi mentre si legge questo romanzo.
Si legge abbastanza scorrevolmente ed è scritto bene, eppure si fatica in molte scene perché non riesce a coinvolgere al 100% per certi elementi di cui si sente proprio l'assenza. Poteva essere gestita in modo differente, ma è un mio parere riguardo a come mi sono rapportata alla storia e allo stile della scrittrice.

In ogni caso ho adorato il finale, che lascia il lettore col culo per terra a più riprese.
Posso anche dire di essere curiosa riguardo un possibile seguito, perché la storia in sé non Ã¨ male: originale e ben creata, con personaggi interessanti, ma che spero vengano approfonditi meglio per poter dare un contesto a tutto ciò che è rimasto senza risposta.

Dopo tutta la pappardella, lo consiglierei.
Ha qualche lacuna (come ho già detto), ma c'è sicuramente di peggio e merita un'occasione: Potrebbe piacervi molto!

mercoledì 4 ottobre 2017

Dylan Dog - La Fiamma #fumetto #comics #DylanDog #LaFiamma #SergioBonelliEditore #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Finalmente sono riuscita a comprare l'ultimo fumetto di Dylan Dog - La Fiamma. . Che dire se non: Wow!!! Fa riflettere moltissimo su temi attuali e che ci circondano, a partire dalla superficialità con cui la gente di solito distoglie lo sguardo davanti a certi eventi, solo perché da per scontate alcune cose. . Dall'altro, a contrapporre questo, un gruppo di giovani che si ritrova arrabbiato e deluso dal sistema, e che pur di essere ascoltato (per la battaglia che sta portando avanti) viene trascinato a fare gesti che non dovrebbe... . E il nostro Dylan nel mezzo, che non sopporta più certi atteggiamenti della polizia e le sue risposte troppe volte violente (rappresaglie armate davanti a manifestanti pacifici); cercando solo di mettere pace fra i fronti e di capire chi sia quella figura checontinua ad inseguirlo per aggredirlo nel caos della rivolta. . Straordinario come riescano a raccontare il male e di come (spesso) si nasconda nell'animo umano. Un fumetto (come tanti altri di questo personaggio) che porta a riflettere e che parla di qualcosa di quotidiano, che troppi non vogliono vedere o che (per pigrizia o semplice ignoranza) danno verdetti di colpevolezza senza informarsi minimamente sui fatti reali. . Straordinario! 💙 . #fumetto #comics #DylanDog #LaFiamma #SergioBonelliEditore #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #book #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #freepik #viaggiatricepigra


via IFTTT

Oggi tocca a me la terza tappa del Blogtour dedicato a "La Colonna Di Fuoco", ultimo romanzo dedicato a Kingsbridge di Follett. Vi parlerò di alcuni personaggi protagonisti di questo incredibile romanzo! Follett ha affiancato i suoi protagonisti a personaggi realmente esistiti e a situazioni davvero successe nella realtà....un tocco di classe, che lo rende diverso dai precedenti ma non meno bello da leggere 😎 . #Kingsbridge #Follett #Blogtour #LaColonnaDiFuoco #AColumnOfFire #KenFollett #Mondadori #leggereovunque #profumodilibri #voglioleggereditutto #semprelibri #leggeresempre #reading #leggere #leggo #libro #libri #library #libreria #book #books #loveread #amorelibri #bookblog #bookblogger #blogger #viaggiatricepigra


via IFTTT

Blogtour: La Colonna Di Fuoco - Personaggi


Ciao a tutti e Benvenuti in questa terza tappa dedicata ad alcuni personaggi protagonisti dell'ultima pubblicazione di Follett "La Colonna Di Fuoco", il terzo capitolo sulla saga di Kingsbridge.
Prima di tutto vediamo il romanzo:


http://amzn.to/2hr0Hog
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l'Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque.
In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso.

Dopo il successo straordinario de I pilastri della terra e Mondo senza fine, la saga di Kingsbridge che ha appassionato milioni di lettori nel mondo continua con questo magnifico romanzo di spionaggio cinquecentesco, in cui Ken Follett racconta con sapiente maestria la grande Storia attraverso gli intrighi, gli amori e le vendette di decine di personaggi indimenticabili, passando dall'Inghilterra e la Scozia, alla Francia, Spagna e Paesi Bassi. Ambientato in uno dei periodi più turbolenti e rivoluzionari di tutti i tempi, La colonna di fuoco è un romanzo epico sulla libertà, con un forte richiamo all'attualità di oggi.


*  °  *  °  *  °  *  °  *  °  * 

Follett in questo romanzo mescola abilmente realtà e fantasia, unendo personaggi davvero esistiti nella storia con protagonisti inventati da lui.

Una delle famiglie principali della storia sono i Willard.
La storia si apre con il più piccolo di questa famiglia, Ned di diciotto anni, che torna a casa a Kingsbridge dopo aver passato un anno a Calais, il porto sulla costa settentrionale della Francia, che si trovava sotto il dominio inglese, presso alcuni parenti.
Felice di rivedere la madre Alice e la sua amata Margery, una giovane di quindici anni che desidera sposare, ma tremendamente devota alla chiesa e alla sua famiglia che ha altri piani in mente per lei.

L’abitazione dei Willard si trovava di fronte al lato ovest della cattedrale. Era stata ampliata nel corso degli anni con delle aggiunte fatte a casaccio e ora si estendeva in maniera caotica su un’area molto vasta. Ma era confortevole, con enormi camini, una grande sala da pranzo dove consumare pasti conviviali, e buoni letti di piume. Vi abitavano Alice Willard e i suoi due figli, più la nonna, la madre del defunto padre di Ned.

Alice è una donna forte, piccoletta e rotonda di fisico, ma dal carattere indipendente e molto intelligente, che ha preso in mano gli affari della famiglia quando suo marito (e padre dei suoi figli) Edmund è morto dieci anni prima, commerciando principalmente in spedizioni di minerali di ferro, stagno e piombo provenienti da Calais per essere venduti in tutta Europa.

Alice aveva quarantotto anni. Dopo la morte di Edmund, tutti dicevano che avrebbe dovuto risposarsi, e il piccolo Ned, che allora ne aveva otto, era terrorizzato all’idea che gli capitasse un patrigno crudele. Ma ormai lei era vedova da dieci anni, e lui pensava che tale sarebbe rimasta.

Sono una famiglia protestante in una nazione cristiana, vivendo la loro fede in clandestinità cercando di sfuggire alla legge piuttosto crudele, se fossero stati scoperti a praticarla:

I protestanti non ammettevano le loro convinzioni, perché sarebbero stati torturati finché non avessero abiurato, e bruciati sul rogo se si fossero rifiutati di farlo. Se si chiedeva loro in cosa credessero, rispondevano in modo evasivo. Partecipavano alle funzioni religiose cattoliche perché erano obbligati per legge, ma coglievano ogni occasione per disapprovare le canzoni licenziose, gli abiti scollati e i preti ubriachi. E non esisteva una legge contro gli abiti austeri.

Sembra tutto pronto per un futuro radioso, eppure tutto cambia in pochi giorni per la famiglia Willard. La Francia si riprende Calais, sterminando parte della famiglia di Alice e distruggendo i loro affari. Margery viene promessa ad un nobile del luogo, così da elevare lo status della sua famiglia. Ma una piccola speranza si accende quando ad una festa Ned conosce Cecil, il consigliere di lady Elisabetta, che aspira a prendere il trono d'Inghilterra.

La madre di Ned sicuramente avrebbe voluto sapere di Cecil. Un visitatore portava notizie, e Alice ne era affamata. Aveva sempre insegnato ai suoi figli che le informazioni potevano fare la fortuna di un uomo, o salvarlo dalla rovina.
[...]
«A proposito» disse Cecil «sto cercando un assistente che mi aiuti nel mio lavoro per lady Elisabetta; un giovane che viva al Palazzo di Hatfield come parte del suo entourage, e che agisca a nome mio quando devo andare a Londra o altrove.

Ned deve decidere cosa fare del suo futuro, anche se ben preso la strada che voleva percorrere gli verrà preclusa e si troverà davanti ad una scelta che gli cambierà la vita, portandolo lontano e facendolo diventare un personaggio sempre più importante, grazie alla sua intelligenza ed arguzia.

Barney, fratello di Ned, era invece partito per Siviglia e si trova ancora lì quando Calais "cade".
Vive con Carlos Cruz, un suo cugino, mastro fonditore, eppure a vent'anni non smette di sognare il mare e di sperare un futuro in un lavoro su una nave. Un giovane descritto con la barba rossa e gli occhi castano dorati dei Willard, come il fratello, ma con un orecchino che gli dona un aspetto insolito che incuriosisce le donne.
Sebbene vivano abbastanza tranquilli, anche per loro arriverà presto il pericolo dell'inquisizione, insieme alla minaccia di alcuni mastri che li vogliono distruggere. Anche loro dovranno valutare in fretta cosa fare per il futuro.

I Willard si presentano come persone argute, intelligenti, sincere ed oneste, che purtroppo iniziano a subire diverse batoste a causa dei cambi politici europei e ad alcune "scorrettezze" di gente che farebbe di tutto per arricchirsi, senza scrupoli. Hanno la capacità di non arrendersi e reinventarsi, di prendere in mano la loro vita e condurla dove vogliono, anche se il vento a volte non è favorevole.

Protagonisti carismatici ed interessanti, fanno parte dei buoni della storia.
E a contrastarli ci sono personaggi più cattivi ma allo stesso tempo (alcuni) interessanti, come già successo nei precedenti volumi di questa saga.

E per parlarvi di uno di questi, ci dobbiamo spostare in Francia, dove conosceremo Pierre Aumande, uno studente dell'università di Sorbona, che sogna di elevarsi socialmente ed è disposto a qualunque mezzo per ottenere potere. Infatti si trova lì per diventare prete, unica maniera per poter perseguire il suo sogno, ma nel frattempo per farsi accettare dai suoi compagni più facoltosi porta avanti truffe per mantenere uno stile di vita superiore alle sue tasche.

Era stato accettato, ma questo significava che doveva vestire come loro, noleggiare carrozze, giocare d’azzardo con indifferenza, ordinare cibo e vino nelle taverne come se il costo di quelle cose non avesse la minima importanza. Pierre continuava a prendere denaro a prestito, lo restituiva solo quando vi era costretto e scimmiottava l’indifferenza di Villeneuve verso le finanze. Ma in qualche modo doveva pur procurarsi dei soldi.

Durante una di queste truffe si presenta come Guisa, cosa che viene ascoltata da alcuni soldati che lo portano via: è illegale spacciarsi per nobili, fatto che potrebbe costargli caro ma, abile nelle parole, quando si trova davanti ai due nobili fratelli (Francesco, duca di Guisa, e Carlo, cardinale di Lorena) rivela la sua storia e le sue umili origini illegittime che hanno radici in quella famiglia, riuscendo a convincerli a non farlo punire, ma anzi, a diventare una spia per il cardinale che sta iniziando una lotta contro i protestanti che si nascondono nella città.

Sarà durante una mattinata per il mercato che conoscerà Sylvie, una giovane ragazza, un po' ingenua ma intelligente, di famiglia protestante, con un padre proprietario di una stamperia, dove commerciano libri proibiti. Riuscendo a far breccia nel cuore di quella famiglia per portare avanti la sua missione per conto del cardinale.

Spietato e senza scrupoli, vedremo crescere Pierre e come la sua arguzia lo porti ad una rapida scalata sociale, ma sempre affiancandosi ad altri e sentendone questo peso, sperando di riuscire a liberarsi e trovare il potere da solo.
Nel frattempo conosceremo anche Sylvie, dolce e gentile, che uscirà cambiata dall'incontro con Pierre, ma rafforzata e pronta ad affrontare un mondo che, si accorgerà, esser crudele e meschino.

Questi alcuni personaggi che compaiono tra le pagine e che ci faranno provare, insieme a loro, mille emozioni: dalla paura, alla gioia, fino alla rabbia.
Follett ci regala una storia incredibile narrata attraverso queste voci che la rendono più forte e vera; infatti in questo romanzo ci sono tantissimi personaggi storici davvero esistiti che affiancano i nostri protagonisti.

Ma vi ho accennato solo alcuni dei personaggi che troveremo tra le pagine nel romanzo,
domani La Lettrice Sulle Nuvole vi parlerà di altri protagonisti che ci faranno compagnia durante la lettura.

Non dimenticatevi di seguire tutte le tappe del Blogtour

2/10- "Presentazione"
Hook A Book
3/10- "Accenni storici"
Libri Al Caffè
4/10- "Personaggi"
Viaggiatrice Pigra
5/10- "Personaggi"
La Lettrice Sulle Nuvole
9/10- "Panoramica sociale"
Reading In The Tardis
10/10-"Ambientazione"
Rachel Sandman Author
11/10- "Ambientazione"
Honey, There Are Never Enough Books
13/10 - Recensioni